L’autopsia completa di Brian Laundrie, i rapporti forensi rilasciati dal medico legale

L’autopsia completa e i rapporti forensi di Brian Laundrie sono stati rilasciati lunedì, rivelando nuove informazioni sulle circostanze intorno alla sua morte e sul caso Gabby Petito, inclusi i dettagli sugli oggetti trovati vicino ai suoi resti.

Il rapporto di 47 pagine descriveva una scena “principale” che conteneva oggetti personali appartenenti a Laundrie, tra cui un “paio di pantaloncini verdi con una cintura verde, due scarpe senza lacci, uno zaino dal contenuto sconosciuto, un anello di metallo bianco”, come così come una pistola.

La scena “secondaria” conteneva resti di animali scheletrici, una “mezza nota scritta a mano” e un cappello con il logo “MOAB Coffee Roasters”, secondo il rapporto.

Laundrie era stata oggetto di una caccia all’uomo per più di un mese l’anno scorso mentre gli investigatori cercavano indizi sull’uccisione di Petito, il suo fidanzato di 22 anni. I suoi resti furono successivamente scoperti all’interno del vasto parco naturale della Carlton Reserve nella contea di Sarasota, in Florida.

L’ufficio del medico legale del distretto dodici aveva precedentemente confermato che Laundrie era morta per una ferita da arma da fuoco autoinflitta alla testa. L’FBI ha anche affermato in precedenza che una revisione del taccuino trovato vicino ai resti di Laundrie ha mostrato che ha rivendicato la responsabilità della sua morte.

Nel nuovo rapporto, il vice capo medico legale Wilson Broussard Jr. ha scritto che la ferita al cranio di Laundrie e la presenza di una pistola erano “coerenti con una ferita da arma da fuoco alla testa”.

I nuovi documenti hanno rivelato che il corpo di Laundrie è stato probabilmente sommerso fino a 3 piedi di acqua alluvionale “per un lungo periodo di tempo”, il che probabilmente ha contribuito alla lunga ricerca per lui. Ha anche indicato che gli investigatori hanno trovato prove di cacciatori di carnivori e roditori sulla scena.

Il rapporto ha inoltre confermato che è stata trovata una borsa asciutta “a circa 250 piedi a sud-ovest dell’area principale” che conteneva un diario insieme a una scatola di legno, contenente un taccuino più piccolo e foto, tra cui almeno una di Laundrie.

La scoperta dei resti di Laundrie lo scorso ottobre ha concluso una massiccia ricerca che ha coinvolto le forze dell’ordine federali, statali e locali iniziata poco dopo la scomparsa di Laundrie il 14 settembre, due settimane dopo che il 23enne è tornato da solo a casa dei suoi genitori a North Port, in Florida. .

IMPARENTATO: Aggiornamento di Gabby Petito: tutto ciò che si sa sulla sua morte, cerca Brian Laundrie

La famiglia di Petito ha denunciato la scomparsa della donna di 22 anni l’11 settembre, avviando una ricerca che ha attirato l’attenzione dei media in tutto il mondo e, nel caso di Laundrie, si è concentrata principalmente sul parco selvaggio della Carlton Reserve vicino alla casa di Laundrie. È un’area paludosa e densamente boscosa che ospita alligatori, coyote, linci rosse, serpenti e numerose altre creature.

I resti di Petito sono stati scoperti il ​​19 settembre ai margini del Grand Teton National Park nel Wyoming, uno dei luoghi che la giovane coppia aveva visitato durante il viaggio che hanno documentato attraverso i video dei social media. Le autorità hanno detto che il corpo era lì da circa un mese.

Un’autopsia nel Wyoming ha concluso che Petito è morto per strangolamento e che si trattava di un omicidio. Laundrie è stata indicata come una “persona interessata” nella sua uccisione, ma è stato accusato solo di uso fraudolento di una carta di debito che non era la sua.

Gli investigatori hanno anche affermato che Laundrie ha inviato messaggi di testo per ingannare intenzionalmente le persone sul fatto che Petito fosse ancora vivo.

L’FBI non ha specificato cosa, esattamente, Laundrie avesse scritto nei testi che aveva inviato per trarre in inganno. I messaggi sono stati inviati tra il telefono di Laundrie e il telefono di Petito, secondo la dichiarazione.

La coppia ha documentato il loro viaggio su Instagram. Attraversarono il Colorado e il 18 agosto 12 sono stati arrestati dalla polizia vicino a Moab, nello Utah, dopo che i due hanno avuto una colluttazione.

Il video della polizia mostrava Petito che descriveva una rissa che si è intensificata. La polizia ha concluso che Petito era l’aggressore, ma gli agenti hanno deciso di separarli per la notte piuttosto che sporgere denuncia.

IMPARENTATO: La storia di Gabby Petito alimentata dai social media e dalla mania del crimine vero

Un rapporto indipendente ha incolpato la polizia dello Utah per non aver rilasciato una citazione per violenza domestica a Petito dopo aver detto alla polizia di aver colpito per prima Laundrie. Il rapporto ha anche indicato le indicazioni che Petito era probabilmente una vittima nella loro relazione generale e ha incolpato gli investigatori per non aver preso una dichiarazione da un chiamante dei servizi di emergenza che ha riferito di aver visto la coppia fuori dal loro furgone e un uomo che schiaffeggiava una ragazza.

La tragica ricerca di Petito ha attirato l’attenzione di tutto il mondo, scatenando indagini sui social media, discussioni sulla violenza negli appuntamenti e facendo luce sulla copertura sproporzionata delle donne bianche scomparse negli Stati Uniti rispetto ad altre persone scomparse.

L’Associated Press ha contribuito a questo rapporto. Questa storia è stata riportata da Cincinnati e Los Angeles.

.

Leave a Comment