La popolarità di Putin potrebbe essere danneggiata dopo l’invasione dell’Ucraina

Una donna tiene un ritratto del presidente russo Vladimir Putin con una mano insanguinata sul viso mentre i membri della comunità ucraina protestano davanti al Consolato Generale della Federazione Russa il 25 febbraio 2022 a Montreal, Quebec.

Andrea Ivanov | AFP | Getty Images

Quando il presidente russo Vladimir Putin ha lanciato la sua prima invasione dell’Ucraina nel 2014, in cui è stata annessa la Crimea, la sua popolarità è aumentata vertiginosamente in Russia.

Nel febbraio 2014, appena prima dell’invasione della Crimea, la popolarità di Putin era del 69% (dopo aver languito al 61% nel novembre 2013), secondo l’indipendente Levada Center, ma è salita all’82% nell’aprile 2014, dopo che la Russia ha fatto il suo trasferirsi nella penisola ucraina.

Ciò nonostante la condanna globale di Putin e le sanzioni imposte alla Russia che hanno spinto il rublo russo a crollare rispetto al dollaro, provocando un aumento del costo della vita per molti russi.

Le cose potrebbero essere molto diverse questa volta per Putin, tuttavia.

La più ampia invasione russa dell’Ucraina è stata ampiamente deplorata e questa volta l’Occidente ha adottato misure unite e senza precedenti per punire la Russia, imponendo sanzioni massicce non solo all’economia russa, ma prendendo di mira i suoi sistemi finanziari e la sua capacità di funzionare – o essere visibile – su un palcoscenico globale , con istituzioni culturali e sportive come l’Eurovision Song Contest e la FIFA che sospendono la partecipazione della Russia agli eventi.

Non ci è voluto molto perché i russi comuni provassero il dolore delle sanzioni e dell’invasione dell’Ucraina da parte di Putin. Il rublo è nuovamente precipitato rispetto al dollaro, spingendo la banca centrale russa ad aumentare i tassi di interesse al 20% lunedì, dal 9,5%. La mossa ha spinto i russi disperati a fare la fila alle banche e agli sportelli automatici nel tentativo di ritirare i loro soldi in fretta.

Con il dolore economico probabilmente molto più duro questa volta, gli analisti affermano che è improbabile che l’invasione russa dell’Ucraina dia a Putin un aumento di popolarità.

Il suo indice di popolarità a febbraio era del 69%, secondo il Levada Center, ma si trattava di un sondaggio condotto tra 1.626 adulti russi tra il 19 gennaio e il 19 gennaio. 27 e feb. 2 – cioè prima che la Russia invadesse l’Ucraina e le sanzioni fossero imposte e prima che la Russia ammettesse che il proprio esercito aveva subito vittime durante il suo assalto.

È difficile ottenere un bilancio delle vittime accurato da entrambe le parti – la Russia non pubblica tali cifre – ma sabato un consigliere del presidente ucraino Volodymyr Zelenskiy ha dichiarato che circa 3.500 soldati russi sono stati uccisi o feriti finora durante l’invasione russa dell’Ucraina, ha riferito Reuters . Il vice ministro della Difesa ucraino ha alzato il numero domenica, a 4.300, ma ha affermato che la cifra non è stata verificata.

Max Hess, analista senior del rischio politico presso AKE International, ha detto alla CNBC che non credeva che l’invasione russa dell’Ucraina avrebbe aumentato la popolarità di Putin, sottolineando che “certamente non avrà alcun impatto come dopo la Crimea, per niente”.

“Anche se tutto finisce ora… sembra già, in base ai numeri dell’Ucraina, che probabilmente siano morti più russi [during the invasion of Ukraine] che è morto nel conflitto ceceno negli anni ’90”, ha detto lunedì.

Hess ha paragonato la guerra tra Russia e Ucraina come “una guerra fratricida” in diversi modi e in particolare dati gli stretti legami storici tra i vicini, che hanno conferito ambivalenza agli atteggiamenti russi nei confronti dell’invasione. In effetti, ci sono state proteste in Russia contro l’invasione.

Notando come aveva parlato a una serie di persone dell’invasione russa, Hess ha detto che, aneddoticamente, è rimasto scioccato nel sentire quanto velocemente “la fede è svanita in Putin”.

Timothy Ash, stratega dei mercati emergenti presso BlueBay Asset Management, ha notato che crede che Putin abbia “calcolato in modo spettacolare” quando si tratta dell’Ucraina.

