I repubblicani della Florida condannano la “sveglia” Disney, sollecitano più boicottaggi da parte dei conservatori contro la “macchina attivista”

I membri del Congresso del GOP della Florida si sono scagliati contro la Disney per aver sostenuto il disegno di legge “Parental Rights in Education” guidato dai repubblicani e hanno segnalato che la destinazione di vacanza di Orlando potrebbe subire boicottaggi da parte dei conservatori per il suo attivismo politico.

Nelle interviste con Fox News Digital, diversi legislatori repubblicani hanno affermato che la Disney è diventata troppo “svegliata” nella loro opposizione alla legislazione che vieta l’istruzione sull’orientamento sessuale o sull’identità di genere dalla scuola materna fino alla terza elementare. I critici hanno soprannominato lo sforzo il disegno di legge “Don’t Say Gay”.

“Le corporazioni americane sono sotto questo mantello di arroganza in cui pensano di poter interpretare Dio con la moralità, la sessualità e una miriade di altre realtà in questo mondo, e in qualche modo se non sei d’accordo con la loro interpretazione, allora sei colpevole di qualche tipo di incitamento all’odio”, Florida Republican Rep. Brian Mast ha detto a Fox News Digital.

DESANTIS SLAMS “RISVEGLIA” LA DISNEY DOPO CHE IL CEO HA CONDANNATO LA CONDOTTA SUI DIRITTI DEI GENITORI

A Mast è piaciuta la recente opposizione della Disney al disegno di legge di Coca-Cola e Major League Baseball che ha spostato l’All-Star Game fuori dalla Georgia l’anno scorso per protestare contro la legge di voto dello stato, nonché gli sforzi di Twitter e Facebook per censurare le voci conservatrici. Ha detto che i conservatori sono più bravi dei liberali nell’evitare le aziende che cercano di annullare i loro punti di vista e il Walt Disney World in Florida potrebbe essere alla ricerca di un turismo perduto.

ORLANDO, FLORIDA – 30 SETTEMBRE: Vista generale del momento di riconsacrazione e debutto di “Disney Enchantment” durante la “celebrazione più magica del mondo” Walt Disney World Resort 50th Anniversary al Magic Kingdom il 30 settembre 2021 a Orlando, Florida. (Gerardo Mora/Getty Images/Getty Images)

“C’è una vera convinzione di boicottare effettivamente le aziende che cercano di cancellarti dal lato conservatore”, ha detto Mast.

Sotto la pressione degli attivisti LGBTQ e dei dipendenti progressisti – alcuni dei quali hanno abbandonato il lavoro per protesta – il CEO della Disney Bob Chapek alla fine ha criticato la legislazione della Florida, sospeso tutte le donazioni politiche in Florida e si è scusato con i dipendenti.

“Avevi bisogno che io fossi un alleato più forte nella lotta per la parità dei diritti e ti ho deluso”, ha detto Chapek in una dichiarazione a marzo. 11. “Mi dispiace.”

Nicholas Maldonado, membro del cast Disney, protesta contro la posizione della sua azienda sulle questioni LGBTQ, mentre partecipa a uno sciopero dei dipendenti al Walt Disney World, martedì 22 marzo 2022, a Lake Buena Vista, Florida. (AP Photo/Phelan M. Ebenhack/AP Newsroom)

Mentre i dipendenti Disney uscivano per chiedere più supporto LGBTQ, i dipendenti conservatori hanno scritto tranquillamente una lettera aperta anonima affermando che l’azienda è diventata un “posto di lavoro sempre più scomodo” per i dipendenti le cui opinioni politiche e religiose non sono esplicitamente progressiste. Hanno descritto un “ambiente di paura” per i dipendenti di destra e trattati come “cattivi”.

“La Disney ha trasformato la sua azienda a misura di famiglia in una macchina attivista che perpetua un’intera agenda di propaganda di sinistra”, ha affermato il rappresentante. Greg Steube, R-Fla. “Quello che stanno facendo è incredibilmente pericoloso in quanto la loro azienda è principalmente rivolta a famiglie e bambini”.

