Il pilota della marina ucciso in un incidente in Norvegia era originario di Leominster

Il pilota della marina ucciso nell’incidente di Osprey in Norvegia era originario di Leominster

il cap. Ross Reynolds aveva 27 anni

Uno dei quattro marines statunitensi uccisi in un incidente durante un volo di addestramento in Norvegia era originario del Massachusetts, hanno rivelato domenica i funzionari. L’aereo si è schiantato venerdì in Norvegia, durante un’esercitazione NATO chiamata Cold Response 2022. Quattro marines sono stati uccisi, compreso il capitano. Ross Reynolds, 27 anni, di Leominster. Secondo il suo profilo LinkedIn, Reynolds si è laureato alla Leominster High School e alla Worcester State University. Reynolds ha servito come pilota MV-22B Osprey con Marine Medium Tiltrotor Squadron 261. È entrato a far parte del Corpo dei Marines il 13 maggio 2017 e ha ottenuto decorazioni tra cui la National Defense Service Medal, la Global War on Terrorism Service Medal e il Sea Service Deployment Ribbon. “Siamo con il cuore spezzato, lasciati a cercare di immaginare le nostre vite senza Ross”, ha detto la famiglia di Reynolds in una dichiarazione. “Siamo sotto shock e siamo devastati dalla sua perdita. Ci mancherà il suo sorriso, i suoi abbracci, le sue risate. Ci mancherà la sua energia e bontà. Ross era così premuroso, compassionevole e impegnato, non solo con il suo paese, ma anche per essere il miglior figlio, fratello, marito, genero, nipote, cugino, zio, cognato, amico e Marine che potrebbe essere il tempo. Preghiamo per Ross e gli altri Marines persi in questa tragica incidente. I nostri cuori vanno alle loro famiglie e ai loro cari. Condividiamo il loro dolore e lo terremo nei nostri pensieri e nelle nostre preghiere. Così come il resto del suo squadrone, che ora deve riempire un grande vuoto nelle loro vite. E preghiamo per nostra nuora Lana. Era la luce della sua vita. Avevano così tanti progetti. Tanto davanti a loro. Siamo scioccati, stiamo cercando di venire a patti con la nostra perdita. Ti chiediamo di rispettare la nostra privacy, mentre ci consoliamo e ci confortiamo a vicenda in questo momento difficile. “Uccidi anche ed nello schianto c’erano il capitano. Matthew Tomkiewicz, dell’Indiana, un altro pilota; Sergente di artiglieria James Speedy, dell’Ohio; e Cpl. Jacob Moore, del Kentucky, il loro falco pescatore era in viaggio verso nord verso Bodoe, dove era previsto l’atterraggio poco prima delle 18:00 di venerdì. L’aereo si è schiantato a Graetaedalen a Beiarn, a sud di Bodoe. La polizia ha detto che una missione di ricerca e salvataggio è stata avviata immediatamente. Sabato alle 01:30 la polizia è arrivata sul posto e ha confermato che l’equipaggio di quattro persone era morto. Partecipano anche Finlandia e Svezia, membri non NATO. Le esercitazioni sono iniziate il 14 marzo e terminano il 1 aprile. La prima esercitazione Cold Response si è tenuta nel 2006 e le esercitazioni vengono condotte ogni due anni. Si svolgono nel sud-est, nel centro e nel nord della Norvegia. “Le mie condoglianze e le condoglianze di tutti i nostri residenti alle famiglie di questi grandi americani”, ha detto domenica sera il sindaco di Leominster Dean Mazzarella. “Ross e la sua famiglia erano attivi come scout e successivamente come Eagle Scout. Ross è sempre stato il ‘bambino che portava la bandiera’. “Siamo una comunità unita e leale e siamo pronti a sostenere i suoi genitori, la sorella e sua moglie Lana durante questo momento difficile. Dio benedica questi coraggiosi Marines e tutti coloro che hanno servito e servono per mantenerci un’America libera”. L’Associated Press ha contribuito a questo rapporto.

