Jerry Jones: Le cattive notizie fanno bene agli affari

Getty Images

In una visita di novembre a Ritorno al record con Bob Costasil proprietario dei Cowboys Jerry Jones ha detto che la NFL non può lamentarsi del controllo quando la NFL accoglie con favore l’attenzione.

“Faremo di tutto per chiedere alle persone di guardare la NFL”, ha detto Jones in quel momento. “Smettila di distogliere lo sguardo, guarda la NFL. Vogliamo che tu ti goda le sfumature del gioco. A livello personale, infatti, più sei trasparente, più sei dietro le quinte, più sei coinvolto, per me più ti diverti. Penso che quando chiediamo al paese di essere interessato al calcio professionistico come te, allora dovresti aspettarti questo tipo di domande”.

Jones è stato ancora più sincero riguardo alla sua convinzione che anche le cattive notizie siano un bene per gli affari nei recenti commenti a Peter King of Mattinata di calcio in America.

“Lascia che ti racconti una storia”, ha detto Jones a King. “Pochi anni dopo aver acquistato la squadra, sono a Los Angeles a pranzare con David Hill e Ed Goren della Fox. A quel tempo, c’erano molti titoli negativi sui Cowboys. Michael Irvin era nei titoli dei giornali. La gente dice: ‘Il proprietario è un fuorilegge!’ E così quel giorno ho detto loro: ‘Sto stringendo il coperchio su questo franchise. Prenderemo il controllo di questa squadra.’

«E David Hill è balzato in piedi. Ha detto di no! Non toccare i miei ‘Ragazzi! Sono l’oro della televisione! Non pensarci nemmeno!’”

Perché Fox dovrebbe trovare attraente un tale ammasso di negatività?

“I deboli, la telenovela, i problemi”, ha detto Jones. “Creano interesse. Aggiungi il Senior Bowl, il Combine, il libero arbitrio, il draft, il training camp, abbiamo sempre qualcosa da fare. Le persone ci seguono tutto l’anno. Il proprietario ogni tanto si mette sul giornale. Aggiunge solo all’interesse, tutto questo. La gente lo adora”.

Jones è apparso sui giornali alcune volte in questa bassa stagione, per ragioni che non erano buone. Il suo zar di lunga data delle pubbliche relazioni se ne andò bruscamente e non molto tempo dopo scoprimmo che la partenza di Rich Dalrymple era apparentemente correlata a uno scandalo di voyeurismo che coinvolgeva i membri della squadra di cheerleader, un incidente che non è mai stato indagato dalla lega, nonostante un accordo di 2,4 milioni di dollari sarebbe stato pagato. Quindi, Jones è stato citato in giudizio da una donna che afferma di essere suo padre. Più di recente, l’amico intimo di Jones, John Schnatter, l’ex CEO di Papa John, il mese scorso è stato molto sincero sulla sua convinzione che il proprietario di Jones e Washington Daniel Snyder volesse che Schnatter li aiutasse a far licenziare il commissario Roger Goodell durante l’apice della controversia sull’inno nel 2017.

Jones, tuttavia, crede che tutta l’attenzione sia una buona attenzione. Non tutti nell’ecosistema NFL sono d’accordo, ovviamente. Nel corso degli anni, abbiamo ricevuto molte lamentele sulle storie di cui abbiamo parlato o sulle opinioni che abbiamo espresso dall’ufficio della lega e, prima o poi, dalla maggior parte delle squadre.

Tuttavia, i Cowboys non si sono mai lamentati. Una volta, c’era una foto dell’allenatore Jason Garrett che lo catturava con uno sguardo pazzo e stravagante sul viso. I Cowboys ci chiesero gentilmente di non usarlo più.

A parte questo, niente. Non una denuncia. Non una parola. Non un capolino.

Bene o male, Jones abbraccia tutte le attenzioni prestate alla NFL. E forse ha qualcosa a che fare. Nonostante le varie controversie degli ultimi 20 anni (come raccontato in Registi), la NFL è più grande e migliore e ha più successo finanziario che mai.

Leave a Comment