I democratici temono il sen. Dianne Feinstein non è più mentalmente in forma

Sen. Dianne Feinstein sta mostrando chiari segni di declino cognitivo, secondo un nuovo rapporto, lasciando i suoi colleghi al Congresso alla ricerca di modi per convincerla a ritirarsi prima della scadenza del suo mandato nel 2024.

“È brutto e sta peggiorando”, ha detto un senatore democratico al San Francisco Chronicle, che ha anche riferito che un membro della delegazione del Congresso della California che conosce Feinstein (D-Calif.) da 15 anni ha recentemente dovuto ripresentarsi ripetutamente da lei in una discussione di diverse ore.

“Lavoro con lei da molto tempo e abbastanza da sapere com’era fino a pochi anni fa: sempre al comando, sempre al comando, al top dei dettagli, praticamente non potevo resistere a una conversazione in cui guidava un po’ conto o qualche idea”, ha detto il legislatore. “Tutto questo è sparito. Era una forza intellettuale e politica non molto tempo fa, ed è per questo che il mio incontro con lei è stato così stridente. Perché proprio non c’era traccia di questo”.

Il rapporto Chronicle, che citava quattro colleghi del Senato di Feinstein e tre ex membri dello staff, oltre al membro della Camera, indicava che la memoria dell’88enne si sta rapidamente deteriorando e il suo staff fa gran parte del suo lavoro.

Sen. Dianne Feinstein è stata sindaco di San Francisco prima di essere eletta al Senato nel 1992.
Michael Reynolds/EPA

“C’è uno scherzo sulla collina, abbiamo un grande senatore junior in Alex Padilla e uno staff esperto nell’ufficio di Feinstein”, ha osservato un ex aiutante.

Feinstein, un ex sindaco di San Francisco eletto per la prima volta al Senato nel 1992, è stato uno dei membri più potenti e di spicco della camera negli ultimi tre decenni, presiedendo il Comitato di intelligence del Senato per sei anni e servendo come membro di graduatoria della Commissione Giustizia del Senato durante l’amministrazione Trump.

Tuttavia, due senatori che hanno parlato al Chronicle hanno detto allo sbocco che mentre credono che Feinstein li riconosca parzialmente, potrebbe non essere in grado di ricordare il loro nome o stato di origine. Un membro dello staff che lavora per un altro senatore ha affermato di aver visto il loro capo presentarsi preventivamente a Feinstein nei corridoi del Senato, come se la incontrasse per la prima volta.

Le fonti che hanno sollevato preoccupazione per Feinstein hanno notato che ha giorni buoni e giorni cattivi e occasionalmente appare come il suo vecchio sé.

Diane Feinstein.
Quattro del sen. I colleghi del Senato di Dianne Feinstein e tre ex membri dello staff, nonché il membro della Camera, hanno indicato che la memoria dell’88enne si sta rapidamente deteriorando.
Rod Lamkey/CNP/MEGA

La senatrice ha difeso la sua performance in una dichiarazione condivisa con The Chronicle e The Post, dicendo: “L’ultimo anno è stato estremamente doloroso e fonte di distrazione per me, volando avanti e indietro per visitare mio marito morente che è morto solo poche settimane fa. Ma non c’è dubbio che sto ancora servendo e consegnando per il popolo della California, e metterò il mio record contro quello di chiunque”.

Il marito di Feinstein, Richard Blum, è morto il 19 febbraio. 27 all’età di 86 anni a seguito di una battaglia contro il cancro.

Diversi membri del Congresso hanno difeso la capacità di Feinstein di svolgere il suo lavoro, con l’82enne presidente della Camera Nancy Pelosi (D-California) che ha affermato di non aver notato un calo delle capacità cognitive del suo collega californiano.

Dianne Feinstein e Richard Blum.
Sen. Il marito di Dianne Feinstein, Richard Blum, è morto il 22 febbraio. 27 dopo una battaglia contro il cancro.
Roger Ressmeyer/Corbis/VCG tramite Getty Images

“La senatrice Feinstein è un cavallo di battaglia per il popolo della California e un leader rispettato tra i suoi colleghi al Senato. Viaggia costantemente tra la California e il Campidoglio, lavorando incessantemente per garantire che i bisogni dei californiani siano soddisfatti e che le voci siano ascoltate”, ha detto Pelosi in una dichiarazione denunciando “attacchi ridicoli che sono al di sotto della dignità in cui ha guidato e della stima in cui ha è tenuto.”

Il collega del Senato di Feinstein, Alex Padilla (D-Calif.), ha detto di conoscere le preoccupazioni per la sua salute, ma ha aggiunto che “come qualcuno che la vede più volte alla settimana, anche nella commissione giudiziaria del Senato, posso dirti che è ancora facendo il lavoro e facendolo bene”.

Non è la prima volta che l’acuità mentale di Feinstein viene esaminata.

Diane Feinstein.
Sen. Dianne Feistein, affiancata dal marito Richard Blum, ha prestato giuramento dal vicepresidente Mike Pence il 3 gennaio 2019.
Alex Edelman/AFP tramite Getty Images

Nel novembre 2020, il Democratico ha partecipato a un’audizione della Commissione giudiziaria del Senato con l’allora CEO di Twitter Jack Dorsey. Durante la sua linea di domande, Feinstein ha ripetuto parola per parola una domanda a cui Dorsey aveva già risposto. Nei giorni successivi, Feinstein si è dimessa dalla sua posizione di membro in classifica, sebbene sia rimasta nel pannello.

All’epoca, diverse persone dissero al New Yorker che la memoria a breve termine di Feinstein si stava deteriorando, dicendo che “spesso dimentica di essere stata informata su un argomento, accusando il suo staff di non averlo fatto subito dopo che l’hanno fatto”.

Una fonte ha affermato alla pubblicazione che il leader della maggioranza al Senato Chuck Schumer (D-NY) aveva avuto diverse conversazioni “dolorose” con Feinstein sul farsi da parte, solo per lei dimenticare presto che le discussioni avevano avuto luogo.

Diane Feinstein.
Durante un’audizione della Commissione giudiziaria del Senato del novembre 2020 con l’allora CEO di Twitter Jack Dorsey, il senatore. Dianne Feinstein ha ripetuto parola per parola una domanda a cui Dorsey aveva già risposto.
J. Scott Applewhite/AP

Inoltre, molti democratici erano preoccupati per la gestione da parte di Feinstein della conferma dell’ultima nominata alla Corte Suprema del presidente Donald Trump, Amy Coney Barrett, nell’autunno del 2020.

Durante le audizioni della commissione giudiziaria, Feinstein ha pasticciato diverse domande e ha elogiato l’allora presidente Lindsey Graham (R-SC) per aver presieduto “una delle migliori serie di udienze a cui ho partecipato”.

Feinstein ha difeso la sua capacità di fare il suo lavoro in quel momento, dicendo: “Lavoro sodo. Ho un buon personale. Penso di essere produttivo. E rappresento il popolo della California nel miglior modo possibile”.

L’anno scorso, Feinstein ha presentato scartoffie alla Commissione elettorale federale per ricandidarsi nel 2024. Tuttavia, non ha annunciato formalmente una decisione se cercherà un altro mandato.

.

Leave a Comment