il canadese Trudeau invocherà i poteri di emergenza per porre fine alle proteste; gruppo armato sciolto

OTTAWA, 14 febbraio (Reuters) – Il primo ministro canadese Justin Trudeau intende invocare misure speciali raramente utilizzate che gli consentano di affrontare le proteste che hanno chiuso alcuni valichi di frontiera e paralizzato il centro di Ottawa, hanno riferito fonti lunedì.

Nella provincia di Alberta, nel Canada occidentale, lunedì, la polizia ha disperso un gruppo armato che era pronto a usare la violenza per sostenere un blocco a un valico di frontiera con gli Stati Uniti, hanno detto le autorità. Per saperne di più

Trudeau prevede di utilizzare l’Emergencies Act del 1988, che consente al governo federale di scavalcare le province e autorizzare misure temporanee speciali per garantire la sicurezza durante le emergenze nazionali, hanno affermato le fonti. Per saperne di più

Registrati ora per un accesso illimitato GRATUITO a Reuters.com

L’atto è stato utilizzato solo una volta in tempo di pace – dal padre di Trudeau, l’ex primo ministro Pierre Trudeau – che ha invocato una versione precedente dell’atto nel 1970 dopo che un piccolo gruppo militante di separatisti del Quebec ha rapito un diplomatico britannico e poi ha rapito un ministro di gabinetto provinciale che fu ucciso in cattività.

Le fonti hanno rifiutato di essere identificate, data la delicatezza della situazione. L’ufficio del primo ministro ha detto che Trudeau parlerà ai giornalisti alle 16:30 EST (2130 GMT).

Le proteste del “Freedom Convoy”, avviate dai camionisti canadesi che si oppongono a un mandato di vaccinazione o quarantena per il COVID-19 per i conducenti transfrontalieri, si sono trasformate in un punto di raccolta per le persone che si oppongono alle politiche del governo di Trudeau, coprendo qualsiasi cosa, dalle restrizioni pandemiche a un tassa sul carbonio.

Una delle fonti, che non ha potuto parlare a verbale a causa della delicatezza della situazione, ha affermato che lo scopo dell’uso dei poteri di emergenza era fornire supporto di polizia federale alle forze locali e provinciali, non utilizzare i militari.

Trudeau aveva già parlato con i premier provinciali del piano, ha detto la fonte.

Se invocato dal governo, il parlamento canadese dovrebbe approvare l’uso delle misure di emergenza entro sette giorni e ha anche il potere di revocarle.

Il governo di minoranza liberale di Trudeau ha bisogno dell’aiuto dell’opposizione per approvare le misure in Parlamento. Lunedì, il leader dei Nuovi Democratici Jagmeet Singh ha detto che il suo partito di sinistra sarebbe disposto a sostenerlo se ciò significa porre fine alle proteste.

I manifestanti hanno accusato Trudeau di aver compiuto un passo non giustificato data la situazione attuale.

“Penso davvero che dovrebbe semplicemente venire a parlare con i manifestanti. È una misura estrema che non è necessaria”, ha detto Candice Chapel, una manifestante che era a una manifestazione davanti al Parlamento. “Stiamo vedendo le province revocare i mandati e questo è molto indicativo di come si sentono all’inizio e lui dovrebbe ascoltare il messaggio: le persone sono pronte a tornare alla vita normale”.

L’Ontario ha affermato che accelererà il suo piano per rimuovere i requisiti di prova di vaccinazione e revocare i limiti di capacità legati alla pandemia per molte aziende, mentre l’Alberta ha posto fine ai requisiti di maschera per i bambini delle scuole lunedì. Per saperne di più

CONTRO MANIFESTANTI

La frustrazione è cresciuta per le tattiche di polizia utilizzate per sedare le manifestazioni nella città di confine di Windsor, in Ontario, ea Ottawa, la capitale della nazione, dove le proteste sono entrate nella terza settimana.

La polizia di Windsor ha sgomberato l’Ambassador Bridge, una via commerciale vitale per Detroit, due giorni dopo che la provincia dell’Ontario ha dichiarato lo stato di emergenza e la città ha ottenuto un’ingiunzione del tribunale per porre fine alla protesta.

A Ottawa, centinaia di contro-manifestanti hanno bloccato i veicoli che cercavano di unirsi alla protesta nell’area del centro cittadino nel fine settimana, irritati da quella che secondo loro era l’inerzia della polizia.

La sovrapposizione giurisdizionale tra polizia federale, provinciale e locale è stata accusata della risposta della polizia di Ottawa.

I manifestanti hanno anche chiuso i valichi di frontiera più piccoli in Alberta, Manitoba e British Columbia.

In Alberta, la Royal Canadian Mounted Police (RCMP) libererà ora un blocco al valico di frontiera di Coutts dopo l’arresto del gruppo armato, ha affermato il premier Jason Kenney.

“L’RCMP ovviamente non voleva aggravare la situazione che avrebbe potuto provocare potenziali violenze fino a quando non avesse messo in atto un piano tattico al momento opportuno”, ha detto Kenney ai giornalisti.

Nella Columbia Britannica, lunedì, il valico di frontiera della Pacific Highway nel Surrey è rimasto chiuso al traffico veicolare, ha affermato un portavoce dell’RCMP. Ci sono manifestanti, veicoli e tende che bloccano l’autostrada. La polizia ha arrestato quattro persone domenica e sta lavorando per risolvere il blocco in sicurezza, ha detto il caporale dell’RCMP Vanessa Munn.

Registrati ora per un accesso illimitato GRATUITO a Reuters.com

Rapporti aggiuntivi di Ismail Shakil a Bengaluru, Rod Nickel a Winnipeg, Nia Williams a Calgary e Lars Hagberg a Ottawa; Scritto da Amran Abocar; Montaggio di Lisa Shumaker e Paul Simao

I nostri standard: i principi di fiducia di Thomson Reuters.

.

Leave a Comment