Il direttore delle comunicazioni senior di Biden Mariel Saez lascia WH

Mariel Saez, un direttore delle comunicazioni senior per il presidente Biden, è l’ultimo esperto di messaggistica a lasciare l’amministrazione e si lascia il governo alle spalle quando se ne va.

Saez, la direttrice dei media della Casa Bianca, ha annunciato la sua partenza lunedì, dicendo alla CNN in una dichiarazione: “È stato un onore servire il Presidente come direttore dei media e sono grato ai miei talentuosi e devoti colleghi di la Casa Bianca e tutta l’amministrazione che ha lavorato fianco a fianco con me per comunicare le priorità del Presidente attraverso i mezzi di comunicazione”.

Saez si trasferirà nel settore privato dopo aver lasciato la Casa Bianca. In precedenza ha lavorato come assistente del leader della maggioranza alla Camera Steny Hoyer (D-Md.) per 10 anni ed è stata assunta sia dalla campagna presidenziale di Biden che dal comitato inaugurale. Ha ricoperto il suo ruolo attuale da quando il presidente è entrato in carica l’anno scorso.

In qualità di direttore dei media di trasmissione, Saez ha agito come la persona di riferimento per oltre 2.700 interviste tra funzionari dell’amministrazione e reti di trasmissione.

Il direttore delle comunicazioni della Casa Bianca Kate Bedingfield ha definito Saez un “membro inestimabile del nostro team” in una dichiarazione all’outlet, aggiungendo che “i suoi consigli e consigli strategici, stretti rapporti con le reti, duro lavoro e dedizione sono stati utili al Presidente, al Vicepresidente e l’intera amministrazione Biden-Harris così bene.

Secondo quanto riferito, i funzionari della Casa Bianca si aspettano ulteriori partenze dall’amministrazione Biden nelle prossime settimane.
Oliver Contreras/Piscina/EPA

“Lei è un talento straordinario e una compagna di squadra incomparabile, e ci mancherà moltissimo”.

Secondo la CNN, diversi funzionari della Casa Bianca si aspettano ulteriori allontanamenti dall’amministrazione nelle prossime settimane, con alcuni previsti dopo il discorso di Biden sullo stato dell’Unione il 1 marzo.

Mentre il team di Biden ha avuto uno dei tassi di turnover più bassi delle recenti amministrazioni, secondo la Brookings Institution, la vicepresidente Kamala Harris ha visto almeno otto membri chiave del suo staff uscire dalla porta dalla scorsa estate, incluso il direttore delle strategie digitali Rajun Kaur , il direttore dell’anticipo Karly Satkowiak, il vicedirettore dell’anticipo Gabrielle DeFranceschi, il direttore delle comunicazioni Ashley Etienne, il portavoce principale Symone Sanders, il direttore delle operazioni di stampa Peter Velz, il vicedirettore dell’impegno pubblico Vince Evans e il direttore della redazione di discorsi Kate Childs Graham.

Satkowiak e DeFranceschi hanno dato il via all’ondata di annunci di partenza a giugno in seguito alla visita del vicepresidente al confine meridionale con il Messico, un viaggio che ha preso alla sprovvista alcuni membri del suo staff, compresi i responsabili dell’organizzazione del viaggio.

A novembre, Etienne si è dimesso per perseguire “altre opportunità”. Non molto tempo dopo, Sanders partì per un concerto ospite del fine settimana al MSNBC.

Il mese scorso, Velz ha annunciato che avrebbe lasciato il suo incarico per lavorare nel team di protocollo del Dipartimento di Stato.

“Oggi è il mio ultimo giorno alla Casa Bianca ed è stato davvero un onore. Sarò per sempre grato al vicepresidente Harris, all’incredibile Team @VP, e sono così orgoglioso del nostro lavoro svolto lo scorso anno a sostegno di questa amministrazione storica”, ha scritto in un thread di Twitter annunciando il suo nuovo lavoro.

Quello stesso giorno, Evans ha anche rivelato sui social media avrebbe lasciato l’ufficio del Veep per servire come direttore esecutivo del Congressional Black Caucus.

Graham è stato annunciato come l’ultima partenza all’inizio di questo mese. Un funzionario della Casa Bianca ha detto a Fox News che Graham “sta lasciando l’ufficio, ma non la famiglia” e ha aggiunto che Harris è “grata per il suo servizio all’amministrazione.

“Siamo entusiasti del suo prossimo passo”, ha detto il funzionario, senza approfondire.

Sebbene Harris abbia ricevuto critiche da fonti anonime su ambienti di lavoro poveri e presunti maltrattamenti del personale, Biden ha mantenuto la fiducia nella sua squadra, dicendo ai giornalisti a gennaio di essere “soddisfatto” del suo staff.

.

Leave a Comment