L’allenatore dei Vegas Golden Knights Peter DeBoer dopo aver saltato i playoff per la prima volta

I Vegas Golden Knights hanno licenziato l’allenatore Peter DeBoer dopo non essere riusciti a raggiungere i playoff per la prima volta nella loro breve storia.

“Vorremmo ringraziare Pete DeBoer per il suo impegno nei confronti dei Vegas Golden Knights nelle ultime tre stagioni”, ha dichiarato il direttore generale dei Golden Knights Kelly McCrimmon in una nota. “Da quando è entrato a far parte dell’organizzazione, Pete e il suo staff ci hanno guidato attraverso alcune delle circostanze più uniche e difficili a cui abbiamo assistito da quando la nostra franchigia è entrata nella NHL. Dopo lunghe discussioni nelle ultime due settimane, crediamo che un nuovo allenatore metterà siamo nella posizione migliore per avere successo la prossima stagione”.

DeBoer è stato il secondo allenatore assunto da Vegas, nel 2019-20, dopo che l’allenatore Gerard Gallant era dietro la panchina per le prime due stagioni della squadra nella NHL. DeBoer ha avuto un record di 98-50-12 nelle sue tre stagioni a Las Vegas, guidando i Golden Knights alla finale della conferenza nel 2020 e al penultimo round dei playoff nel 2021 ma non riuscendo a raggiungere la finale della Stanley Cup in entrambe le stagioni.

In questa stagione, i Golden Knights hanno lottato contro gli infortuni e le sfide della formazione legate al tetto salariale per finire con un record di 43-31-8 (94 punti), mancando il taglio dei playoff di quattro punti. Hanno avuto un periodo di fine stagione che ha visto i Knights ottenere una vittoria in sei partite critiche, inclusa una sconfitta ai rigori contro i Dallas Stars che ha agito de facto come una partita di playoff.

Vegas ha raggiunto la finale della Stanley Cup nella sua prima stagione nella NHL, perdendo contro i Washington Capitals nel 2018. Da allora il proprietario Bill Foley ha aggiunto in modo aggressivo talenti veterani nella speranza di vincere quel campionato sfuggente. I Knights hanno una delle squadre più stipendiate della NHL, con un numero di presenze che è aumentato ancora di più quando hanno fatto uno scambio di successo per la star dei Buffalo Sabres Jack Eichel durante la stagione.

Foley ha recentemente dichiarato al Las Vegas Journal-Review che la squadra aveva “perso un po’ di personalità” negli ultimi anni a causa delle mosse del roster rese necessarie dal tetto salariale.

“Il nostro obiettivo è tornare a questa identità di non arrendersi mai, di non arrendersi mai e di essere una squadra. Credo che ci siamo allontanati in qualche modo da quell’identità con tutti i cambiamenti che sono stati fatti e le macchinazioni costanti”, ha detto. “Direi che saremo una squadra ora che siamo ‘Pronti, mira, spara’ non ‘Pronti, spara, mira.’ Staremo attenti. Questa è una grande priorità per me e ci sarò coinvolto”.

Vegas licenzia il suo allenatore in un momento in cui diversi allenatori di alto profilo stanno cercando nuovi lavori. La scorsa settimana i New York Islanders hanno licenziato Barry Trotz, l’allenatore che ha battuto i Knights nella finale della Stanley Cup. Se finisce a Las Vegas, sembrerebbe una specie di schema: DeBoer è stato assunto dopo che i suoi San Jose Sharks hanno sconfitto Las Vegas nei playoff della Western Conference.

Altri allenatori in cerca di ingaggio includono Claude Julien, che ha vinto una Stanley Cup con i Boston Bruins; Paul Maurice (775) e Alain Vigneault (772), rispettivamente settimo e ottavo in carriera; Mike Babcock, che ha allenato l’ultima volta i Toronto Maple Leafs nel 2019-20 e ha dovuto affrontare accuse di abusi mentali sui giocatori; e Joel Quenneville, che si è dimesso dai Florida Panthers in disgrazia dopo appena sette partite in questa stagione dopo che un rapporto ha dettagliato il suo ruolo nella cattiva gestione delle accuse secondo cui un giocatore è stato abusato sessualmente da un assistente allenatore dei Chicago Blackhawks nel 2010.

Quenneville avrebbe dovuto chiedere al commissario della NHL Gary Bettman il permesso di tornare in campionato, e non lo aveva fatto fino alla scorsa settimana.

.

Leave a Comment