GOP e gruppi di voto attendono la decisione della Corte Suprema dell’NC sui distretti elettorali :: WRAL.com

Una giuria di giudici della Carolina del Nord mercoledì ha approvato una serie definitiva di mappe di voto che potrebbero dare una spinta ai Democratici alle elezioni di quest’anno, una decisione che i legislatori repubblicani e i gruppi elettorali hanno rapidamente presentato ricorso ore prima del previsto riavvio della presentazione dei candidati.

Gli appelli di emergenza alla Corte Suprema della Carolina del Nord sono l’ultimo sviluppo di una lotta durata mesi su come rappresentare gli elettori e quale partito può espandere il proprio potere politico.

Le mappe del Congresso e della Camera e del Senato dello stato approvate da un tribunale includono un numero maggiore di distretti competitivi rispetto ai piani disegnati dai repubblicani che sono stati approvati dai legislatori a novembre.

Il tribunale, che comprende due repubblicani e un democratico, ha approvato i confini della Camera e del Senato dello stato che i legislatori statali hanno ridisegnato la scorsa settimana, ma ha adottato una propria mappa del Congresso realizzata con l’aiuto di esperti indipendenti di riorganizzazione dei quartieri noti come “maestri speciali”.

Ore dopo l’emanazione della sentenza, tre gruppi per i diritti di voto coinvolti nella causa hanno presentato ricorso contro la mappa del Senato dello Stato, mentre uno ha chiesto un ritocco alla mappa della Camera dello Stato.

I leader repubblicani, nel frattempo, hanno contestato la mappa del Congresso della corte di grado inferiore, che secondo loro era “disegnata in un modo sconosciuto e da scatola nera”.

“La sentenza di oggi è a dir poco eclatante”, ha affermato il presidente della Camera dello stato Tim Moore in una dichiarazione. “La decisione del tribunale di imporre una mappa disegnata da chiunque non sia il legislatore è semplicemente incostituzionale e un affronto per ogni elettore della Carolina del Nord la cui rappresentanza sarebbe determinata da attivisti di parte non eletti”.

Il leader del Senato repubblicano Phil Berger ha dichiarato in una dichiarazione di sostenere l’appello della mappa del Congresso provvisorio del tribunale, ma crede che “è ora di andare avanti e consentire l’inizio del periodo di deposito” giovedì, come previsto.

La presentazione dei candidati, che i giudici dell’alta corte hanno sospeso a dicembre, riprenderà giovedì alle 8:00 e terminerà a mezzogiorno del 4 marzo. Le elezioni primarie in tutto lo stato si terranno il 17 maggio.

Le mappe del GOP approvate a novembre sono state infine respinte dalla Corte Suprema dello stato, dove una maggioranza democratica di 4-3 giudici ha stabilito che i piani erano gerrymander partigiani che violavano la costituzione dello stato. L’alta corte ha ordinato al tribunale di grado inferiore che per primo ha ascoltato il caso di riorganizzazione di supervisionare il processo di riformulazione del legislatore.

Se la decisione del tribunale di grado inferiore fosse valida, la mappa del Congresso sarebbe in vigore solo per le elezioni del 2022 come soluzione provvisoria. I confini legislativi potrebbero rimanere in vigore per il prossimo decennio, anche se la legge statale e la costituzione statale sembrano in conflitto sulla questione.

I gruppi elettorali vogliono che la Corte Suprema statale affronti la questione ordinando che le mappe legislative vengano utilizzate per il prossimo decennio.

Spinta del Congresso per i Democratici

Il piano del Congresso approvato dai legislatori repubblicani a novembre avrebbe messo in palio il GOP 10 o 11 dei 14 seggi della Camera degli Stati Uniti, con un solo seggio fortemente competitivo, in aumento rispetto all’attuale vantaggio di 8-5 del partito.

Sotto il ridisegno della legislatura, i repubblicani avrebbero potuto avere un vantaggio di 10-4 in un anno elettorale che è stato negativo per i democratici, sebbene quattro dei 14 distretti fossero competitivi.

Chris Cooper, uno scienziato politico della Western Carolina University che ha testato per conto dei gruppi elettorali il mese scorso, crede che la mappa del Congresso dia ai repubblicani un vantaggio di 7-6, con il 13° distretto che è l’unica razza altamente competitiva.

Due posti aggiuntivi, il 7° e il 14°, sono alquanto competitivi.