“Ora è abbastanza chiaro che il piano di gioco di Putin (pianificato da anni) era quello di circondare le truppe ucraine nel Donbas, eliminare le principali infrastrutture militari ed economiche, circondare Kiev e Kharkhiv e presumere che Zelensky avrebbe gettato la spugna, le truppe ucraine non avrebbero combattuto e il La risposta alle sanzioni occidentali sarebbe ridotta. Penso che abbia anche pianificato di installare un regime fantoccio a Kiev”, ha detto domenica Timothy Ash, stratega dei mercati emergenti presso BlueBay Asset Management, nei commenti inviati via email.

“Ha sbagliato in modo spettacolare sotto tutti i punti di vista”, ha osservato. “Migliaia di madri russe saranno in lutto per la perdita dei loro figli. I russi vedranno il loro tenore di vita diminuire e i loro risparmi svanire”.

L’offensiva ucraina si ritorcerà contro?

L’offensiva della Russia contro l’Ucraina è ampiamente vista come motivata dal desiderio di Putin di vedere un cambio di regime a Kiev e di estromettere l’attuale governo filo-occidentale sotto il presidente Volodymyr Zelenskyy.

Lo stoicismo dell’Ucraina sotto attacco e il coraggioso coraggio dei suoi cittadini e della sua leadership hanno attirato consensi da tutto il mondo e hanno spinto la popolarità di Zelenskyy a salire alle stelle con un sondaggio che ha rilevato che il 91% degli ucraini sostiene la sua difesa del paese contro la Russia.

Il sondaggio condotto dal Rating Sociological Group, un’organizzazione elettorale non governativa ucraina, ha rilevato che il 70% degli intervistati ha affermato di ritenere che l’Ucraina sarebbe in grado di respingere l’invasione della Russia, mentre il 16% ha affermato di non essere sicuro.

Gli analisti temono che, con un enorme convoglio di veicoli militari russi in avvicinamento a Kiev, è probabile che le forze russe stiano per lanciare un attacco su larga scala alla capitale ucraina e che si prevede provocherà vittime diffuse.

La Russia è già stata accusata di attacchi indiscriminati contro civili ucraini e di aver utilizzato munizioni a grappolo e di aver pianificato l’uso di una bomba a vuoto, cosa che la Russia ha negato. Il portavoce di Putin, Dmitry Peskov, ha definito tali accuse “fake news” e ha affermato che la Russia si è concentrata solo su obiettivi militari, non civili.

Le munizioni a grappolo spargono bombe più piccole indiscriminatamente su una vasta area e più di 100 stati hanno firmato un trattato delle Nazioni Unite del 2008 che ne vieta l’uso sebbene la Russia non abbia firmato il trattato (né l’Ucraina né gli Stati Uniti, del resto).

Se le forze russe attaccheranno Kiev, gli analisti prevedono che il bilancio umano sarà immenso.

“Stiamo sicuramente osservando migliaia di vittime da entrambe le parti, e probabilmente decine di migliaia tra gli ucraini”, ha detto lunedì il presidente del Gruppo Eurasia Ian Bremmer, emettendo una cupa previsione che, “supponendo che l’invasione continui a ritmo sostenuto, è una questione di giorni a 2 settimane prima che la capitale venga catturata e il governo ucraino cada”.

“Le forze ucraine non possono eguagliare la forza militare russa, con quasi 5 volte il personale e 10 volte la spesa militare. Quasi una settimana di combattimenti, le truppe russe si trovano alla periferia di Kiev”, ha detto in una nota via e-mail.

Tuttavia, Bremmer ha notato che la Russia stava “perdendo la guerra delle comunicazioni” e ora è vista quasi a livello globale come il cattivo, in contrasto con l’eroismo percepito in Ucraina e nel suo presidente.

“Alla comunità internazionale, Putin sembra arrabbiato ma aggiunto e incoerente, mentre il presidente ucraino Volodymyr Zelensky, non particolarmente popolare o rispettato prima della guerra, è emerso come una figura eroica. Gli ucraini sono stati più motivati ​​​​a combattere (e i paesi occidentali a sostenerli )—il che sarebbe stato più difficile se Internet in Ucraina fosse stato chiuso.”

Ponendo la domanda: cosa fanno i russi con l’Ucraina una volta che l’hanno “presa”? Bremmer credeva che la popolazione ucraina “sarà apertamente ostile” a qualsiasi nuovo governo installato a Kiev dalla Russia.

“Si rivelerà costoso da gestire per Mosca; vicino a un paniere economico anche prima dei combattimenti e ora alle prese con il collasso economico, inoltre dovrà affrontare tutte le sanzioni come [are] ora imposto alla Russia. Nel frattempo, un governo ucraino in esilio sarà considerato legittimo da tutta l’Europa, fornendo armi ai partigiani disposti a combattere il regime ucraino sostenuto dalla Russia”, ha osservato, concludendo che “la stessa legittimità politica della Russia sarà contestata dall’esterno di conseguenza. “

.

Leave a Comment