James Harden svanisce in Gara 6 in mezzo all’incertezza del contratto

James Harden non è stato trovato da nessuna parte nel flop di Philadelphia di giovedì.

Il playmaker dei Sixers, che è stato ceduto al Philadelphia alla scadenza di febbraio per aiutare Joel Embiid a perseguire una profonda spinta ai playoff, è stato 4 su 9 con 11 punti in 42 minuti di azione.

Harden ha preso solo due tiri nella seconda metà della sconfitta per eliminazione in gara 6 di Filadelfia per 99-90 contro Miami. Ha preso un tiro ciascuno nel terzo e quattro quarti.

La sua ultima prestazione della sua prima stagione con i Sixers probabilmente non giustifica un’estensione del contratto, ma ci sono opzioni.

Se Harden accetta l’ultimo anno del suo contratto, guadagnerà uno stipendio di $ 47 milioni per la stagione 2022-23 e diventerà un free agent nel 2023.

Se rinuncia al suo attuale contratto, Harden diventerà un free agent quest’estate e potrebbe potenzialmente ottenere un contratto supermax del valore fino a $ 250 milioni in cinque anni.

Quando gli è stato chiesto se intende partecipare per un altro anno con i 76ers, Harden ha detto: “Sarò qui. Qualunque cosa permetta a questa squadra di continuare a crescere, migliorare e fare le cose necessarie per competere ai massimi livelli”.

Harden non ha avuto molte spiegazioni quando gli è stato chiesto cosa hanno fatto gli Heat per limitarlo in Gara 6.

«Niente», disse. “Niente. Abbiamo eseguito il nostro attacco. Mi sentivo come se la palla si muovesse e semplicemente non mi tornava”.

I Sixers hanno acquisito Harden dai Nets in uno scambio di successo alla scadenza di febbraio, che ha scambiato Harden con Ben Simmons. L’ex MVP della lega era la cura speranzosa per le lotte di tiro dei Sixers che è stata guidata da Simmons.

James Harden durante la sconfitta in gara 6 dei 76ers contro gli Heat
Getty Images

Harden, che era un esperto del punteggio durante il suo mandato nei Rockets, è svanito quando i Sixers avevano più bisogno di lui come opzione di punteggio numero 2 dietro Embiid, che aveva 20 punti e 12 rimbalzi mentre giocava a causa di molteplici infortuni.

Dopo la sconfitta in gara 6, Embiid ha detto che i fan di Houston Harden una volta sapevano che era una cosa del passato.

“Da quando l’abbiamo preso, tutti si aspettavano lo Houston James Harden”, ha detto Embiid. “Ma non è più quello che è. È più un regista. Ho pensato che, a volte, avrebbe potuto essere, come tutti noi, più aggressivo. Tutti noi se fosse Tyrese [Maxey] Tobia d’oro [Harris] o ragazzi che escono dalla panchina.

“E non parlo solo offensivo. Sto parlando di sai, nel suo insieme in attacco e in difesa. Non pensavo fossimo bravi in ​​difesa come squadra. Hanno approfittato di molte cose che abbiamo cercato di fare sulla difensiva. E poi, in modo offensivo, proprio tutti sulla stessa pagina, ovviamente, avendo probabilmente solo cosa, tre o quattro mesi per lavorare tutti insieme e cercare di capirlo. Forse non era molto tempo. … Non penso che abbiamo giocato il nostro miglior basket”.

La performance del secondo tempo di Harden in Gara 6, o la sua mancanza, ha attirato le ire della personalità di ESPN Stephen A. Smith.

“Quella performance di James Harden richiede un’indagine”, ha detto l’ospite di “First Take” dopo la partita. “Come in nome di Dio passi 22 minuti nel secondo tempo e tenti un tiro. È stata una performance orribile. Performance anemica e impotente di James Harden. E sono davvero interessato a vedere cosa faranno i Philadelphia 76ers [coach] Doc Rivers perché sento l’odore di qualcosa e non ha un buon odore.

Rivers, tuttavia, non ha attribuito la colpa a Harden dopo che i Sixers sono stati mandati a casa dai playoff.

“Non farò un referendum su James, ok?” ha detto Rivers. “Potevamo solo giocare meglio. La palla avrebbe potuto muoversi di più. Abbiamo avuto abbastanza tempo per portare dentro la nostra roba? Pensavo di sì, onestamente. Pensavo che l’avessimo fatto davvero, ma chiaramente non l’abbiamo fatto”.

.

Leave a Comment