Il voto in Texas vede diversi problemi e incombenti problemi di scrutinio per corrispondenza Gli elettori del Texas e i funzionari elettorali riferiscono una relativa calma il giorno delle elezioni, ma i problemi di scrutinio per corrispondenza persistono


Houston
CNN

La stagione elettorale di medio termine è iniziata martedì in Texas, con operatori elettorali, elettori e attivisti per i diritti di voto che hanno segnalato diversi problemi, tra cui la carenza di addetti ai sondaggi in diverse contee e un ritardo nella tabulazione delle schede elettorali nella densamente popolata contea di Harris.

Ma i funzionari elettorali nello Stato della Stella Solitaria affermano che la sfida più grande incombe ancora: la corsa per aggiustare il numero più alto del solito di schede elettorali per corrispondenza segnalate per un potenziale rifiuto ai sensi della nuova legge restrittiva sul voto dello stato.

I funzionari della contea di Harris, sede di Houston, avevano segnalato come difettoso quasi il 30% delle oltre 38.000 schede elettorali per corrispondenza ricevute lunedì perché gli elettori non includevano informazioni identificative sulla busta di ritorno, ha detto ai giornalisti martedì il capo elettorale della contea Isabel Longoria mattina.

Ciò significa che gli elettori probabilmente esprimeranno più voti provvisori rispetto a quelli tipici il giorno delle elezioni, ha aggiunto.

Quando i seggi si sono chiusi martedì, è sorto un nuovo problema. I funzionari della contea di Harris hanno avvertito dei ritardi nella comunicazione dei risultati, secondo un comunicato stampa dei funzionari delle elezioni statali. Il problema: schede elettorali danneggiate che devono essere duplicate prima di poter essere scansionate e tabulate.

Successivamente, i funzionari elettorali della contea di Harris hanno respinto, dicendo che si trattava semplicemente di una “discussione preliminare” su un possibile ritardo.

“Questa è stata una discussione perché ci sono nuove sanzioni civili in atto a causa di SB 1 per capire quale sia la migliore linea d’azione in caso di ritardo”, ha detto alla CNN Leah Shah, il direttore delle comunicazioni della contea.

“Non ho dubbi sul conteggio delle schede elettorali per queste elezioni”, ha detto ai giornalisti Isabel Longoria, amministratore delle elezioni della contea di Harris in una conferenza stampa.

Martedì si sono svolte le prime primarie dell’anno. In Texas, i risultati determineranno gli incontri delle elezioni generali per il governatore e una serie di uffici legislativi e statali. Se nessun candidato ottiene più del 50% di sostegno, il ballottaggio è previsto per maggio.

Ha anche segnato il primo test di una nuova legge sul voto approvata dal legislatore controllato dai repubblicani lo scorso anno. La legge impone nuovi requisiti di identità per votare per posta, autorizza gli osservatori partigiani dei sondaggi e vieta le pratiche utilizzate dalla contea di Harris nel 2020, come il voto 24 ore su 24 e il voto drive-thru.

I texani che si qualificano per votare per corrispondenza hanno subito le prime conseguenze della nuova legge. Richiedeva loro di includere i numeri di identificazione sia quando facevano domanda per una scheda elettorale per posta sia di nuovo sul lembo interno della busta che usano per restituire la scheda elettorale, un processo che è inciampato in molti nelle ultime settimane.

Questi problemi sono emersi di nuovo nei seggi elettorali martedì.

Joseph Egbon ha detto di aver votato di persona martedì perché i funzionari elettorali hanno respinto il suo voto per corrispondenza pochi giorni fa.

“Proprio la scorsa settimana mi hanno inviato la lettera”, ha detto Egbon alla CNN. “Non volevo discutere, quindi ho detto: ‘Lasciami andare avanti’” e ho votato di persona.

Egbon ha detto che è stato relativamente facile farlo. Gli ci sono voluti solo 15 minuti per votare al Bayland Park Community Center nel sud-ovest di Houston.

Solo un sottogruppo di elettori del Texas può votare per posta. Includono coloro che hanno 65 anni e più, le persone che saranno fuori dalla contea e gli elettori che sono disabili o malati.

Questa elezione ha rappresentato la prima volta che Delores Jones, 65 anni, ha potuto votare per corrispondenza. Non ha funzionato così bene.

Jones ha detto di aver chiesto una scheda elettorale per corrispondenza ma di non averne mai ricevuta una. La sua vicina, Ella Clark, 78 anni, ha detto di aver votato per posta ma di non poter dire se la sua scheda fosse stata ricevuta.

Quindi, entrambi si sono presentati per votare di persona martedì.

“Non correre rischi”, ha detto Jones, descrivendo la sua decisione. Il voto per corrispondenza in Texas quest’anno, ha aggiunto, sembra “inaffidabile”.

Un altro residente di Houston – Jimmie Williams, 87 anni – ha votato per corrispondenza per un decennio e quest’anno stava aspettando che i funzionari elettorali della contea di Harris gli inviassero una domanda di voto per posta in modo che potesse farlo di nuovo.

Ma la nuova legge vieta ai funzionari elettorali di inviare domande di voto per corrispondenza non richieste. E quando Williams se ne è reso conto, era troppo tardi, ha detto.

Quindi, si è unito ad altri elettori al Sunnyside Multi-Service Center in un quartiere sud-est di Houston per votare.

Il suo insieme di voto includeva un cappello da cowboy, due maschere per il viso e guanti con i 70 gradi di martedì, tutto parte del suo sforzo per proteggersi da un’infezione da Covid, ha detto.

“L’unica persona che ti guarderà, sei te stesso”, ha detto.

Altri nell’area di Houston intervistati dalla CNN martedì hanno descritto un processo relativamente facile per coloro che avevano programmato di votare il giorno delle elezioni.

Trent Hollywood Henderson, 57 anni, ha detto che gli ci sono voluti circa 15 minuti per votare in un centro multiservizio all’inizio di martedì prima di partire per il suo lavoro come postino per il servizio postale degli Stati Uniti.

“Non è stata un’esperienza così male”, ha detto Henderson. “C’erano circa otto persone davanti a me quando sono entrato e circa 13 o 14 quando sono uscito”.

In altre parti dello stato, tuttavia, gli elettori hanno riscontrato problemi di spot a causa della carenza di lavoratori elettorali.

Nella contea di Hidalgo, nel sud del Texas, vicino al confine tra Stati Uniti e Messico, la carenza ha costretto alcuni seggi elettorali democratici a chiudere martedì.

I funzionari del Partito Democratico hanno anche lavorato “furiosamente” per aggiungere altri elettori democratici nella contea di Tarrant, sede di Fort Worth, ha affermato Rose Clouston, direttrice della protezione del voto per il Partito Democratico del Texas. Ha detto che “le normali cose umane” – come malattie e problemi con l’auto – sembravano contribuire alla perdita di volontari.

Secondo la pratica di lunga data del Texas, i partiti politici stessi sovrintendono alle primarie il giorno delle elezioni e sono responsabili del reclutamento di giudici e impiegati elettorali.

Sam Taylor, portavoce dell’ufficio del Segretario di Stato del Texas, ha affermato che il suo ufficio ha sentito parlare di carenza di lavoratori elettorali in tre contee, oltre a un’apertura ritardata in una quarta contea a causa di problemi con i sondaggi elettronici.

.

Leave a Comment