Grizzly vs. I lupi segnano, takeaway: l’enorme sforzo di rimbalzo di Karl-Anthony Towns aiuta il Minnesota a pareggiare le serie

I Minnesota Timberwolves hanno pareggiato la loro serie al primo turno contro i Memphis Grizzlies con una snervante vittoria per 119-118 in Gara 4 a Minneapolis sabato sera. La serie ora tornerà a Memphis con le cose tutte allineate sul 2-2.

Karl-Anthony Towns è stata la storia di Gara 4, che ha fatto ammenda per uno sforzo deludente nella partita precedente mettendo a segno 33 punti e 14 rimbalzi su 8 su 17, mentre andava 14 su 17 dalla linea di tiro libero. Anthony Edwards è tornato da un breve infortunio nel primo quarto per mettere a segno 24 punti con un tiro da 3 punti 4 su 8.

Desmond Bane ha tenuto a galla Memphis per gran parte della serata mentre più Grizzlies hanno affrontato problemi di fallo, finendo con un record di 34 punti su 8 su 12 da 3 punti. Dillon Brooks ha aggiunto 24 punti, mentre Ja Morant ha lottato dal campo per gran parte della notte, ma ha concluso con 11 punti, 15 assist e otto rimbalzi.

Ecco alcuni suggerimenti della partita di sabato, insieme a un riepilogo dei nostri aggiornamenti in tempo reale.

Le città si riprendono

Praticamente nessuna stella in questi playoff ha subito tante critiche come Towns dopo la sua sconcertante prestazione in Gara 3, in cui ha segnato solo otto punti su quattro tentativi di canestro subendo cinque falli. Doveva rispondere sabato e, ragazzo, l’ha mai fatto.

Towns è uscito aggressivo dal salto, rifiutandosi di accontentarsi dei saltatori ed entrando in corsia per disegnare tiri liberi. L’allenatore dei lupi Chris Finch ha detto in seguito che i Towns hanno giocato “incazzato e sciolto”. Il maggior numero di tiri liberi che Towns avesse mai tentato in una partita di playoff era di otto, e in Gara 4 ha più che raddoppiato.

Anche questi non erano numeri di calorie vuote, poiché Towns ha fatto gran parte del suo danno in ritardo dopo che i Grizzlies sono tornati indietro. Ha segnato 13 punti nel quarto quarto con 4 su 5 field goal e ha realizzato due tiri liberi decisivi a 4,4 secondi dalla fine.

I Timberwolves devono essere soddisfatti della prestazione che hanno ottenuto dalla loro stella sabato, e potrebbe fornire alla squadra un po’ di slancio mentre tornano a Memphis per Gara 5.

Brutta notte per Ja

Entrando con una media di 27,8 punti nei playoff in carriera, Morant è sembrato perplesso per la maggior parte della serata quando si è trattato di creare il proprio attacco. Ha fatto un ottimo lavoro facilitando con 15 assist, ma le corsie che di solito trova verso il canestro semplicemente non erano spesso lì, e quando è arrivato al bordo ha lottato per finire attraverso l’atletismo e la lunghezza del Minnesota.

“Non sono Ja in questo momento”, Morant detto dopo la partita. “Non sto giocando sopra il bordo.”

Oltre alle sue difficoltà a segnare, Morant è stato anche gravato da problemi di fallo per la maggior parte della notte, che lo hanno portato a giocare solo 33 minuti (ha giocato 40 minuti in gara 3). I Lupi lo hanno anche attaccato incessantemente dall’altra parte, come hanno fatto per la maggior parte della serie, il che ha distrutto l’energia di Morant e ha creato problemi di fallo.

Come Towns, Morant cercherà di riprendersi davanti al pubblico di casa in Gara 5.

JMac dal nulla

L’abbiamo visto più e più volte nei playoff. Tu rappresenti le stelle, ma di solito ci sono uno o due giocatori di ruolo in ogni partita che fanno la differenza. Sabato quel giocatore era la guardia di riserva dei Timberwolves Jordan McLaughlin, che ha segnato 16 punti su 4 su 4 da 3 punti in soli 14 minuti. I suoi secchi sono arrivati ​​anche nei momenti importanti, come questa tripla del quarto quarto dopo che i Grizzlies avevano ridotto il vantaggio a cinque punti.

Non è un segreto che il Minnesota faccia affidamento sulle sue tre stelle – Towns, Edwards e D’Angelo Russell – per la maggior parte del suo punteggio, ma i contributi chiave sono arrivati ​​dalla panchina per tutto l’anno. In una partita così vicina come quella di sabato sera, i 16 punti di McLaughlin sono stati assolutamente cruciali.

Leave a Comment