La detenzione di Brittney Griner in Russia è stata prorogata di un mese, secondo le notizie di stato russe

Griner, che secondo il governo degli Stati Uniti è stato ingiustamente detenuto, ora può essere trattenuto in custodia cautelare almeno fino al 18 giugno, ha stabilito venerdì un tribunale di Khimki fuori Mosca, ha riferito TASS, citando il servizio stampa della corte.

Lasciando un’udienza venerdì alla corte di Khimki, è stata ammanettata, indossando un pullover arancione con cappuccio a testa bassa, come mostra una foto dell’Associated Press.

Un funzionario dell’ambasciata degli Stati Uniti ha potuto parlare con Griner a margine della sua audizione venerdì mattina, ha detto il portavoce del Dipartimento di Stato Ned Price.

“L’ufficiale è stato in grado di confermare che Brittney Griner sta facendo quello che ci si può aspettare in quelle che possono essere descritte solo come circostanze estremamente difficili”, ha detto Price in una conferenza stampa venerdì.

I sostenitori, tra cui la famiglia di Griner e la WNBA, hanno sostenuto vigorosamente il suo rilascio, con alcune espresse preoccupazioni che la Russia userebbe Griner come una pedina politica in mezzo alle tensioni tra quella nazione e gli Stati Uniti per l’invasione russa dell’Ucraina.
Griner, 31 anni, due volte medaglia d’oro olimpica e star della WNBA Phoenix Mercury, è stato arrestato in un aeroporto di Mosca. Le autorità russe hanno affermato che Griner aveva olio di cannabis nel suo bagaglio e l’hanno accusata di contrabbando di quantità significative di una sostanza narcotica, un reato punibile fino a 10 anni di carcere. Aveva giocato per una squadra russa nella bassa stagione della WNBA.
Un tribunale russo ha annunciato a marzo di aver esteso la custodia cautelare di Griner fino a metà maggio. Non era stata fissata una data del processo, ha detto alla Galileus Web una fonte vicina alla situazione.

Gli Stati Uniti l’hanno classificata come detenuta ingiustamente

Il Dipartimento di Stato degli Stati Uniti ha classificato Griner come detenuta ingiustamente in Russia e il suo caso è gestito dall’ufficio dell’inviato presidenziale speciale degli Stati Uniti per gli affari degli ostaggi, ha confermato alla CNN la scorsa settimana un funzionario del Dipartimento di Stato. L’ufficio guida gli sforzi diplomatici del governo per garantire il rilascio degli americani detenuti ingiustamente all’estero.
Quell’ufficio ha svolto un ruolo importante nell’assicurare il rilascio del cittadino statunitense e veterano dei marine Trevor Reed dalla Russia il mese scorso. Reed è stato rilasciato in uno scambio di prigionieri con il cittadino russo Konstantin Yaroshenko.
Il Richardson Center, che difende privatamente per conto delle famiglie di ostaggi e detenuti, ha anche affermato che sta lavorando per conto della famiglia Griner per cercare di ottenere il suo rilascio.

La WNBA considera la mossa delle autorità federali di classificare Griner come detenuta ingiustamente come uno “sviluppo positivo e un passo successivo per riportarla a casa”, ha detto la scorsa settimana un portavoce della lega.

Griner è stata la scelta numero 1 nel draft WNBA 2013 ed è uno dei migliori giocatori di tutti i tempi della lega.

Il campionato, che ha iniziato la sua 26a stagione regolare la scorsa settimana senza Griner, sta onorando la sette volte all-star con le sue iniziali e il numero di maglia (42) a margine di tutti i 12 campi di casa. Griner riceverà anche il suo intero stipendio WNBA, ha detto la lega.

La scorsa stagione, Griner è arrivato secondo nella votazione del Most Valuable Player Award. Il centro di 6 piedi-9 ha portato il Mercury alle finali WNBA, dove Phoenix ha perso contro i Chicago Sky.

Jennifer Hansler, Ellie Kaufman e Wayne Sterling della CNN hanno contribuito a questo rapporto.

.

Leave a Comment