Uno dei quattro marines statunitensi uccisi in un incidente durante un volo di addestramento in Norvegia era originario del Massachusetts, hanno rivelato domenica i funzionari.

L’aereo si è schiantato venerdì in Norvegia, durante un’esercitazione NATO chiamata Cold Response 2022. Quattro marines sono stati uccisi, compreso il capitano. Ross Reynolds, 27 anni, di Leominster.

Secondo il suo profilo LinkedIn, Reynolds si era laureato alla Leominster High School e alla Worcester State University.

Reynolds ha servito come pilota MV-22B Osprey con Marine Medium Tiltrotor Squadron 261. È entrato a far parte del Corpo dei Marines il 13 maggio 2017 e ha ottenuto decorazioni tra cui la National Defense Service Medal, la Global War on Terrorism Service Medal e il Sea Service Deployment Ribbon.

“Siamo con il cuore spezzato, lasciati a cercare di immaginare le nostre vite senza Ross”, ha detto la famiglia di Reynolds in una dichiarazione. “Siamo sotto shock e siamo devastati dalla sua perdita. Ci mancherà il suo sorriso, i suoi abbracci, le sue risate. Ci mancherà la sua energia e bontà. Ross era così premuroso, compassionevole e impegnato, non solo con il suo paese, ma anche per essere il miglior figlio, fratello, marito, genero, nipote, cugino, zio, cognato, amico e Marine che potrebbe essere il tempo. Preghiamo per Ross e gli altri Marines persi in questa tragica incidente. I nostri cuori vanno alle loro famiglie e ai loro cari. Condividiamo il loro dolore e lo terremo nei nostri pensieri e nelle nostre preghiere. Così come il resto del suo squadrone, che ora deve riempire un grande vuoto nelle loro vite. E preghiamo per nostra nuora Lana. Era la luce della sua vita. Avevano così tanti progetti. Tanto davanti a loro. Siamo scioccati, stiamo cercando di venire a patti con la nostra perdita. Ti chiediamo di rispettare la nostra privacy, mentre ci consoliamo e ci confortiamo a vicenda in questo momento difficile”.

Nello schianto sono stati uccisi anche il cap. Matthew Tomkiewicz, dell’Indiana, un altro pilota; Sergente di artiglieria James Speedy, dell’Ohio; e Cpl. Jacob Moore, del Kentucky.

Il loro Osprey era in viaggio verso nord verso Bodoe, dove doveva atterrare poco prima delle 18:00 di venerdì. L’aereo si è schiantato a Graetaedalen a Beiarn, a sud di Bodoe. La polizia ha detto che una missione di ricerca e salvataggio è stata avviata immediatamente. Sabato alle 01:30 la polizia è arrivata sul posto e ha confermato che l’equipaggio di quattro persone era morto.

L’esercitazione Cold Response comprende circa 30.000 soldati, 220 aerei e 50 navi provenienti da 27 paesi. Partecipano anche Finlandia e Svezia, membri non NATO. Gli esercizi sono iniziati il ​​14 marzo e terminano il 1 aprile.

La prima esercitazione Cold Response si è tenuta nel 2006 e le esercitazioni vengono condotte ogni due anni. Si svolgono nel sud-est, nel centro e nel nord della Norvegia.

“Le mie condoglianze e le condoglianze di tutti i nostri residenti alle famiglie di questi grandi americani”, ha dichiarato domenica sera il sindaco di Leominster Dean Mazzarella. “Ross e la sua famiglia erano attivi come scout e successivamente come Eagle Scout. Ross è sempre stato il ‘bambino che portava la bandiera’. Siamo una comunità unita e leale e siamo pronti a sostenere i suoi genitori, la sorella e sua moglie Lana durante questo momento difficile. Dio benedica questi coraggiosi Marines e tutti coloro che hanno servito e servono per mantenerci un’America libera”.

L’Associated Press ha contribuito a questo rapporto.

.

Leave a Comment