La star della Carolina del Sud Aliyah Boston domina con 28 punti, 22 board nella vittoria di Sweet 16

GREENSBORO, NC – Quando la Carolina del Sud ha dovuto sospendere la partita nel quarto quarto contro la Carolina del Nord negli Sweet 16 venerdì sera, i Gamecocks si sono prevedibilmente rivolti al loro miglior giocatore.

E Aliyah Boston ha dominato in un modo completamente nuovo.

Boston ha segnato tutti i punti della Carolina del Sud nell’ultimo quarto, portando la testa di serie n. 1 Gamecocks all’Elite Eight con una vittoria per 69-61. Nonostante i migliori sforzi della Carolina del Nord per limitare i suoi punti nella vernice, Boston è stata in grado di prendere il controllo del gioco in gran parte grazie ai suoi rimbalzi offensivi, punti di seconda possibilità e tiri liberi.

Ha chiuso con 28 punti e 22 rimbalzi, la prima volta nella sua carriera ha totalizzato più di 20 punti e 20 rimbalzi in una partita. Era solo la quarta volta nella storia del torneo femminile NCAA che un giocatore aveva 25 punti e 20 rimbalzi in una partita.

Alla domanda nella conferenza stampa post-partita se stesse chiedendo la palla nel quarto quarto, Boston ha detto di no, poi ha aggiunto: “Probabilmente avrei dovuto”, prima di ridacchiare.

“Ero solo paziente, e molto è venuto fuori dai rimbalzi perché hanno preso i colpi previsti”, ha detto. “Sono stato in grado di essere lì solo per il rimbalzo, quindi ho solo provato a schiantare le tavole”.

L’allenatore della Carolina del Nord Courtney Banghart e i suoi giocatori hanno deciso che il miglior piano di gioco sarebbe stato quello di fermare i punti nella vernice. Mentre la Carolina del Sud è stata mantenuta al di sotto della sua media in quella categoria a 20 punti, il suo tiro perimetrale migliorato ha permesso ai Gamecocks di aumentare il loro vantaggio a due cifre al termine del terzo quarto.

Ma i Tar Heels hanno fatto un’altra corsa dopo aver interrotto le riprese perimetrali della Carolina del Sud, chiudendo il divario a quattro a 2:02 dalla fine. C’era solo un problema: impedire alla Carolina del Sud di fare 3 non è abbastanza quando Boston è a terra. Il suo layup a 55 secondi dalla fine ha sostanzialmente sigillato la vittoria. Otto dei suoi 13 punti nel quarto quarto erano punti di seconda possibilità, un’area dominata dalla Carolina del Sud per tutta la partita.

“Li ho visti in un film in preparazione. Non è solo a noi che sta succedendo, giusto?” Lo ha detto l’allenatore della Carolina del Nord Courtney Banghart. “È generazionale in questo modo con il modo in cui il suo corpo si è trasformato. È potente e forte. Ha una specie di gioco di gambe da ballerina. È implacabile.

“È un’eccellente – vorrei che fosse abbastanza grande per andare dai professionisti. Sarei seduto in prima fila a festeggiarla per essere arruolato perché penso di aver visto abbastanza. Ho avuto una possibilità e ho visto basta con Aliyah Boston”.

La compagna di squadra Victaria Saxton ha detto che i Gamecocks hanno percepito qualcosa di speciale che stava accadendo nel quarto trimestre.

“Penso che ci riuniamo e le diciamo solo: abbiamo bisogno che tu entri e sia dominante. Quando prendi la palla, vai a segnare”, ha detto Saxton. “Mi è davvero piaciuto guardarlo, farne parte e vederla fare quello che fa.”

Da parte sua, Boston ha detto che voleva mantenere il dominio nella sua mente per tutto il trimestre.

“Sto solo schiantando le tavole. Ne abbiamo parlato. Assicurandoci che, una volta che avranno preso i colpi previsti, andremo semplicemente a schiantare le tavole. E sono stato in grado di farlo”.

A questo punto della sua carriera, è difficile trovare nuove parentesi graffe per descrivere cosa fa Boston in campo. I numeri possono parlare da soli. Ora ha una doppia doppia in 27 partite consecutive e una doppia doppia in ogni metà della partita. Ha quasi avuto una doppia doppia solo nel quarto quarto: nel quarto quarto ha avuto un record di nove rimbalzi.

“Se guardi alle partite che abbiamo giocato, alle grandi partite che abbiamo giocato, è stata dominante”, ha detto l’allenatore della Carolina del Sud Dawn Staley. “Ha degli obiettivi in ​​mente. Ovviamente, il grande obiettivo è vincere un campionato nazionale. Di questo parlava. Di questo parlava tutto il gruppo.

“Ha obiettivi e voleva vincere un giocatore nazionale dell’anno. E alcune persone possono avere quegli obiettivi e non raggiungerli e avere persone che indovinano di cosa si tratta. Esce e si esibisce. Non c’è nessuno che si sia esibito al massimo contro la migliore concorrenza del nostro paese costantemente per tutta la stagione, e penso che lei lo voglia”.

.

Leave a Comment