I repubblicani sbattono l’amministratore di Biden per la possibilità “profondamente preoccupante” che i documenti VA possano andare al confine per un’ondata prevista

NUOVOOra puoi ascoltare gli articoli di Fox News!

Più di 50 repubblicani della Camera mercoledì stanno facendo pressioni su Customs and Border Protection (CBP) sulla possibilità che possa utilizzare il personale medico di Veterans Affairs (VA) per arginare un previsto aumento del confine di migranti.

La lettera arriva poco più di un mese prima della data di fine del 23 maggio per la politica del Titolo 42, un ordine di salute pubblica dell’era Trump che consente l’espulsione della maggior parte dei migranti che entrano negli Stati Uniti a causa del COVID-19.

Dopo che il presidente Biden ha annunciato all’inizio di questo mese che avrebbe posto fine all’ordine, di conseguenza sono aumentati i timori per una potenziale ondata di migranti verso il confine meridionale. Fox News ha riferito poco prima dell’annuncio di Biden che il CBP stava valutando l’idea di avere personale VA che assistesse nella cura dei migranti.

Il PSAKI ATTACCA IL GOV. ABBOTT OLTRE LE ISPEZIONI DEL CAMION AL CONFINE TEXAS-MESSICO, LO COLPA PER L’AUMENTO DEI PREZZI

“Il 29 marzo 2022, un rapporto del CBP indicava che un’ondata di valichi di frontiera era imminente a causa della revoca di questa autorità. Il rapporto presenta una situazione terribile che potrebbe comportare fino a 18.000 possibili incontri al giorno. Se questo numero si rivelasse accurato , ciò potrebbe comportare oltre 540.000 incontri in un solo mese”, la lettera del GOP, guidata dal Rep. Jody Hice, R-Ga., ha detto. “Attualmente, CBP non ha le strutture o la manodopera per gestire la prevista massiccia ondata”.

La lettera, indirizzata al segretario per la sicurezza interna Alejandro Mayorkas, affermava che qualsiasi considerazione di spostare il personale medico di VA al confine sarebbe “profondamente preoccupante”.

“Spostare il personale medico di VA lontano dalle necessità sanitarie dei nostri veterani per esaminare gli immigrati illegali è una ricetta per il disastro”, si legge nella lettera. “I tempi di attesa per un veterano per vedere il proprio medico possono essere in media di 22 giorni e raggiungere un massimo di 42 giorni. Questa è una cattiva gestione inaccettabile delle risorse del governo federale da parte dell’amministrazione Biden”.

Rappresentante. Jody Hice, R-Ga., partecipa alla conferenza stampa Freedom Caucus sull’immigrazione fuori dal Campidoglio mercoledì 17 marzo 2021.
(Bill Clark/CQ-Roll Call, Inc tramite Getty Images)

I DEMOCRATI MODERATI INVITANO BIDEN A NON ABROGARE IL TITOLO 42

Hice è stato raggiunto da altri 53 repubblicani della Camera nella lettera, tra cui il presidente della conferenza del GOP Elise Stefanik, RN.Y., e Reps. Kat Cammack, R-Fla., Dan Crenshaw, R-Texas e Andy Biggs, R-Ariz.

Secondo una fonte del CBP che lavora nelle forze dell’ordine da oltre 20 anni e ha familiarità con il processo, l’utilizzo del personale del VA per assistere nelle cure mediche e le riprese di COVID-19 per i migranti non è ancora escluso.

“Non sembra essere fuori discussione con un’intera risposta del governo” per gestire l’impennata al confine, ha affermato la fonte. La fonte ha aggiunto che un tale accordo farebbe probabilmente parte di una “forza volontaria” che chiede alle agenzie federali di aiutare a rispondere all’impennata.

Un portavoce del CBP mercoledì ha detto a Fox News che non aveva alcuna prova che tali conversazioni fossero in corso, ma non poteva escluderlo definitivamente.

Uomini immigrati provenienti da molti paesi vengono presi in custodia dagli agenti della pattuglia di frontiera degli Stati Uniti al confine tra Stati Uniti e Messico il 07 dicembre 2021 a Yuma, in Arizona.

Uomini immigrati provenienti da molti paesi vengono presi in custodia dagli agenti della pattuglia di frontiera degli Stati Uniti al confine tra Stati Uniti e Messico il 07 dicembre 2021 a Yuma, in Arizona.
(John Moore/Getty Images)

CLICCA QUI PER OTTENERE L’APP FOX NEWS

Una “risposta dell’intero governo” potrebbe rispecchiare una strategia molto ampia delineata in un comunicato stampa del 30 marzo del Dipartimento per la sicurezza interna (DHS), che sovrintende al CBP. Intitolato “Preparativi per un potenziale aumento della migrazione”, il DHS ha affermato nel comunicato che sarebbe “pronto a portare personale e risorse al confine sud-occidentale”.

“Il DHS ha spostato ufficiali, agenti e personale delle forze di volontariato del DHS per decomprimere rapidamente i punti lungo il confine e elaborare i migranti in modo più efficiente”, ha affermato il DHS nel comunicato stampa.

In particolare non ha menzionato il VA, che non fa parte del DHS. Il comunicato stampa ha anche affermato che avrebbe implementato “misure di mitigazione del COVID” inclusa la distribuzione di DPI. Ma ancora una volta non menzionava la possibilità che il personale di VA assistesse in questo.

“Le politiche di frontiera aperte fallite di Biden non sono una scusa per incanalare risorse lontano dai nostri veterani. I nostri uomini e donne che mettono la loro vita in pericolo per proteggere le nostre libertà e la sovranità del nostro Paese meritano le migliori risorse per i loro bisogni sanitari”, ha detto Hice in una dichiarazione separata dalla lettera del GOP. “L’amministrazione Biden deve fornire risposte al popolo americano. Anche il pensiero di abbandonare le cure dei nostri veterani per i bisogni degli stranieri illegali è vergognoso”.

Leave a Comment