I deputati della Louisiana Isaac Hughes e Johnathan Louis sono stati accusati di omicidio colposo nell’uccisione a morte di Daniel Vallée

A un certo punto, Vallee ha avviato il SUV, costringendo diversi agenti a tirare fuori le pistole, temendo che potesse colpirli, ha detto lo sceriffo.

Poi, intorno alle 2:30, Vallée ha lasciato cadere le mani, colpendo e suonando il clacson, ha detto Lopinto.

Un vice licenziato. Poi un altro. A pochi metri di distanza, ogni colpo a Valley ripetutamente.

Lunedì Lopinto annunciato aveva stabilito che i due agenti che avevano sparato a Vallée – Isaac Hughes, 29 anni e Johnathan Louis, 35 anni – non erano giustificati nell’usare la forza letale. Sono stati licenziati e sono stati arrestati lunedì; ognuno affronta un conteggio di omicidio colposo.

L’ufficio del difensore pubblico, che rappresenta sia Hughes che Louis, non ha risposto alle richieste di commento del Washington Post all’inizio di mercoledì. Hughes lavorava per l’ufficio dello sceriffo dal 2013, mentre Louis era lì dal 2020.

I membri della famiglia hanno detto a Nola.com che Vallee ha combattuto per anni la tossicodipendenza e spesso ha commesso crimini contro la proprietà per pagare la sua abitudine. Ma, dissero, non era violento.

“È un tossicodipendente in difficoltà. Ciò non significa che avrebbe dovuto essere ucciso a colpi di arma da fuoco nel modo in cui era”, ha detto sua zia, Tara Phillips, all’agenzia di stampa di New Orleans. “…Niente di tutto questo è adatto a me.”

Verso le 2:15 di febbraio Il 16, cinque agenti sono andati a controllare una denuncia per rumore di un residente che viveva accanto alla casa della droga, ha detto Lopinto alla conferenza stampa.

“Questo vicino è stato minacciato per anni da questo gruppo di individui della crack house”, ha detto Lopinto.

Durante le indagini sulla denuncia, hanno trovato Vallee all’interno di un SUV davanti, ha aggiunto lo sceriffo. Vallée era ricercato per essere interrogato in relazione a recenti casi non correlati riguardanti un’overdose e furti di veicoli a quattro ruote. I deputati gli hanno ordinato di uscire, ma Vallée è rimasto fermo.

Dopo circa 12 minuti, Vallee ha avviato l’accensione mentre un agente si trovava direttamente di fronte al SUV, ha detto Lopinto.

“Questo, ovviamente, ha aggravato la situazione”, ha aggiunto lo sceriffo. Diversi deputati hanno estratto le pistole in risposta, aspettandosi che Vallée decollasse. “Lo hanno implorato di spegnere il veicolo, di non mettere in moto il veicolo, di non metterli in questa situazione”, ha detto Lopinto.

Vallée lasciò cadere le mani, colpendo il clacson.

Il suono del clacson è stato seguito da spari.

Hughes e Louis hanno sparato a Vallée più volte, ha detto Lopinto, aggiungendo che in seguito è stato stabilito che Vallée era disarmato.

Gli investigatori hanno intervistato i cinque agenti che erano sulla scena, ha detto lo sceriffo, e i resoconti degli agenti sono stati supportati da filmati della telecamera.

Il procuratore distrettuale della parrocchia di Jefferson esaminerà il caso e deciderà se perseguire Hughes e Louis con l’accusa di omicidio colposo, ha riferito Nola.com.

Nonostante le accuse penali contro Hughes e Louis, lo sceriffo ha affermato di non credere che gli ex agenti avessero alcun “intento criminale” quando hanno sparato a Vallée.

“La loro percezione era che la loro vita fosse in pericolo”, ha detto Lopinto. Ma ha aggiunto: “Purtroppo l’uso della forza in questa situazione non era giustificato, per quanto mi piacerebbe poterli difendere”.

Nell’ultima settimana, ha detto Lopinto, ha parlato molte volte con i suoi investigatori, esitando sulla decisione appropriata nel caso. Lo sceriffo ha detto di considerare quattro opzioni: omicidio di secondo grado, omicidio colposo, omicidio colposo e omicidio giustificato.

“Li abbiamo valutati tutti”, ha detto Lopinto, “e onestamente, potrei argomentare tutti e quattro”.

Alla fine, ha concluso che la forza era giustificata, ma non una forza mortale.

Lo sceriffo incolpava anche Vallée. Ha costretto i deputati a “una situazione enorme e altamente stressante in cui possono succedere cose brutte”, ha detto Lopinto. “Ed è quello che è successo.”

Leave a Comment