I Phillies mandano Bryson Stott ai minori, chiamano Roman Quinn

I Phillies hanno apportato alcune modifiche al roster prima della partita di lunedì sera contro i Colorado Rockies.

Solo 2 settimane e mezzo dopo essere partito dalla terza base il giorno dell’inaugurazione, il debuttante Bryson Stott è stato inviato alla Triple A Lehigh Valley.

Con una mossa corrispondente, la squadra ha aggiunto il veterano esterno Roman Quinn al roster della big league. Aveva giocato alla Triple A con un contratto in una lega minore.

La decisione di mandare Stott in Triple A è stata finalizzata quando Didi Gregorius è stato autorizzato all’azione prima della partita di lunedì sera. Gregorius non giocava da quando era stato colpito alla mano sinistra da un lancio.

Con Gregorius autorizzato a giocare, i funzionari del Phillies hanno ritenuto di avere abbastanza profondità sul campo per inviare Stott ai minori per un po ‘di tempo di gioco tanto necessario.

Stott aveva ricevuto solo un at-bat nell’ultima settimana ed era nella gola di uno slittamento 0 su 18.

I Phillies vedono ancora Stott come il loro interbase del futuro. A 24 anni, ha bisogno di ripetizioni di sviluppo e non le farà sedere in panchina.

“C’è un equilibrio tra lo sviluppo e le vittorie in major league”, ha detto il direttore generale Sam Fuld. “Abbiamo sentito che a questo punto era un buon momento per portarlo a Lehigh Valley in modo che potesse ottenere ripetizioni e continuare il suo sviluppo”.

Stott è stato uno dei migliori durante l’allenamento primaverile. Quando Alec Bohm ha lottato in campo, i Phillies hanno dato a Stott un’occhiata alla terza base e lui ha preso il lavoro.

Tuttavia, nell’ultima settimana circa, Bohm è andato forte a livello di big league e ha riguadagnato la terza posizione di base. Anche Johan Camargo ha giocato bene al terzo posto e all’interbase, sostituendo Gregorius. Tutto questo ha coinciso con le lotte al piatto di Stott.

“Didi, Camargo e Bohm l’hanno creato giocando bene”, ha detto Fuld.

Stott ha avuto solo 4 colpi in 30 battute e ha colpito 10 volte mentre camminava solo una volta.

“Pensiamo che ne trarrà vantaggio a lungo termine”, ha detto Fuld. “Si è guadagnato il posto in squadra. Nessuno vuole essere espulso, ma lui lo capisce. Gli abbiamo detto di tenersi pronto perché potrebbe essere chiamato in qualsiasi momento”.

Quinn è un’ex scelta al secondo turno (2011) dei Phillies che ha trascorso parte di cinque stagioni con il club nelle major. Nel corso della sua carriera, il 28enne switch-hitter ha combattuto una serie di infortuni. Una lacrima d’Achille ha chiuso la sua stagione lo scorso maggio e in autunno è diventato free agent. Ha firmato un contratto in una lega minore con i Miami Marlins durante l’inverno, ma non ha escluso quel club dall’allenamento primaverile. Poco dopo firmò un contratto di lega minore con i Phillies.

Fuld ha detto che Quinn sarebbe stato prezioso alla fine delle partite come pinch-hitter, pinch-runner o sostituto difensivo in qualsiasi posizione di outfield. Potrebbe plausibilmente spingere Odubel Herrera e Matt Vierling per un lavoro regolare al centro del campo.

I Phillies continuano a trasportare 28 giocatori, ma quel numero deve essere ridotto a 26 in una settimana. Girardi ha detto che i Phils sarebbero andati con 13 giocatori di posizione e 13 lanciatori dopo. Attualmente hanno 15 lanciatori e 13 giocatori di posizione.

Per fare spazio a Quinn nel roster di 40 uomini, i Phillies hanno trasferito il soccorritore Ryan Sherriff nella lista degli infortunati da 60 giorni.

Sebbene in buona salute, Gregorius non è partito allo shortstop contro i Rockies lunedì sera. Camargo ha iniziato allo shortstop e Bohm, colpendo .355 con nove RBI, è tornato terzo.

Iscriviti a Phillies Talk: Podcast di Apple | Google Play | Spotify | cucitrice | Art19 | Guarda su YouTube

Leave a Comment