I tribunali statali sconvolgono la Pennsylvania, nella Carolina del Nord, con nuove linee della casa

I repubblicani ribollivano per le sentenze, incolpandoli dello sforzo democratico guidato dall’ex procuratore generale Eric Holder e dal National Democratic Redistricting Committee.

“Questi non sono altro che timbri partigiani oggi”, afferma il governatore del New Jersey. Chris Christe, co-presidente del National Republican Redistricting Trust, ha detto durante una chiamata con i giornalisti. “E il gioco è tutt’altro che finito.”

E Christie ha implorato il suo partito di correggere i suoi sforzi sui tribunali statali.

“Abbiamo permesso a Barack Obama ed Eric Holder di superare in astuzia i comitati repubblicani in quegli stati e l’RNC”, ha detto. “E non possiamo dare per scontate queste elezioni della Corte Suprema e quale impatto possono avere sulle mappe che governeranno il paese dal punto di vista del Congresso per il prossimo decennio”.

In Pennsylvania, la decisione della Corte Suprema statale consolida le mappe, apportando poche modifiche alla loro posizione attuale. Ma la mappa potrebbe comunque rivelarsi un vantaggio per la ricerca della maggioranza da parte dei repubblicani nel 2022 a causa del numero di distretti del campo di battaglia strettamente divisi. Il GOP potrebbe infine vincere 11 dei 17 distretti dello stato nell’attuale ambiente politico.

A differenza della mappa della Pennsylvania disegnata dal GOP in vigore per la maggior parte dell’ultimo decennio, che ha visto pochi seggi cambiare il controllo del partito, questa oscillerà con i venti politici. Ci sono sei posti blu intenso, sei rosso rubino e cinque posti potenzialmente competitivi. Due sono detenuti da GOP Reps. Brian Fitzpatrick e Scott Perryaltri due sono detenuti da Democratic Reps. Susan Wild e Matt Cartwrighte un quinto distretto oscillante è il seggio aperto nell’area di Pittsburgh che la Rep. Conor Agnello vacante per candidarsi al Senato.

Tale configurazione comporta un rischio elevato – e un’elevata ricompensa – per entrambe le parti. In un buon anno per i Democratici ciò significa che potrebbero vincere anche 11 distretti.

I democratici hanno salutato la mappa come “una vittoria sostanziale per i Pennsylvanians” e un miglioramento rispetto alle mappe su cui hanno eseguito per gran parte dell’ultimo decennio.

“I legislatori repubblicani hanno approvato ancora una volta con arroganza una mappa gerrymandered, ma questa volta sono stati bloccati”, ha affermato Holder, che guida il National Democratic Redistricting Committee, in una dichiarazione.

Ma l’ambiente politico che incombe sul medio termine rappresenta un pericolo per i Democratici nel 2022. Saranno gravati dai bassi indici di approvazione del presidente Joe Biden. Il più grande perdente è Wild, che ha visto il suo distretto della Pennsylvania settentrionale passare da un Biden vinto di 5 punti nel 2020 a un ex presidente Donald Trump portato da meno di 1 punto, secondo un’analisi POLITICA delle nuove mappe.

Nella stessa regione, Cartwright detiene un seggio che Trump ha portato con 3 punti. Entrambi rimarranno i principali obiettivi del GOP. Il posto di Lamb nel sud-ovest della Pennsylvania diventa un po’ più facile per i democratici; Il margine di vittoria di Biden è cresciuto da 3 punti a 6 punti.

La migliore opportunità di ritiro dei Democratici nello stato è ancora il posto di Fitzpatrick nell’area di Filadelfia, che Biden avrebbe portato di 5 punti nella nuova mappa. Perry, un membro ultraconservatore dell’House Freedom Caucus, rimane in un distretto centrale della Pennsylvania che Trump ha vinto per circa 4 punti.

La Pennsylvania ha anche perso un distretto per la ridistribuzione e la nuova mappa disintegra GOP Rep. Fred Keller‘s, inserendolo con GOP Rep. GT Thompson. Keller ha annunciato mercoledì che avrebbe sfidato il repubblicano. Dan Meuser in un distretto vicino che comprende parte del suo vecchio territorio.

Nella Carolina del Nord, una giuria ha adottato mappe del Congresso e legislative che sono state disegnate da un maestro speciale nominato dal tribunale, dopo che la Corte Suprema dello stato a maggioranza democratica ha stabilito all’inizio di questo mese che le mappe emanate dall’Assemblea generale controllata dal GOP erano incostituzionali. Ma il presidente della Camera della Carolina del Nord, Tim Moore, ha definito “eccellenti” le mappe ordinate dal tribunale, annunciando l’intenzione di appellare la mappa del Congresso alla Corte Suprema dello stato.

Qualora la Corte Suprema dello Stato accogliesse il ricorso, sarebbe tenuta, ancora una volta, a chiedere la sospensione del deposito dei candidati per le primarie del 2022, che avrebbero dovuto iniziare giovedì.

Ma i leader dell’NRRT, il centro di smistamento legale per i casi di riorganizzazione distrettuale del GOP, hanno affermato di non essere ottimisti sul fatto che l’alta corte democratica si sarebbe pronunciata a loro favore. Ma hanno detto di aver visto potenziali affermazioni di manipolazione razziale che potrebbero essere sollevate nei tribunali federali perché il maestro speciale ha creato distretti che “raddoppiavano o triplicavano” la popolazione di diversi gruppi razziali.

“Penso che sia molto probabile che questa mappa sia approvata così com’è e sarà impugnata in un tribunale federale”, ha affermato il direttore esecutivo di NRRT Adam Kincaid.

Così com’è, la mappa del Congresso, che sta aumentando a 14 distretti dopo la ridistribuzione, darebbe ai Democratici una grande spinta, probabilmente uniformando la delegazione del Congresso a sette Democratici e sette Repubblicani, secondo una mezza dozzina di agenti di entrambi i partiti che hanno analizzato le mappe . Sarebbe un miglioramento significativo per i Democratici rispetto all’attuale divisione di 13 seggi da cinque Democratici a otto Repubblicani.

Potrebbe esserci almeno un incontro tra incumbent-versus-incumbent per i repubblicani sotto quelle linee: GOP Reps. Dan Vescovo e Riccardo Hudson sembrano essere attratti nello stesso distretto.

Bishop ha dichiarato in una dichiarazione che stava valutando la possibilità di candidarsi nel nuovo 8° o nel 9° distretto, ma ha anche lanciato la possibilità di candidarsi per “ufficio giudiziario statale” nel 2022. “I giudici attivisti hanno sovvertito la nostra costituzione”, ha detto .

Un aspetto positivo che i repubblicani hanno sollevato è stato il fatto che la Carolina del Nord può riorganizzare il distretto per le prossime elezioni, secondo l’ordine del tribunale. E in Ohio, altro stato in cui un GOP disegnato è stato invalidato da un’alta corte, i legislatori possono anche impegnarsi in una riorganizzazione distrettuale a metà decennio.

Entrambi gli stati avranno gare della Corte Suprema statale al ballottaggio a novembre.

“Possiamo cambiare quei tribunali”, ha detto Christie, osservando che un tribunale meno partigiano in entrambi i luoghi potrebbe comportare una mappa più favorevole. “Queste elezioni alla Corte Suprema in North Carolina e Ohio sono straordinariamente importanti nella misura in cui continuiamo a perseguire i nostri rimedi legali”.

Olivia Beavers ha contribuito a questo rapporto.

Leave a Comment