La frode elettorale di Ginni Thomas, Guru, afferma di aver arrestato il papa

Mentre Ginni Thomas, un’importante attivista conservatore e moglie del giudice della Corte Suprema Clarence Thomas, ha sostenuto l’elezione a un alto consigliere per formare il presidente Donald Trump nei giorni successivi alle elezioni del 2020, ha citato diverse teorie del complotto popolari con il i sostenitori più illusi del presidente

Nei suoi messaggi, pubblicati giovedì da CBS News e dal Washington PostThomas ha esortato l’allora capo di stato maggiore della Casa Bianca Mark Meadows a esaminare le affermazioni di Steve Pieczenik, un teorico della cospirazione poco noto le cui idee sono spesso troppo folli persino per Alex Jones.

La Thomas sembrava aver abbracciato completamente le affermazioni off-the-wall di Pieczenik nei suoi testi, inclusa l’idea che la sconfitta elettorale di Trump fosse davvero uno stratagemma inteso a intrappolare i truffatori elettorali democratici.

“Se credi a quello che ha da dire Steve Pieczenik, hai completamente perso il contatto con la realtà”, ha detto Jordan Holmes, un comico che segue InfoWars e i suoi ospiti, incluso Pieczenik, nel suo podcast Knowledge Fight.

Thomas e Pieczenik non hanno risposto alle richieste di commento.

Pieczenik ha una storia di bugie e spesso afferma di aver lavorato in tutta la burocrazia della sicurezza nazionale, anche in posizioni riservate, il che rende difficile discernere ciò che è vero sulla sua identità. È emerso nei media alla fine degli anni ’80 come esperto di psicologia della presa di ostaggi. Negli anni ’90, Pieczenik ha lanciato una serie di romanzi con l’autore di thriller sulla sicurezza nazionale Tom Clancy.

Qualunque sia la presa che Pieczenik aveva sulla realtà, iniziò a svanire decenni fa, quando iniziò ad apparire su InfoWars. Pieczenik divenne noto per aver affermato che un evento tragico, spesso una sparatoria di massa, era in realtà un evento sotto falsa bandiera o addirittura simulato del tutto. Ha affermato che gli attacchi dell’11 settembre, la sparatoria a Sandy Hook e Pearl Harbor erano tutte false flag. Tra le altre affermazioni, Pieczenik insiste di aver arrestato una volta papa Francesco.

Le sue storie erano così selvagge che diventarono persino troppo per Jones. Dopo aver affermato che la sparatoria di massa di Las Vegas del 2017 che ha ucciso 60 persone era falsa, ad esempio, Jones sembrava impedirgli temporaneamente di apparire sulla presa. Tutto ciò gli ha dato la reputazione di mina vagante anche per gli standard già oltraggiosi della stanza verde di InfoWars.

“Pieczenik continua a colpire la palla fuori dalle recinzioni ogni singola volta, il che significa che a volte va troppo oltre”, ha detto Holmes. “E quando ciò accade, finisce per essere messo in secondo piano per un po’.”

Mentre Jones ha preso le distanze da Pieczenik dopo le affermazioni sulla sparatoria di Las Vegas, Pieczenik è riemerso alcuni anni dopo come un “vettore” per spingere le affermazioni di QAnon su InfoWars, secondo Holmes. È diventato anche una figura chiave dello show nelle elezioni del 2020, pronto a pompare quel tipo di folle ottimismo per i sostenitori di Trump che Ginni Thomas ha poi ripetuto al capo dello staff di Trump. Due giorni dopo l’elezione, Thomas ha inviato un messaggio di testo al video di Meadows di un’apparizione di Pieczenik nello show “War Room” di InfoWars.

Mentre il video di YouTube che ha inviato a Meadows è stato cancellato, altre copie pubblicate su YouTube alternative di estrema destra rivelano che il video riguardava l’affermazione di Pieczenik secondo cui le elezioni erano uno stratagemma inteso a catturare i democratici. Nel video, un Pieczenik in camicia hawaiana racconta al conduttore di InfoWars e futuro gennaio. 6 accusano Owen Shroyer di come le filigrane segrete sulle schede elettorali sarebbero state utilizzate per trovare schede false e arrestare i principali liberali.

Pieczenik ha previsto che gli arresti sarebbero iniziati entro pochi giorni.

“Stai assistendo a una sofisticata operazione di puntura che è stata avviata da Trump”, ha detto Pieczenik. “Sono solo un umile contadino in questo gioco.”

Thomas sembra aver trovato conforto nell’affermazione di Pieczenik secondo cui Trump non aveva davvero perso le elezioni.

“Spero che sia vero; mai sentito niente del genere prima, o anche solo un accenno di ciò”, scrisse Thomas a Meadows. “Possibile???”

Thomas ha abbracciato altre affermazioni di Pieczenik, dicendo a Meadows che i “cappelli bianchi” militari – un termine QAnon per le forze pro-Trump nel governo federale – erano stati schierati negli stati chiave.

Non è chiaro come Thomas abbia incontrato per la prima volta il lavoro di Pieczenik. Ma i suoi elogi per le sue affermazioni ovviamente ridicole dimostrano il potere che le teorie del complotto avevano sulla cerchia ristretta di Trump.

“È così divertente quanto sia pazzo questo ragazzo”, ha detto Holmes. “Ma allo stesso tempo è stato in giro a trascinare questi strani [psychological operations] negli ultimi 50 anni e sembra che abbia avuto un effetto piuttosto grande sulle persone”.

.

Leave a Comment