I casi di Covid tra i mediatori del potere di Washington pongono una nuova attenzione sui protocolli della Casa Bianca per Biden

Se fosse accaduto quasi in qualsiasi altro momento, l’evento superficiale a Washington avrebbe potuto andare e venire. Ma nell’era di una pandemia, la vicinanza della presidente della Camera Nancy Pelosi al presidente durante la firma – appena un giorno prima che annunciasse di essere risultata positiva al Covid-19 – ha fatto scattare l’allarme.
E altrove a Washington, una sfilza di casi tra i partecipanti ai partiti politici illustra il tira e molla tra il ritorno alla vita “normale” e i continui sforzi per mitigare la diffusione del coronavirus.

Dopo la cena del Gridiron Club durante il fine settimana, un evento annuale in cui i membri della stampa si confrontano con importanti funzionari di Washington, circa 37 partecipanti sono risultati positivi, inclusi due membri del Gabinetto di Biden.

Tra i partecipanti che hanno dichiarato di essere risultati positivi: la Segretaria al Commercio Gina Raimondo; il procuratore generale Merrick Garland; Jamal Simmons, direttore della comunicazione del vicepresidente Kamala Harris; l’addetto stampa della first lady Jill Biden, Michael LaRosa; Rep.D. Joaquin Castro del Texas; Rep.D. Adam Schiff della California; senatore repubblicano Susan Collins del Maine; e la sorella del presidente, Valerie Biden Owens.

Simmons era uno stretto contatto del vicepresidente, ha affermato la Casa Bianca in una nota. Uno stretto contatto è definito dai Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie come entro 6 piedi per un totale cumulativo di 15 minuti in un periodo di 24 ore.

Il presidente e il vicepresidente hanno continuato a risultare negativi al test per il Covid-19 e negli ultimi giorni hanno entrambi ricevuto la seconda dose di richiamo del vaccino contro il Covid-19.

Testare la bolla di Biden

Il presidente, che ha 79 anni, è a maggior rischio di un caso più grave di Covid-19 a causa della sua età, anche se il CDC afferma che gli anziani che sono aggiornati su vaccini e richiami riducono significativamente il rischio di ricovero e morte.

La bolla di Biden, sostiene la Casa Bianca, va oltre le linee guida del CDC per isolarlo da potenziali infezioni, testando le persone a lui vicine e implementando il distanziamento fisico quando possibile. Eppure, mentre sono emersi gli eventi di questa settimana, i limiti della bolla della Casa Bianca sono stati testati, con il Covid che attualmente colpisce almeno quattro persone in linea di successione al Presidente in misura diversa.

A funzionari e visitatori non è stato richiesto di indossare maschere o di allontanarsi socialmente in occasione di grandi eventi della Casa Bianca da quando il CDC ha aggiornato le sue nuove metriche per guidare le restrizioni Covid-19 come l’uso di maschere alla fine di febbraio. I casi di Covid a Washington sono diminuiti dal loro picco all’inizio di gennaio, quando il paese stava affrontando un’ondata di casi varianti di Omicron.

La Casa Bianca afferma che solo le persone che sono in “stretto contatto” con Biden vengono testate immediatamente prima di incontrarlo o partecipare a eventi con lui e che non tutte le persone che hanno partecipato all’evento di mercoledì sul servizio postale sono state testate. Dice anche che ulteriori protocolli di test per Biden dipenderanno dai suoi medici.

Pelosi, insieme ad altri membri del Congresso alla Casa Bianca mercoledì, è risultato negativo al test prima dell’evento della firma.

Lei e i partecipanti alla cena risultati positivi non sono considerati contatti stretti del Presidente.

Harris, che è considerata un contatto stretto per qualcuno che è risultato positivo questa settimana, non ha avuto bisogno di mettersi in quarantena a causa del test positivo di Simmons, ha detto la Casa Bianca, aggiungendo che avrebbe seguito la guida del CDC per i contatti stretti.

Ma giovedì, mentre ha presieduto il voto di conferma per il nuovo giudice della Corte Suprema Ketanji Brown Jackson, il vicepresidente è stato visto senza maschera sul palco del Senato. A volte si vedeva Harris alzare la mano, come per chiedere a un senatore di non avvicinarsi troppo, ma c’erano volte in cui individui, mascherati e smascherati, si avvicinavano a lei.

Un funzionario della Casa Bianca, rispondendo alle domande sul motivo per cui Harris non aveva indossato una maschera all’interno dell’aula del Senato durante il voto, ha affermato che il vicepresidente si era consultato con un medico della Casa Bianca, stava “praticando il distanziamento sociale” e aveva “interazioni limitate e brevi dalla sua carne».

Il CDC raccomanda che le persone esposte al Covid e in regola con le vaccinazioni siano testate almeno cinque giorni dopo il contatto ravvicinato e che indossino maschere intorno ad altre persone per 10 giorni dopo il contatto. Le linee guida non dicono che la persona può essere senza maschera intorno agli altri se pratica il distanziamento sociale.

Alla domanda in precedenza se Harris avesse violato il protocollo rimanendo smascherata all’interno della camera, l’addetto stampa della Casa Bianca Jen Psaki ha detto di non aver fatto “ulteriori analisi” e ha notato che il vicepresidente era seduto su una pedana leggermente distante dall’aula del Senato.

In seguito ha confermato che Harris avrebbe seguito i protocolli CDC in altri eventi, come le celebrazioni alla Casa Bianca per la conferma di Jackson.

Il PSAKI ha dichiarato mercoledì che l’amministrazione ritiene di avere in atto le misure appropriate necessarie per continuare la sua politica di “ritorno al lavoro”.

Venerdì, la Casa Bianca terrà una celebrazione all’aperto per la conferma di Jackson.

L’accoglienza ha già tracciato alcuni parallelismi con l’annuncio della nomina del giudice della Corte Suprema Amy Coney Barrett al Rose Garden della Casa Bianca alla fine di settembre 2020, che è finito per essere un probabile evento di superdiffusione di Covid-19 e ha preceduto il ricovero correlato al Covid dell’allora presidente Donald Trump da meno di una settimana.

La Casa Bianca di Biden ha notato, cosa importante, che, a differenza dell’accoglienza di Barrett, gli americani ora hanno un ampio accesso ai vaccini Covid-19.

“A quel punto, i vaccini non erano disponibili. Le persone non erano vaccinate. Certamente ci mette in uno spazio diverso”, ha detto PSAki giovedì, sottolineando che l’evento di venerdì sarà all’aperto.

Questa storia è stata aggiornata con rapporti aggiuntivi.

Kate Bennett, Jasmine Wright, MJ Lee, Nikki Carvajal e Sam Fossum della CNN hanno contribuito a questo rapporto.

.

Leave a Comment