Il pubblico ministero delinea l’uso di insulti razziali da parte degli assassini di Ahmaud Arbery: NPR


I pubblici ministeri federali sostengono che, da sinistra, Travis McMichael, suo padre Gregory McMichael e William “Roddie” Bryan Jr. sono colpevoli di un crimine di odio per la morte di Ahmaud Arbery, il cui omicidio sono stati condannati in un tribunale statale.

Centro di detenzione della contea di Glynn/via AP


nascondi didascalia

attiva/disattiva didascalia

Centro di detenzione della contea di Glynn/via AP


I pubblici ministeri federali sostengono che, da sinistra, Travis McMichael, suo padre Gregory McMichael e William “Roddie” Bryan Jr. sono colpevoli di un crimine di odio per la morte di Ahmaud Arbery, il cui omicidio sono stati condannati in un tribunale statale.

Centro di detenzione della contea di Glynn/via AP

I tre uomini bianchi che sono stati condannati per l’omicidio di Ahmaud Arbery, un jogger nero la cui morte per sparatoria nel 2020 ha suscitato proteste e richieste di giustizia razziale, avevano storie di commenti razzisti e insulti nei messaggi di testo, ha detto lunedì un procuratore federale in tribunale.

Una giuria multirazziale si è seduta nel processo federale per crimini d’odio contro i tre uomini poiché gli avvocati difensori hanno ammesso che i loro clienti avevano usato un linguaggio e opinioni offensivi sui neri.

Ma gli avvocati difensori hanno insistito sul fatto che l’inseguimento da parte dei tre uomini del 25enne fosse stato spinto dal “sospetto onesto, sebbene errato” che avesse “commesso crimini” e non esclusivamente sulla base della sua razza, ha riferito l’Associated Press.

“Non ho intenzione di chiederti di apprezzare Travis McMichael”, ha detto Amy Lee Copeland, l’avvocato difensore dell’uomo che ha sparato a morte ad Arbery, ha riferito AP.

“Non ti chiederò di decidere che non ha fatto nulla di male. Ma ti chiederò di emettere un verdetto di non colpevolezza per questo atto d’accusa”, ha continuato.

McMichael, insieme a suo padre, Greg McMichael, ha inseguito Arbery nel loro camioncino dopo che era passato davanti alla loro casa di Brunswick, in Georgia, il 12 febbraio. 23, 2020.

Entrambi gli uomini hanno affermato di ritenere che Arbery potesse essere la persona responsabile di una recente serie di irruzioni nel loro quartiere di Satilla Shores. Un vicino, William “Roddie” Bryan, si unì ai McMichaels nell’inseguimento.

A un certo punto, Travis McMichael e Arbery hanno litigato e McMichael ha sparato con il suo fucile ad Arbery, uccidendolo. I membri della famiglia di Arbery hanno definito l’omicidio, che è stato catturato in video da Bryan e successivamente divulgato al pubblico, un “linciaggio moderno”.

Il procedimento federale, che esaminerà se la razza sia stata un fattore nell’omicidio, inizia un mese dopo che i tre uomini sono stati condannati all’ergastolo in un processo separato per omicidio presso il tribunale statale della Georgia. Una giuria ha ritenuto il trio colpevole di omicidio criminale e altre accuse in relazione alla morte di Arbery.

Il procuratore federale Bobbi Bernstein ha dichiarato lunedì che Travis McMichael ha usato ripetutamente la parola N e altre parole che descrivono i neri come qualcosa di meno che umano.

Bernstein ha detto che ci saranno testimonianze che Greg McMichael, un ex agente di polizia e investigatore dell’ufficio del procuratore distrettuale, si era lamentato del fatto che i neri non fossero “nient’altro che guai” e ha pubblicato meme sui social media che supportavano il vigilantismo, suggerendo che è meglio avere una pistola carica che chiamare la polizia.

Inoltre, Bernstein ha detto che il terzo imputato, William “Roddie” Bryan, aveva usato anche la parola N e altri insulti, in un caso, dopo aver appreso che sua figlia usciva con un uomo di colore. Ha detto che Bryan ha commentato che sua figlia “ha il suo n——-r ora”, secondo AP.

Bernstein ha detto alla giuria “Se Ahmaud Arbery fosse stato bianco, sarebbe andato a fare jogging, avrebbe controllato una bella casa in costruzione e sarebbe tornato a casa in tempo per la cena della domenica. Invece, ha finito per scappare per salvarsi la vita”.

Lunedì scorso, il giudice distrettuale degli Stati Uniti Lisa Godbey Wood si è seduto su 12 giurati e quattro supplenti, giù da un pool di circa 1.000 potenziali giurati che sono stati chiamati la scorsa settimana.

La corte ha detto che otto dei giurati sono bianchi, tre sono neri e uno è ispanico. Dei quattro giurati supplenti, la corte ha identificato tre come bianchi e uno come isolano del Pacifico. La giuria nel processo per omicidio di stato era quasi interamente bianca, con un solo giurato nero.

Leave a Comment