Il sangue di Christina Yuna Lee è nelle mani dei Democratici

Un criminale in carriera senzatetto con tre casi aperti perseguita una giovane donna, si fa strada con la forza nel suo appartamento di Chinatown, la pugnala a morte – e i Democratici incolpano di tutto, da Donald Trump alla fine dei crediti d’imposta per i bambini.

Tutto tranne le loro politiche anti-poliziotto e morbide nei confronti del crimine che hanno causato l’inevitabile crollo della legge e dell’ordine che ha portato alla morte raccapricciante di Christina Yuna Lee.

L’omicidio di Lee è il peggior incubo di ogni donna. Le sue urla hanno portato la polizia, ma quando sono riusciti ad sfondare la sua porta d’acciaio rinforzata, era morta nella sua vasca da bagno, pugnalata 40 volte.

Il filmato di sorveglianza mostra il sospetto assassino Assamad Nash che gironzolava fuori dal suo condominio quando è tornata a casa da sola in un taxi domenica mattina presto, e poi aprendo freddamente la porta dietro di sé prima di seguirla al piano di sopra.

Non sarebbe mai stato lì quella notte se i legislatori di Albany non avessero vandalizzato le leggi sulla cauzione nel 2020. Avrebbe dovuto essere in prigione.

Secondo quanto riferito, Nash è stato arrestato sette volte dal 2017 e ha tre casi aperti presso il tribunale penale di Manhattan. Era già fuori su cauzione per un presunto assalto alla metropolitana quando è stato arrestato di nuovo il mese scorso e accusato di 27 capi di imputazione per reati criminali, tentata fuga e resistenza all’arresto, crimini che sono stati depenalizzati da Alvin Bragg, il nostro nuovo procuratore distrettuale progressista di Manhattan.

La videosorveglianza ottenuta dal Post avrebbe mostrato che Assamad Nash segue una donna non identificata (la vittima dell'omicidio Christina Yuna Lee) nel suo appartamento.
Nash ha seguito Lee nel suo appartamento di Chinatown, dove l’ha pugnalata a morte più di 40 volte nella sua vasca da bagno.

Penseresti che le donne democratiche mostrerebbero una certa empatia per la tragedia di Lee.

Ma tutto ciò che l’addetto stampa della Casa Bianca Jen Psaki ha potuto fare questa settimana quando gli è stato chiesto dell’aumento dei crimini ispirati dall’odio anti-asiatici (aumento del 339% a livello nazionale l’anno scorso) è stato ripiegare sul suo capro espiatorio preferito, l’ex presidente Trump.

“Abbiamo assistito a questo aumento, sfortunatamente, a causa della retorica e del linguaggio pieni di odio intorno alle origini della pandemia”, ha detto Psaki, facendo eco ai suoi commenti precedenti quando ha incolpato “la precedente amministrazione [for] chiamando COVID il “virus Wuhan” [which] ha portato a percezioni. . . che ha . . . minacce elevate contro gli asiatici americani”.

La sua scusa è assurda poiché tutti hanno visto, sia nei filmati di sorveglianza che nelle foto segnaletiche, che la maggior parte degli autori di aggressioni contro gli asiatici sono maschi neri, non un gruppo demografico che tradizionalmente prende spunto dai presidenti repubblicani.

Ma il portavoce di Joe Biden deve vivere in un confortevole bozzolo a Washington.

“Conseguenze soft sulla criminalità”, ha detto con leggerezza alcune settimane fa in un’intervista riversando disprezzo sulla copertura di Fox News sull’ondata di criminalità a livello nazionale. “Che cosa vuol dire, anche?”

Rappresentante. Alexandria Ocasio-Cortez è stata altrettanto insensibile nei confronti delle vittime quando ha affermato che le persone commettono crimini perché sono troppo povere per comprare il latte artificiale.

Flowers e polizia sulla scena di un omicidio al 111 di Chrystie St.
Uno dei vicini del sesto piano di Yuna Lee che ha chiamato i servizi di emergenza ha ricordato le disperate richieste di aiuto della vittima, ma era morta quando è arrivata la polizia.
William C. Lopez/NYPOST

“Vogliamo dire che queste persone sono criminali o vogliamo parlare di ‘persone violente'”, ha detto questa settimana sul New Yorker.

“Non vogliamo dire alcune delle cose che sono ovvie, come, Accidenti, il credito d’imposta sui figli è appena esaurito. . . e ora le persone stanno rubando il latte artificiale.

Ma ora che i sondaggi si stanno rivoltando contro i Democratici, questi tentativi sconsiderati di scaricare le colpe non si laveranno più.

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden a New York.
Il presidente Joe Biden e il sindaco Eric Adams si sono incontrati per discutere i piani per reprimere la criminalità e il traffico di armi da fuoco.
Paolo Martinka

Puoi vedere il cambiamento nel presidente Biden mentre si avvicina al sindaco Eric Adams nel tentativo di allearsi con la posizione più pro-poliziotto e dura contro il crimine di Adams.

