Il membro del Congresso Greene difende il voto per preservare lo status commerciale privilegiato per la Russia

NASHVILLE – Rep. USA Marjorie Taylor Greene, R-Roma, Georgia, sta difendendo il suo voto alla Camera giovedì contro la revoca dello status commerciale di “nazione più favorita” dalla Russia e dalla Bielorussia per l’invasione dell’Ucraina, dicendo che non significa in alcun modo che sia il presidente filo-russo Vladimir Putin.

“Prima di tutto, è ridicolo e devi smetterla”, ha detto Greene a un giornalista a Washington in un video fornito dal suo ufficio. “Non ho alcuna simpatia per Putin e la Russia. Quindi puoi portare la tua spazzatura pro-Putin e puoi portarla da qualche altra parte.

“Quello che Putin sta facendo in Russia è omicida ed è malvagio. E l’ho detto fin dall’inizio”, ha detto.

I commenti di Greene sono arrivati ​​dopo che era stata una degli otto rappresentanti della Camera a votare contro la misura che pone le basi per dazi più elevati sulle importazioni dalla Russia e dalla Bielorussia.

“Ehi [President Joe Biden] ci ha già deluso in Afghanistan, e ci ha deluso dall’inizio, facendo sembrare l’America debole sulla scena mondiale”, ha detto Greene. “Questo è il motivo per cui Putin è stato così incoraggiato a fare quello che sta facendo in Ucraina, il che è assolutamente orribile.”

Tutti e nove i membri della delegazione della Camera del Tennessee, compresi i rappresentanti degli Stati Uniti. Chuck Fleischmann, R-Ooltewah, Scott DesJarlais, R-Sherwood e Tim Burchett, R-Knoxville, hanno votato a favore della risoluzione.

“Revocare le normali relazioni commerciali permanenti con la Russia e il loro alleato nell’invasione dell’Ucraina, la Bielorussia, è un altro passo importante per sanzionare Putin e i suoi collaboratori per le loro azioni malvagie, tra cui l’uccisione di civili innocenti, il bombardamento di ospedali e il targeting di centrali nucleari come Chernobyl e Zaporizhzhia”, ha detto Fleischmann in una dichiarazione al Times Free Press. “Sono orgoglioso di aver mostrato al mondo che il Congresso degli Stati Uniti, l’esecutivo e il popolo americano sono uniti per stare con il popolo ucraino nella sua lotta per la sua patria, la libertà e la democrazia contro l’invasione della Russia”.

Anche l’ufficio di DesJarlais ha rilasciato una dichiarazione in merito al suo voto.

“Mentre Putin continua ad attaccare incessantemente il popolo ucraino, è necessario che gli Stati Uniti abbiano tutti gli strumenti disponibili per indebolire l’economia russa proteggendo i nostri cittadini statunitensi”, si legge.

Burchett ha detto questo: “Ho appena votato per sospendere le normali relazioni commerciali degli Stati Uniti con la Russia e la Bielorussia in risposta all’assassinio di ucraini innocenti da parte di Vladimir Putin, isolando ulteriormente la Russia dall’economia globale”.

Mercoledì il presidente ucraino Volodymyr Zelenskyy si è rivolto alla Camera in video.

“La Russia ha trasformato il cielo ucraino in una fonte di morte per migliaia di persone”, ha detto Zelenskyy tramite un interprete. “Le truppe russe hanno già lanciato quasi 1.000 missili contro l’Ucraina, innumerevoli bombe. Usano i droni per ucciderci con precisione”.

Ha ribadito la sua richiesta di una no-fly zone occidentale e ha anche chiesto il trasferimento di missili terra-aria e altre armi.

In un video che ha pubblicato sui social media in seguito, Greene ha preso nota dell’indirizzo di Zelenskyy.

“Accendi la televisione, non importa quale rete o programma di notizie su cui ti sintonizzi sentirai lo stesso suono inquietante in sottofondo: il tamburo della guerra. Ci è stato detto che abbiamo un’urgente responsabilità morale di inviare denaro e munizioni a un paese a 6.000 miglia di distanza…”

(LEGGI DI PIÙ: Rep. Greene suona sulla guerra in Ucraina a Roma, Georgia, raduno)

“Se ci preoccupiamo veramente della sofferenza e della morte sui nostri schermi televisivi, non possiamo finanziarne di più inviando denaro e armi in Ucraina per combattere una guerra che non possono vincere. L’unico effetto di più armi e più soldi dall’America sarà quello di prolungare la guerra e amplificare la sofferenza umana.Non so voi, ma non voglio essere responsabile di creare ancora più rifugiati e orfani in un mondo già traumatizzato e disfunzionale…

“Non è nostra responsabilità dare al presidente Zelenskyy e al popolo ucraino false speranze su una guerra che non possono vincere”.

Il suo discorso è stato criticato dal gruppo di hacktivisti Anonymous, che ha definito Greene una risorsa russa, e dalla Rep. Liz Cheney del Wyoming, che ha suggerito che Greene sia un “utile idiota” per Putin.

Contatta Andy Sher all’indirizzo asher@timesfreepress.com o 615-255-0550. Seguilo su Twitter @AndySher1.

.

Leave a Comment