La NFL dovrebbe esplorare la possibile manomissione da parte dei Dolphins di Tom Brady?

Getty Images

Simms e io ne abbiamo parlato per la prima volta il 28 febbraio. Da allora, la notizia dei Dolphins che hanno preso di mira sia Sean Payton che Tom Brady nelle settimane precedenti la causa Brian Flores si è lentamente diffusa, con più persone che hanno aggiunto dettagli alla segnalazione, anche se il i più grandi punti vendita che coprono la NFL (ESPN e NFL Network) lo hanno completamente ignorato.

La storia ha allungato le gambe. Sempre più media e fan si stanno svegliando, anche se l’outlet che per primo lo ha riportato si è perso nella salsa. (Per due volte mercoledì, ad esempio, mi è stato chiesto cosa ne penso delle voci da Brady a Miami.)

Ecco un riepilogo della segnalazione che abbiamo fatto. I Dolphins volevano Brady e Payton. I Dolphins alla fine hanno ammesso pubblicamente di aver chiamato i Saints per Payton. I Dolphins riconoscono in privato di aver avuto conversazioni sul fatto di rendere Brady un proprietario di minoranza. Ma per la causa Flores, sarebbe stato nominato proprietario di minoranza non appena la settimana precedente il Super Bowl. Quindi, la mossa sarebbe stata fatta per Payton. Più tardi, in primavera, i diritti di Brady come giocatore sarebbero stati acquisiti dai Dolphins.

Charles Robinson di Yahoo Sports, che si è aggiunto a questa più ampia catena di rapporti, ha sollevato un’ottima domanda. La NFL dovrebbe indagare sui Dolphins per manomissione di Brady?

La risposta facile è assolutamente sì. Molti credono che Brady sia il quarterback senza nome nella causa Flores con cui il proprietario Stephen Ross voleva che Flores manomettesse nel 2020. Se i Dolphins avessero un piano che iniziava con Brady che diventava un proprietario di minoranza dopo il pensionamento e si concludeva con Brady che usciva dal pensionamento per giocare per la squadra, c’erano sicuramente una o più comunicazioni inammissibili tra i Dolphins e/o Brady e/o il suo agente, Don Yee (che rappresenta anche Payton).

Ma ecco la realtà. La NFL applica raramente le regole di manomissione. Perché tutti manomettono. A volte, ma non spesso, inchiodano qualcuno per inviare un messaggio. Se la lega volesse indagare sui Dolphins per aver manomesso Brady, potrebbe facilmente.

E i Buccaneers potrebbero facilmente fare un reclamo per manomissione. La difesa dei Dolphins molto probabilmente includerebbe sottolineare che i Buccaneers hanno manomesso Brady nel 2020. Perché sicuramente lo hanno fatto.

La manomissione dilaga nella NFL. Il calcolo del rischio-rendimento lo favorisce sempre, poiché il rischio di essere scoperti è basso. Inferno, l’ex allenatore dei Buccaneers Bruce Arians ha dichiarato apertamente il suo interesse per Brady mentre Brady era ancora sotto contratto con i Patriots nel 2020, e la lega non ha mai detto una parola al riguardo.

La lega si rende sicuramente conto che manca l’infrastruttura per manomettere adeguatamente la polizia. Inoltre, molto probabilmente la lega non è incline a scoprire, più e più volte, che le squadre imbrogliano così sfacciatamente. Sebbene la NFL abbia la responsabilità ultima di far rispettare le sue regole, la NFL ha la responsabilità finale per il conseguente appannamento a Big Shield che deriva da un’istanza dopo l’altra di una squadra punita per aver infranto le regole.

Quindi la lega guarda dall’altra parte. Proprio come in passato. Proprio come farà con le prove che troverebbe facilmente se dovesse indagare se i delfini hanno manomesso Brady.

Leave a Comment