Un ciclo elettorale che potrebbe essere favorevole al GOP darebbe ai repubblicani un vantaggio di 9-5. Ma i democratici potrebbero assicurarsi una maggioranza di 8-6 se vincessero tre gare controverse, secondo gli esperti di riorganizzazione.

“La rappresentanza complessiva dello stato al Congresso si allineerà più strettamente ai totali dei voti in tutto lo stato”, ha affermato Eric Heberlig, un politologo UNC-Charlotte. “Avrai un numero relativamente pari di democratici e repubblicani che rappresentano lo stato al Congresso piuttosto che la maggioranza repubblicana sbilenca che abbiamo visto nell’ultimo decennio”.

Heberling e Asher Hildebrand, uno scienziato politico della Duke University ed ex agente democratico che ha incoraggiato il tribunale a eliminare la mappa del Congresso approvata dai repubblicani la scorsa settimana, hanno affermato che il 7°, 13° e 14° distretto sarà probabilmente il più competitivo.

È molto probabile che il tredicesimo distretto, che comprende la contea meridionale di Wake, tutta la contea di Johnston e parti delle contee di Wayne e Harnett, sia il concorso più vicino. Il 7° è repubblicano, mentre il 14° è democratico.

La Corte approva le mappe legislative ridisegnate

Entrambe le mappe legislative riducono le prospettive del GOP di riconquistare il controllo a prova di veto di entrambe le camere rispetto alle mappe di novembre.

La mappa della Camera di stato rivista dal legislatore ha ottenuto un forte sostegno bipartisan nell’Assemblea generale controllata dai repubblicani. Nessun democratico ha votato a favore delle mappe del Congresso o del Senato statale.

La North Carolina League of Conservation Voters, Common Cause NC e un gruppo di elettori coinvolti nel caso di riorganizzazione, hanno contestato la mappa del Senato.

“Siamo delusi dal fatto che questa giuria abbia approvato una mappa del Senato statale che non tratta tutti i cittadini in modo equo ed equo, indipendentemente da partito, razza o regione”, ha affermato una dichiarazione di Carrie Clark, direttore esecutivo del gruppo elettorale. “La nostra battaglia legale per mappe eque, elezioni libere e un governo che rifletta veramente la volontà del popolo continuerà”.

Common Cause ha anche presentato ricorso contro la mappa della Camera, cercando di modificare un distretto.

Mappa del Senato dello Stato della Corte di giustizia della Carolina del Nord

Hildebrand, il politologo del Duca, pensa che il piano del Senato probabilmente rimarrà a 28-22 sotto la mappa proposta.

Michael Bitzer, un esperto di riorganizzazione distrettuale del Catawba College, ritiene che la mappa del Senato proposta includa 22 seggi che probabilmente andranno ai repubblicani, 18 dovrebbero andare ai democratici e 10 seggi in palio. Delle 10 gare competitive, Bitzer ritiene che sei siano più favorevoli ai Democratici nel 2022 mentre quattro favoriscano i Repubblicani.

In una dichiarazione dopo l’ordinanza del tribunale, il governatore democratico. Roy Cooper, ha detto che le elezioni non dovrebbero andare avanti fino a quando la mappa del Senato dello stato non sarà modificata.

“La decisione odierna consente una mappa del Senato statale palesemente ingiusta e incostituzionale che potrebbe essere stata la peggiore del gruppo”, ha scritto Cooper. “Questo è un male per la Carolina del Nord perché priva gli elettori della loro voce nella nostra democrazia. Le nostre elezioni non dovrebbero andare avanti finché non avremo mappe costituzionali eque”.​

I repubblicani attualmente detengono un vantaggio di 69-51 seggi nella camera.

Mappa della corte di stato della Carolina del Nord

Secondo la mappa ridisegnata della legislatura approvata dal tribunale, Bitzer ha identificato 53 GOP sicuri, 45 seggi democratici sicuri e 22 concorsi ravvicinati, di cui 15 di tendenza democratica e sette di tendenza repubblicana.

Nel frattempo, mercoledì i giudici hanno respinto gli sforzi degli avvocati dei legislatori statali del GOP per rimuovere due assistenti di ricerca che aiutavano i maestri speciali a informare la corte su quali mappe approvare.

I giornalisti della WRAL Statehouse Paul Specht e Travis Fain hanno contribuito a questo rapporto.

.

Leave a Comment