“La risposta non è togliere i fondi alla polizia”, ​​ha detto il presidente durante una visita al quartier generale del NYPD il mese scorso. “È per darti gli strumenti, la formazione, i finanziamenti per essere partner, per essere protettori”.

Biden nega con veemenza di aver mai sostenuto i pazzi del defunding-the-policy, ma lo ricordiamo al culmine delle rivolte di George Floyd nel 2020, quando Biden era il candidato presidenziale democratico che inveì contro il “razzismo sistemico” nelle forze di polizia, marchiando così ogni poliziotto una mela marcia e renderli tutti bersagli. Si è rifiutato di sconfessare il movimento Defund pur concordando in un’intervista sul fatto che “alcuni” finanziamenti dovrebbero essere “assolutamente” reindirizzati lontano dalla polizia.

I detective della scena del crimine del NYPD arrivano all'indirizzo in cui Christina Yuna Lee, una coreana americana, viveva ed è stata pugnalata a morte domenica mattina presto.
Biden ha recentemente affermato che “la risposta non è definanziare la polizia”.
William Farrington

Un miliardo di dollari è stato successivamente sottratto al budget del NYPD.

Con i poliziotti demoralizzati e che si dimettono in massa, i Democratici stanno scappando a un milione di miglia da ciò che hanno fatto.

Secondo quanto riferito, il Comitato per la campagna del Congresso democratico ha suggerito un nuovo modo per i democratici di affrontare le preoccupazioni dell’opinione pubblica sulle loro orribili politiche.

Basta mentire!

Secondo Politico, il comitato sta usando sondaggi e ricerche di focus group per addestrare i membri a negare di voler definanziare la polizia o aprire i confini.

Invece, dovrebbero “ribadire il loro sostegno alla polizia” e “parlare dei loro sforzi per mantenere il confine sicuro”.

“I democratici devono dimostrare di comprendere e prendersi cura dei fattori di stress nella vita delle persone”, ha affermato il DCCC nei suoi materiali di formazione.

Questo è ciò che Relatore Nancy Pelosi cerca di farlo quando sfoggia il suo miglior sorriso sdolcinato per conduttori di notizie flessibili e dichiara che definanziare la polizia non è mai stata la posizione del Partito Democratico.

La speaker della Camera Nancy Pelosi (D-CA) parla durante una conferenza stampa settimanale.
La presidente della Camera Nancy Pelosi ha sottolineato che la priorità numero uno dei democratici e dei funzionari eletti è la sicurezza pubblica della nazione.
REUTERS

“La sicurezza pubblica è una nostra responsabilità”, ha intonato con gocciolante insincerità su ABC lo scorso fine settimana. “La sicurezza della comunità, da proteggere e difendere in ogni modo, è il nostro giuramento”.

Pelosi si è anche attaccata ad Adams, che è diventato un talismano per i Democratici che cercano di allontanarsi dalla loro posizione precedente.

Ma le parole costano poco.

Andrea Stewart Cousins, leader della maggioranza del Senato dello Stato di New York, parla al National Action Network per rendere omaggio al compianto sindaco di New York David Dinkins.
La leader della maggioranza al Senato Andrea Stewart-Cousins ​​ha recentemente affermato di non vedere un motivo convincente per cambiare la legge sulla riforma della cauzione.
Stefano Yang

Adams ha avuto la fredda spalla questa settimana quando è andato ad Albany per chiedere ai colleghi una piccola modifica delle loro leggi sulla riforma della cauzione per almeno dare ai giudici la discrezione di detenere un imputato con una storia di crimini violenti.

Mercoledì, il leader della maggioranza al Senato Andrea Stewart-Cousins ​​ha detto a WNYC Radio in un’intervista che fare ciò che Adams aveva chiesto “aggraverebbe un problema che stiamo cercando di alleviare”.

“Non vogliamo criminalizzare la povertà. . . Non c’è alcun collegamento tra la nostra riforma della cauzione e il picco nazionale di criminalità”.

Un uomo tiene un fiore mentre membri della Korean American Association e altri tengono una manifestazione e una conferenza stampa vicino all'edificio in cui Christina Yuna Lee è stata uccisa.
L’omicidio di Lee ha suscitato clamore, con il pubblico che chiede alla città di reprimere la violenza e il pregiudizio asiatico-americano.
Getty Images

Quello che dice non è vero.

New York è una delle poche giurisdizioni nella nazione che ha privato i giudici della discrezione per detenere persone che percepiscono come pericolose, e il forte aumento dei crimini violenti da parte di criminali recidivi nell’ultimo anno ne è una diretta conseguenza.

Ma questa è l’ideologia distruttiva che si è impadronita del Pd. Non importa quello che Biden e Pelosi dicono in pubblico, non sono disposti a opporsi alla Squadra di sinistra e ai loro compagni di viaggio ad Albany.

Vittime come Christina Yuna Lee sono solo degli inconvenienti, che ricordano loro la loro impotenza.

.

Leave a Comment