L’allenatore di football dell’Alabama Nick Saban afferma che la Texas A&M “ha comprato tutti i giocatori”, si chiede se l’attuale modello NIL sia sostenibile

L’allenatore dell’Alabama Nick Saban ha individuato la Texas A&M per aver “acquistato” la sua classe di firme di alto livello e ha puntato i riflettori sull’effetto indesiderato dei diritti di nome, immagine e somiglianza sul reclutamento durante un evento con i leader aziendali locali mercoledì sera a Birmingham.

“Voglio dire, siamo stati secondi nel reclutamento l’anno scorso”, ha detto Saban al pubblico. “A&M è stato il primo. A&M ha comprato tutti i giocatori della sua squadra – ha fatto un accordo per nome, immagine, somiglianza. Non abbiamo comprato un giocatore. Va bene? Ma non so se saremo in grado di sostenere che in futuro perché sempre più persone lo faranno.

Saban ha detto che i giocatori dell’Alabama hanno guadagnato $ 3 milioni “facendolo nel modo giusto” l’anno scorso e che solo 25 giocatori sono stati in grado di sfruttare le opportunità NIL.

Saban non è stato il primo allenatore a chiamare gli Aggies per nome. A febbraio, l’allenatore di Ole Miss Lane Kiffin ha scherzato dicendo che “la Texas A&M avrebbe dovuto sostenere una tassa sul lusso in quanto hanno pagato per la loro classe di firma”.

Ciò ha suscitato una risposta severa da parte dell’allenatore della Texas A&M Jimbo Fisher, un ex assistente di Saban, durante la conferenza stampa del giorno della firma il giorno successivo, quando ha affermato che gli allenatori che diffondevano voci sugli accordi promessi alle reclute erano “atti da clown” e “irresponsabili da morire”.

Il problema con NIL, ha detto Saban mercoledì, è “gli allenatori che cercano di creare un vantaggio per se stessi”.

Saban ha detto che gli allenatori sanno quanti soldi sono disponibili dal collettivo della loro scuola – un gruppo di sostenitori del programma che uniscono le loro risorse per offrire accordi agli atleti – e “quanto può promettere a ogni giocatore”.

“Non è quello che doveva essere”, ha detto. “Questo è quello che è diventato. E questo è il problema nei colleghi atleti di atletica in questo momento. Ora ogni giocatore sta dicendo: ‘Beh, cosa prenderò?’

Saban ha detto che le persone incolpano la NCAA: “Ma in difesa della NCAA, siamo dove siamo a causa del contenzioso”.

La scorsa estate, la Corte Suprema ha confermato una sentenza del tribunale di grado inferiore secondo cui la limitazione dei benefici legati all’istruzione violava le leggi antitrust. Sulla scia di quella decisione, la NCAA ha adottato regole molto meno restrittive, incluso il permesso agli atleti di trarre profitto dal loro nome, immagine e somiglianza.

Le regole NCAA vietano a una scuola o ai suoi dipendenti solo di pagare gli atleti direttamente per i loro diritti NIL.

“Se la NCAA non ottiene alcuna protezione dal contenzioso, indipendentemente dal fatto che dobbiamo ottenere un antitrust o qualunque cosa sia, dal punto di vista del governo federale, questo non cambierà perché non possono far rispettare le loro regole”, ha detto Saban. “Proprio come [Alabama basketball coach Nate Oats] detto, abbiamo una regola in questo momento che dice che non puoi usare nome, immagine, somiglianza per invogliare un giocatore a venire nella tua scuola. Diavolo, leggilo sul giornale. Voglio dire, Jackson State ha pagato un ragazzo $ 1 milione di dollari l’anno scorso che è stato davvero un buon giocatore di Divisione I per venire a scuola. Era sul giornale e se ne vantavano. Nessuno ha fatto nulla al riguardo. Voglio dire, questi ragazzi a Miami che giocheranno a basket lì per $ 400.000, è sul giornale. Il ragazzo ti dice come sta facendo”.

Il giocatore dello stato di Jackson a cui Saban si riferiva è Travis Hunter, un potenziale cliente a cinque stelle che ha ribaltato il suo impegno dallo stato della Florida e ha firmato con il programma HBCU durante il primo periodo di firma a dicembre. L’allenatore della Jackson State Deion Sanders ha smentito la voce che a Hunter fosse stato offerto più di $ 1 milione.

Sanders ha risposto con forza ai commenti di Saban mercoledì sera, scrivendo su Twitter: “Credi meglio che affronterò ciò che l’allenatore di LIE SABAN ha detto domani. Sono stato svegliato da mio figlio @ShedeurSanders che mi ha inviato l’articolo affermando che ABBIAMO PAGATO @TravisHunterJr un milione per giocare a @GoJSUTigersFB! Noi come PERSONE non dobbiamo pagare le nostre PERSONE per giocare con le nostre PERSONE.”

I commenti di Saban su Miami si riferivano al giocatore di basket maschile del Kansas State Nijel Pack, che si è trasferito agli Hurricanes ad aprile. Poco dopo, è stato annunciato che ha firmato un accordo NIL di due anni da $ 400.000 con la società di tecnologia sanitaria LifeWallet con sede in Florida.

Saban ha detto di aver detto ai giocatori che avranno tutti le stesse opportunità dal collettivo dell’Alabama, ma ha fatto la distinzione che “Puoi guadagnare quanto vuoi”.

“Dico la stessa cosa alle reclute: il nostro compito non è convincerti a venire a scuola qui”, ha detto. “E non so come gestisci il tuo spogliatoio. E non so se questo sia un modello sostenibile”.

.

Leave a Comment