Il GM dei San Francisco 49ers John Lynch

SANTA CLARA, California — Il direttore generale dei San Francisco 49ers John Lynch non aveva fretta di fare domande sul ricevitore Deebo Samuel nella sua disponibilità ai media prima della bozza lunedì.

Prima di aprire la sessione di quasi 30 minuti alle domande, Lynch ha trascorso circa 5 minuti e mezzo ringraziando il suo staff per il duro lavoro sull’imminente draft NFL e discutendo il draft stesso. Mischiato c’era una breve menzione di Samuel, ma solo per dire che non intendeva divulgare dettagli sulla situazione.

Alla fine, le richieste sono arrivate a grappolo e, sebbene Lynch non abbia rivelato perché Samuel abbia richiesto uno scambio, alcun dettaglio sulle negoziazioni o su come le cose siano arrivate a questo punto, ha chiarito che i Niners hanno poca voglia di scambiare il ricevitore / running star indietro.

“Non riesco mai a immaginare di voler passare da Deebo”, ha detto Lynch. “Ti metti attraverso gli esercizi di, anche se non abbiamo una scelta al primo turno, devi essere accurato in questo processo e prepararti per tutto. Quindi, lo fai e lo fai. È semplicemente troppo bravo con un giocatore… Non abbiamo nient’altro che amore per lui e nient’altro che apprezzamento per ciò che ha portato, ma semplicemente non si lascia che ragazzi così camminino. Quindi, non posso immaginare uno scenario in cui vorremmo [trade him].”

Samuel ha detto a Jeff Darlington di ESPN la scorsa settimana di aver richiesto uno scambio, e rapporti successivi hanno notato che Samuel si è rifiutato di ingaggiare i Niners su una potenziale estensione del contratto. Samuel sta entrando nell’ultimo anno del suo contratto da rookie, un accordo che prevede un cap number di poco meno di $ 5 milioni per il 2022.

Lynch ha riconosciuto le notizie secondo cui Samuel ha richiesto uno scambio, ma ha rifiutato di aggiungere molto altro, sottolineando che non è “produttivo” discutere i dettagli delle trattative contrattuali. Lynch, tuttavia, ha affermato che la squadra e Samuel sono stati in contatto nelle ultime settimane e che la situazione di Samuel non ha cambiato l’approccio della squadra al draft NFL.

I 49ers non hanno una scelta al primo turno e Lynch ha detto che si aspetta che giovedì sera sia “un po’ noioso” per questo.

Ovviamente, ciò non significa che le speculazioni su un potenziale trade di Samuel rallenteranno nel periodo che precede il primo round. Alla domanda se un’offerta significativa potesse far cambiare idea ai Niners sull’affrontare Samuel, Lynch ha lasciato la porta leggermente aperta.

“Siamo stati coerenti da quando siamo qui che ascolteremmo praticamente chiunque”, ha detto Lynch. “È qualcosa che faremo sempre. Ma non riesco mai a immaginare di passare da Deebo. È stato un grande giocatore per noi. Significa così tanto per questa franchigia”.

Samuel sta uscendo da una stagione dinamica e unica in cui ha registrato 77 ricezioni per 1.405 yard e sei touchdown per andare con 365 yard in corsa e otto touchdown a terra mentre ha coniato il termine “dorso largo” per la sua capacità di spostarsi tra ricevitore e tradizionale running back.

Alcuni rapporti hanno indicato che Samuele non era contento di quell’uso a causa del pedaggio aggiuntivo che richiede al suo corpo. Durante la stagione e dopo, Samuel non ha espresso tali preoccupazioni e le squadre sembravano essere dirette verso un accordo a lungo termine in questa bassa stagione prima della richiesta di scambio di Samuel.

Ecco perché è stato un po’ confuso vedere perché Samuel ora è interessato a lasciare San Francisco.

“Ma questa è la vita”, ha detto Lynch. “Devi lavorare sulle cose e quindi è quello che intendiamo fare”.

Nel frattempo, la scorsa settimana i 49ers hanno iniziato il loro programma di allenamento fuori stagione senza Samuel. Secondo i giocatori nell’edificio, la situazione di Samuel non è stata un grande argomento di discussione.

“Gli affari di Deebo sono affari suoi”, ha detto il placcaggio offensivo Mike McGlinchey. “Non è mai qualcosa di cui i giocatori si mettono a parlare se non congratulazioni dopo che le trattative contrattuali sono avvenute… Ma non è un segreto ciò che Deebo significa per la nostra squadra di calcio. È uno dei nostri migliori giocatori, se non il nostro miglior giocatore, e si merita tutto sta arrivando, ma ovviamente è tra quei ragazzi e per loro capirlo”.

Il linebacker Fred Warner, che si trovava in una situazione simile a quella di Samuel l’anno scorso, alla fine è diventato il linebacker fuori palla più pagato (al momento della firma) nella storia del campionato poco prima dell’apertura del ritiro a luglio. La Warner ha detto che ha richiesto molta pazienza, ma alla fine ha funzionato.

“Ci preoccupiamo tutti di Deebo”, ha detto Warner. “Capiamo tutti quando è quella parte del processo, quel giocatore deve in qualche modo affrontarlo. Le persone che l’hanno affrontato sono qui per aiutarlo se ha domande o altro, ma è un uomo adulto. Deve andare avanti attraverso quel processo e tutti dobbiamo rispettarlo. Questo è il lato commerciale del gioco… è proprio quello che è il suo processo in questo momento”.

Un altro giocatore che sta affrontando questo processo è il difensore Nick Bosa, che ha anche diritto a un’estensione del contratto per la prima volta. Lunedì i Niners hanno esercitato l’opzione del quinto anno sul Bosa, che non partecipa alla prima parte volontaria del programma offseason ma non per motivi contrattuali.

Lynch ha affermato ancora una volta che, come con Samuel, un accordo per Bosa è una priorità e arriverà “al momento opportuno”.

Altrove, il quarterback Jimmy Garoppolo sta ancora lavorando per tornare dall’intervento chirurgico alla spalla destra e dalla riabilitazione a Los Angeles mentre i Niners aspettano uno sviluppo commerciale.

“Siamo stati in contatto con la sua rappresentanza e in comunicazione con lui”, ha detto Lynch. “Penso che i progressi siano buoni, quindi sta seguendo un po’ esattamente dove abbiamo detto e lancia verso la fine di giugno e poi aumenta le cose da lì. Ecco dove si trova”.

Alex Mack, il 36enne centro della squadra che ha appena terminato la sua tredicesima stagione NFL, non ha ancora deciso se tornerà in squadra o si ritirerà. Lynch ha indicato che Mack rivelerà quella scelta quando la farà.

“Abbiamo discusso con Alex, comunicando con lui”, ha detto Lynch. “Direi che non parlerò per Alex su questo. Penso che al momento opportuno Alex lo commenterà”.

I 49ers hanno nove scelte nel draft NFL con tre al Day 2. Una scelta anticipata al centro è probabile indipendentemente dalla decisione di Mack, ma potrebbe anche essere un indicatore di dove è diretto.

.

Leave a Comment