I DIPENDENTI DISNEY STANNO USCENDO PER RICHIEDERE PIÙ SUPPORTO LGBTQ

Steube ha aggiunto: “Anche i loro dipendenti hanno notato che la Disney non ha spazio per i conservatori religiosi o politici. Spero che la gente lo ricordi quando sceglie dove spendere i loro sudati fondi per le vacanze”.

disney

FILE FOTO: Uno schermo mostra il logo e un simbolo ticker per la Walt Disney Company sul pavimento della Borsa di New York (NYSE) a New York, USA, 14 dicembre 2017. REUTERS/Brendan McDermid (Foto REUTERS/Brendan McDermid/Reuters)

Rappresentante. Mike Waltz, R-Fla., ha detto che “queste società devono stare fuori dalla politica”.

Ha definito “ipocrita e disgustoso” il fatto che aziende come Disney e Coca-Cola chiamano stati come la Florida e la Georgia, ma continuano a fare affari in Cina nonostante le violazioni dei diritti umani e la censura del governo.

“Si inchineranno a un regime autoritario che non ha diversità e, di fatto, sta commettendo un genocidio contro le minoranze etniche”, ha detto Waltz. “Faranno tutto il necessario per mantenere quell’attività, ma vogliono comunque predicare la giustizia sociale qui a casa … È davvero ipocrita e disgustoso”.

Parentale Il disegno di legge sui diritti nell’istruzione vieta la Florida scuola dipendenti o terzi dall’insegnamento in classe di “orientamento sessuale” o “identità di genere” dalla scuola materna fino alla terza elementare.

Il conto, che è passato alla Camera e al Senato e attende la firma del governatore della Florida. Ron DeSantis, è stato soprannominato il disegno di legge “Don’t Say Gay” dai Democratici che hanno affermato che vieta qualsiasi discussione relativa all’essere gay nelle scuole statali. Il presidente Biden ha definito il disegno di legge “odioso”.

Ma DeSantis e sostenitori affermano che non c’è nulla nel disegno di legge che impedisca a chiunque di dire gay, ma piuttosto si tratta di un’educazione adeguata all’età sul genere e sull’orientamento sessuale nelle scuole.

“Per anni, i bambini sono stati esposti agli insegnamenti dell’identità di genere e della fluidità sessuale nelle aule della Florida”, ha affermato il Rep. Byron Donalds, R-Fla. “Se pensi che le scuole dovrebbero imporre questi insegnamenti ai bambini delle elementari, sei tu quello controverso, non io”.

Rappresentante. Carlos Giménez, R-Fla., ha affermato che la Disney è sempre più lontana dai valori della Florida se l’azienda ritiene opportuno che lo stato insegni questioni di orientamento sessuale e identità di genere a bambini di 5, 6 e 7 anni.

“In Florida, difendiamo i nostri genitori e le nostre famiglie”, ha detto Gimenez a Fox News Digital. “Forse è ora che la Disney riscopra i suoi valori fondamentali e smetta di cercare di placare il risveglio”.

Ron DeSantis florida gov

DAYTONA BEACH, FLORIDA, STATI UNITI – 22/11/2021: Florida Gov. Ron DeSantis parla in una conferenza stampa al centro viaggi di Buc-ee, dove ha annunciato la sua proposta di oltre 1 miliardo di dollari in sgravi fiscali sul gas per i floridiani in risposta all’aumento del gas p ((Photo by Paul Hennessy/SOPA Images/LightRocket via Getty Images) / Getty Images)

Rappresentante obiettivo Lois Frankel, D-Fla., ha detto che “non è preoccupata” che la posizione della Disney avrà un impatto più ampio sul turismo in Florida.

OTTIENI FOX BUSINESS IN MOVIMENTO FACENDO CLIC QUI

“Il turismo è una grande industria in Florida e le famiglie adorano venire qui”, ha detto Frankel a Fox News Digital. “Quindi da dove mi siedo a Boca Raton, in Florida, Penso che la persona media non lo guardi da vicino, dal mio punto di vista questo è un punto debole. Tuttavia, qualcuno a Orlando potrebbe vederla diversamente”.

La Disney non ha risposto alle richieste di commento di Fox News Digital.

Leave a Comment