I democratici del Senato vulnerabili cercano di candidarsi come tagliatori di tasse

“Quello che vedi provenire da me è uno sforzo per ridurre i costi delle persone, sia attraverso il disegno di legge di sgravio fiscale del gas o altre fatture che sto cercando di introdurre”, ha detto Warnock in un’intervista. I repubblicani “sono concentrati sulla politica e io sono concentrato sulle persone che sono qui per rappresentare… le persone stanno lottando e sono concentrate su come pagano i generi alimentari”.

La mossa verso il taglio delle tasse, tipicamente un pilastro dei repubblicani, arriva a un punto cruciale per le fragili maggioranze dei democratici, in particolare al Senato. Il partito non è riuscito a superare entrambi un punto di riferimento 1,7 trilioni di dollari di spesa che avrebbe offerto una riforma fiscale più ampia e a pacchetto votazioni ed elezioni credono che li avrebbe resi più competitivi a metà mandato di quest’anno.

E questo lascia i Democratici in corsa per mettere insieme un’agenda che convinca gli elettori che il partito sta rispondendo alla loro più grande preoccupazione: l’aumento dei costi.

“Sto solo sentendo che le persone sono davvero tese dal costo di tutto. E tutto ciò che possiamo fare per aiutare a ridurre i costi è qualcosa che penso dovremmo fare”, ha detto Hassan. “È davvero importante ascoltare gli elettori e aiutarli a ridurre i costi, e penso che i problemi di costo siano reali”.

I repubblicani stanno definendo le mosse di quei democratici come stratagemmi disperati per la rielezione poiché il calo degli indici di approvazione del presidente Joe Biden mette in pericolo il controllo del Senato. Ma l’ostacolo più grande all’ultimo perno dei Democratici potrebbe essere all’interno del partito stesso.

Alcuni democratici hanno poca voglia di intrattenere un anno di esenzione dalla tassa sul gas solo pochi mesi dopo che Biden ha firmato la legge del Senato diritto delle infrastrutture.

Sen. Marco Warner (D-Va.), che ha contribuito a scrivere quella legge sulle infrastrutture, ha affermato di essere “sempre riluttante” a togliere una fonte di finanziamento dedicata per strade e ponti. Altri erano più duri.

“Mentre l’industria del petrolio e del gas sta estraendo enormi profitti inaspettati, sostenere che senza avere loro responsabilità significative sarebbe un vero errore”, ha affermato il senatore. Sheldon Casa Bianca (DR.I.)

Leader della maggioranza al Senato Chuck Schumer ha affermato martedì che il caucus non ha raggiunto una posizione unificata sul regime di riduzione dei costi. E non tutti i democratici sono contrari al taglio delle tasse Ave Maria.

Sen. Jon Tester (D-Mont.), che ha vinto tre gare difficili in uno stato rosso, ha affermato che la sospensione della tassa sul gas “potrebbe aiutare le famiglie lavoratrici ad andare avanti”. Presidente Finanze del Senato Ron Wyden (D-Ore.), Il principale redattore fiscale al Senato, ha affermato che la tassa sul gas è troppo regressiva e che la sospensione delle tasse statali su alcuni beni potrebbe essere “molto allettante” per il Senato. Sen. Michele Bennet (D-Colo.), che affronta anche una gara competitiva al Senato, ha detto che sta ancora valutando le proposte.

Ma data la divisione 50-50 del Senato, è discutibile se una di queste idee possa diventare legge. I repubblicani del Senato li hanno liquidati come insensati e disperati, suggerendo che ottenere 60 voti sarebbe stato quasi impossibile.

“È palesemente trasparente. E ovviamente molto politicamente motivato. Questo non è qualcosa che avrebbero lanciato a meno che non stessero esaminando i sondaggi che suggeriscono che stanno assumendo molta acqua a causa di un enorme aumento dei prezzi del gas “, ha affermato Frusta di minoranza del Senato Giovanni Thune (RSD).

Ha detto che “forse” è una buona politica per i Democratici, ma ha previsto che gli elettori “vedrebbero attraverso” le tattiche dei Democratici. Presidente della Commissione Senatoriale Nazionale Repubblicana Rick Scott (R-Fla.) ha detto dei Democratici: “Queste sono le stesse persone l’anno scorso che stavano cercando di aumentare le tasse e ora, poiché sono in una corsa serrata, vogliono tagliarle”.

Tuttavia, se i repubblicani dovessero bloccare una di queste proposte, potrebbe essere d’accordo con i democratici, che stanno cercando di tracciare un contrasto sull’inflazione. I democratici sono ansiosi di rimettere in sesto il GOP e i repubblicani ostacolare i loro sforzi permetterebbero loro di sostenere che stanno almeno cercando di combattere l’aumento dei costi.

“Sto sentendo molte lamentele dall’altra parte per l’aumento dei costi, ma non ho sentito alcuna soluzione da parte loro. Penso che le persone sul campo vogliano soluzioni”, ha detto Warnock.

Durante il pranzo caucus del martedì, Kelly e Hassan hanno presentato la loro proposta e Warnock ha parlato della riduzione del prezzo dell’insulina. Ma i partecipanti hanno affermato che la conversazione era di ampio respiro e includeva altre idee come il ripristino del credito d’imposta sui figli scaduto e ampliato. Ciò suggerisce che i Democratici hanno ancora molta strada da fare prima di avere in mano una vera politica, anche se i senatori hanno ipotizzato che la discussione potrebbe eventualmente portare a un pacchetto o una proposta più ampia che arriverà all’aula del Senato.

Nel frattempo, diversi membri del caucus hanno affermato di non aver ancora preso una posizione ferma sulla sospensione della tassa sul gas. In privato, i membri hanno affermato che non è insolito che operatori storici vulnerabili prendano l’iniziativa sulla legislazione progettata per ridurre le spese per gli elettori.

“Siamo in una situazione difficile”, ha detto un senatore democratico, concesso l’anonimato per discutere candidamente le proposte. “Quando hai il presidente del tuo partito e la maggioranza in entrambe le camere e l’inflazione è alta, è difficile. Quindi penso in qualsiasi modo per loro di essere in grado di dimostrare che stanno cercando di tirarsi indietro [costs] è utile.”

Leave a Comment