GOP lacerato mentre Greene parla all’estrema destra tra “Putin!” canzoni

WASHINGTON (AP) — I leader repubblicani al Congresso sono combattuti su cosa fare con la Rep. Marjorie Taylor Greene dopo che la deputata ha parlato a un evento del fine settimana organizzato da un nazionalista bianco che si è meravigliato dell’invasione russa dell’Ucraina mentre la folla è esplosa in canti di “Putin!”

Il leader repubblicano della Camera Kevin McCarthy ha definito il discorso della deputata sullo stesso palco “inaccettabile”. Il leader repubblicano del Senato Mitch McConnell ha affermato che “non c’è posto nel Partito Repubblicano per i suprematisti bianchi”.

Eppure non è chiaro se Greene dovrà affrontare ulteriori rimproveri o rimproveri per quello che ora è un modello in corso di comportamento iniziale. McCarthy aveva precedentemente suggerito che il congressista della Georgia, che ora è escluso dai Democratici dai comitati, avrebbe goduto di una promozione i f I repubblicani prendono il controllo della Camera.

Tutto mostra la difficoltà che i leader repubblicani hanno nel combattere la deriva del partito verso l’autoritarismo in stile Trump e nell’abbracciare l’estremismo di destra.

“Questa potrebbe essere un’opportunità per bruciare il cancro del Partito Repubblicano – quelli che, sai, sono solidali con Putin”, ha detto il Rep. Adam Kinzinger, R-Ill., un ex pilota militare che ha rotto con il suo partito durante la presidenza Trump.

Ma teme che McCarthy e altri leader del GOP smettano di cacciare Greene dal partito. “Non lo farà perché lei ha potere, siamo onesti, ma ne sono imbarazzato.”

Il controllo sulla deputata, che rimane un’eccezione a Capitol Hill, arriva poiché la maggior parte del Congresso è in gran parte unificato nella sua condanna del presidente russo Vladimir Putin e il suo sostegno all’Ucraina. In vista del primo discorso sullo stato dell’Unione del presidente Joe Biden, l’invasione si è rivelata un raro momento di incontro tra democratici e repubblicani mentre gli Stati Uniti difendono la democrazia in stile occidentale.

Questa non è la prima volta che Greene, della Georgia, infrange le norme del comportamento politico associandosi a gruppi estremisti, sposando teorie del complotto o meditando sulla violenza contro i politici con cui non è d’accordo. Poco dopo il decollo nel 2021, la Camera ha votato per privare il nuovo legislatore degli incarichi di commissione sulle sue opinioni e azioni, in un voto in gran parte di linea.

“Per me, è stato terribile e sbagliato”, ha detto McCarthy ai giornalisti al Campidoglio alla fine di lunedì.

Alla domanda di elaborare martedì mentre le telecamere stavano girando durante una conferenza stampa al Campidoglio, McCarthy ha esitato, rifiutando ulteriori risposte, mentre altri leader e legislatori repubblicani stavano a guardare. «Non c’è posto nel nostro gruppo per tutto questo», aveva detto.

McConnell non ha offerto commenti pubblici, ma ha dichiarato in una dichiarazione dal suo ufficio: “Non c’è posto nel Partito Repubblicano per i suprematisti bianchi o l’antisemitismo.

Greene ha difeso la sua apparizione all’evento dell’America First Political Action Committee, dicendo che continuerà a condividere il suo messaggio in “ogni angolo” degli Stati Uniti. Ha detto che non conosceva personalmente l’organizzatore o le sue convinzioni e ha partecipato in modo da poter parlare con il grande folla.

Ma l’organizzazione non è estranea a Greene o a molti altri repubblicani al Congresso, inclusa la Rep. Matt Gaetz, R-Fla., che ha affermato di aver brevemente considerato la possibilità di formare un America First Caucus al Congresso. Un altro, Rep. Paul Gosar, R-Ariz., che ha parlato anche al gruppo.

L’America First Political Action Committee è stato lanciato da Nick Fuentes, considerato dai gruppi anti-odio un nazionalista bianco. È diventato famoso dopo la marcia neonazista del 2017 a Charlottesville che ha portato l’entusiasmo dell’estrema destra per Donald Trump nelle strade durante il primo anno della sua presidenza.

Greene ha dato il via alla conferenza del fine settimana del gruppo in Florida, che è stata annunciata come un’alternativa di estrema destra alla più consolidata Conferenza di azione politica conservatrice che ha attirato Trump e altri funzionari eletti del GOP a Orlando durante il fine settimana.

La deputata è stata accolta sul palco dopo che Fuentes ha condotto la folla di uomini per lo più bianchi in un travolgente abbraccio della Russia, meravigliandosi della sua dimostrazione di forza che invade l’Ucraina.

“Possiamo ottenere un applauso per la Russia?” chiese. La folla ha cantato “Cazzo! Puttana!”

Fuentes ha detto che più di 1.000 persone si erano radunate per il suo evento, il terzo e il più grande finora, e che la “salsa segreta” della forza dell’organizzazione era “questi giovani bianchi”. Ha deriso il mantra dei Democratici secondo cui la diversità è una forza.

Fallout è stato misto. Martedì, il senatore repubblicano degli Stati Uniti. il candidato Herschel Walker ha abbandonato i piani per partecipare a una manifestazione “Non sarà violata” per i diritti delle armi che Greene ospiterà questo prossimo fine settimana a Roma, in Georgia.

Walker non ha più intenzione di parlare alla manifestazione, ha detto martedì il portavoce Mallory Blount all’Associated Press, senza fornire una motivazione.

Ma David Perdue, che l’ex senatore repubblicano che Trump sta sostenendo in una sfida primaria al governatore in carica. Brian Kemp, ha ancora intenzione di partecipare.

“Perdue è stato anche chiaro che Putin è un assassino e un delinquente che è stato abilitato dalla debolezza di Biden e deve essere fermato”, ha detto il portavoce Jenni Sweat.

Un altro candidato repubblicano al Senato, Gary Black, il commissario agricolo, ha affermato in una dichiarazione martedì che le idee e il giudizio di Greene “sono un veleno nel flusso sanguigno del nostro partito”.

Mentre McCarthy ha detto che si sarebbe incontrato con Greene, altri repubblicani sono intervenuti per offrire le proprie opinioni.

Alla domanda se Greene o gli altri dovrebbero essere espulsi dal GOP, il senatore. Mitt Romney dello Utah, un tempo candidato alla presidenza del partito, ha detto: “Dovrebbero essere derisi”.

___

Lo scrittore dell’Associated Press Jeff Amy ad Atlanta e Alan Fram a Washington hanno contribuito a questo rapporto.

.

Leave a Comment