Il Dipartimento di Giustizia del Missouri definisce incostituzionale la legge sui diritti delle armi: NPR


Il procuratore generale Merrick Garland, in una foto del 2021, ha affermato che una legge sui diritti delle armi del Missouri impedisce l’applicazione della legge nello stato. Il Dipartimento di Giustizia ha citato in giudizio mercoledì per imporre la legge.

Patrick Semansky/AP


nascondi didascalia

attiva/disattiva didascalia

Patrick Semansky/AP


Il procuratore generale Merrick Garland, in una foto del 2021, ha affermato che una legge sui diritti delle armi del Missouri impedisce l’applicazione della legge nello stato. Il Dipartimento di Giustizia ha citato in giudizio mercoledì per imporre la legge.

Patrick Semansky/AP

Il Dipartimento di Giustizia ha chiesto a un giudice federale di bloccare una legge del Missouri che consente ai privati ​​​​di citare in giudizio le forze dell’ordine e gli ufficiali per $ 50.000 se possono dimostrare che i loro diritti statali sulle armi sono stati violati. governo Mike Parson ha firmato l’anno scorso il Second Amendment Preservation Act e da allora, contee, città e dozzine di capi di polizia del Missouri lo hanno contestato.

La legge, nota come HB 85, ​​invalida nel Missouri cinque specifiche categorie di leggi federali sulle armi, come quelle che vietano il possesso di armi da parte di alcuni criminali, gli ordini di confisca e le leggi sulla registrazione.

La denuncia presentata mercoledì alla corte federale di Jefferson City, Mo., afferma che “lo scopo generale e l’effetto dell’HB 85 sono quindi di annullare le leggi federali sulle armi da fuoco e di interferire affermativamente con la loro applicazione”.

“Questo atto impedisce le operazioni delle forze dell’ordine nel Missouri”, ha affermato in una nota il procuratore generale degli Stati Uniti Merrick Garland. “Gli Stati Uniti lavoreranno per garantire che i nostri partner delle forze dell’ordine statali e locali non siano penalizzati per aver svolto il proprio lavoro per mantenere le nostre comunità al sicuro”.

Le forze dell’ordine federali spesso sostituiscono le forze dell’ordine locali, garantendo loro l’autorità di far rispettare le leggi federali. La denuncia sostiene che l’HB 85 ostacola tale cooperazione e mette in pericolo la sicurezza pubblica. Presenta esempi di partnership di successo, come la Columbia Violent Crimes Task Force, che secondo il Dipartimento di giustizia hanno portato al recupero di 55 pistole da persone a cui era proibito possederle ai sensi della legge federale e 35 arresti di persone per violazione della legge statale.

I critici della legge all’interno del Missouri hanno fatto causa per ribaltarla. Un caso presentato dalla contea di St. Louis e Jackson, che include Kansas City, ha presentato il caso davanti alla corte suprema statale la scorsa settimana. La denuncia afferma che più di 60 “ufficiali delle forze dell’ordine del Missouri hanno depositato dichiarazioni giurate che confermano che l’HB 85 ha ostacolato la capacità delle forze dell’ordine di difendere e proteggere i cittadini del Missouri”. Tali dichiarazioni giurate sono a sostegno di una sfida alla legge presentata da Arnold, Mo., un sobborgo di St. Louis.

“Ha un effetto molto grave, un effetto incredibilmente grave”, ha detto a NPR il sindaco di Kansas City Quinton Lucas. “La registrazione delle armi da fuoco, scopriamo, in un database federale è qualcosa che più dipartimenti delle forze dell’ordine a Kansas City e Missouri stanno evitando”.

La stazione membro KCUR riferisce che più di 12 agenzie legali locali hanno concluso le collaborazioni con il Bureau of Alcohol, Tobacco, Firearms and Explosives.

Il procuratore generale del Missouri Eric Schmitt, che si candida alle primarie repubblicane per un seggio aperto al Senato, ha detto che avrebbe impugnato la causa.

“Di volta in volta, l’amministrazione Biden ha messo la politica di parte davanti alla sicurezza pubblica. Non commettere errori, la legge è dalla nostra parte in questo caso e ho intenzione di battere l’amministrazione Biden in tribunale”, ha affermato in una nota.

Parson, che ha notato alla firma del disegno di legge a giugno di essere stato uno sceriffo, ha inquadrato la legge come uno strumento per lo stato per resistere al governo federale.

“È ora di prendere posizione per proteggere la Costituzione, proteggere la carta dei diritti”, ha detto Parson in quel momento.

Ma la denuncia sostiene che la legge viola la clausola di supremazia della Costituzione degli Stati Uniti. “Uno stato non può semplicemente dichiarare non valide le leggi federali”, ha affermato Brian Boynton, capo della divisione civile del Dipartimento di giustizia. “Questo atto rende difficile l’applicazione delle leggi federali sulle armi da fuoco e mette a dura prova le importanti collaborazioni delle forze dell’ordine che aiutano a tenere lontani dalla strada i criminali violenti”.

Leave a Comment