Gli avvocati di Trump si battono per bloccare la citazione in cerca della sua testimonianza

NEW YORK (AP) – Un giudice ha detto che intende prendere una decisione giovedì pomeriggio nella lotta dell’ex presidente Donald Trump per evitare di essere interrogato sotto giuramento in un’indagine di New York sulle sue pratiche commerciali.

Il procuratore generale di New York Letitia James sta cercando di far rispettare i mandati di comparizione dal suo ufficio emessi a dicembre a Trump e ai suoi due figli maggiori, Ivanka e Donald Trump Jr.

James, un democratico, ha affermato che la sua indagine civile ha scoperto prove che la società di Trump ha utilizzato valutazioni “fraudolenti o fuorvianti” di beni come mazze da golf e grattacieli per ottenere prestiti e vantaggi fiscali.

Il giudice Arthur Engoron emetterà la sua sentenza sulla scia di un’udienza di due ore giovedì, in cui gli avvocati dell’ufficio di Trump e James hanno risparmiato le potenziali ramificazioni legali di costringere l’ex presidente a testimoniare. Qualunque cosa decida, è probabile che venga appellato.

Gli avvocati di Trump hanno detto a Engoron che farlo sedere ora per una deposizione civile, mentre la sua azienda è anche oggetto di un’indagine penale parallela, è un tentativo improprio di aggirare una legge statale che vieta ai pubblici ministeri di chiamare qualcuno a testimoniare davanti a un gran giurì criminale senza dando loro l’immunità.

«Se vuole giurare la testimonianza del mio cliente, ha diritto all’immunità. Ottiene l’immunità per quello che dice, o non dice nulla”, ha detto l’avvocato difensore penale di Trump, Ronald Fischetti, durante l’udienza, che è stata condotta in videoconferenza.

Se Trump dovesse testimoniare nell’indagine civile, tutto ciò che ha detto potrebbe essere usato contro di lui nell’indagine penale sotto la supervisione dell’ufficio del procuratore distrettuale di Manhattan.

Trump potrebbe invocare il suo diritto al quinto emendamento di rimanere in silenzio in una deposizione, qualcosa che ha criticato altri per aver fatto in passato. Ma Fischetti ha detto che se Trump lo facesse, potrebbe comunque danneggiare una potenziale difesa penale.

“Se entra e segue il mio consiglio, che sarà che non puoi rispondere a queste domande senza… l’immunità perché è quello che prevede la legge, e prendi il Quinto Emendamento, sarà su ogni prima pagina del giornale nel mondo . E come posso scegliere una giuria in quel caso?” ha detto Fischetti.

James vuole che i suoi investigatori possano interrogare Trump e i suoi due figli maggiori, entrambi dirigenti della Trump Organization.

Un avvocato dell’ufficio del procuratore generale, Kevin Wallace, ha detto al giudice che non era insolito che le indagini civili e penali procedessero contemporaneamente.

“Sig. Trump è un individuo di alto profilo, sì. È unico”, ha detto Wallace. “È unico che così tante persone prestino attenzione a un’udienza piuttosto secca sull’applicazione della citazione. Ma le questioni legali di cui ci occupiamo qui sono piuttosto standard”.

Un altro figlio di Trump, Eric Trump, e il capo delle finanze della Trump Organization Allen Weisselberg, si sono precedentemente seduti per le deposizioni nelle indagini civili e hanno invocato i loro diritti del Quinto Emendamento centinaia di volte quando sono stati interrogati dagli investigatori nel 2020.

Un altro avvocato di Donald Trump, Alina Habba, ha accusato James di aver cercato di utilizzare le indagini civili per raccogliere prove per l’indagine penale.

Ha detto che l’indagine civile dovrebbe essere sospesa fino alla fine della questione penale, sostenendo che l’ufficio di James sta mettendo i Trump “in una posizione in cui o rivelano prove in un’indagine civile o devono invocare il diritto costituzionale di non testimoniare, innescando così un’inferenza avversa nell’azione civile.

«Come è giusto, Vostro Onore? Dobbiamo fermarne uno”, ha detto.

Alan Futerfas, un avvocato di Ivanka e Donald Trump Jr., ha dichiarato durante l’udienza in tribunale di non avere motivo di credere, finora, che nessuno dei due sia bersaglio delle indagini penali del procuratore distrettuale.

In una dichiarazione martedì, Trump si è scagliato contro quella che ha definito una “finta indagine su una grande azienda che ha svolto un lavoro spettacolare per New York e oltre” e un “continuazione di una caccia alle streghe mai vista prima in questo Paese.”

Habba ha sostenuto all’udienza di giovedì che James è impegnata in “procedimenti selettivi” e “discriminazione del punto di vista” motivati ​​dalle sue ambizioni politiche e dal disprezzo per l’ex presidente repubblicano, sfrattato dai commenti che ha fatto negli anni sull’inseguimento di Trump.

“Abbiamo un caso straordinario e raro in cui possiamo dimostrare un’accusa selettiva perché ha espresso le sue parole così tanto e ha colto ogni opportunità per esprimere la sua vendetta contro Donald Trump e la sua famiglia per abbatterlo”, ha detto Habba.

Wallace ha notato che l’ufficio del procuratore generale dello stato stava indagando su questioni relative a Trump già nel 2013, comprese le indagini sulla sua fondazione di beneficenza e un programma di formazione immobiliare della Trump University iniziato molto prima che James fosse eletto.

In un breve deposito di questa settimana, James ha incluso una lettera della società di contabilità di lunga data di Trump che lo consigliava di non fare più affidamento su anni di bilanci che ha preparato sulla base delle valutazioni della sua azienda, date le domande sulla loro accuratezza.

La scorsa estate, spinto dalle prove scoperte nell’indagine civile di James, l’ufficio del procuratore distrettuale di Manhattan ha accusato Weisselberg e la Trump Organization di frode fiscale, sostenendo di aver raccolto più di 1,7 milioni di dollari in compensi extracontabili. Weisselberg e la compagnia si sono dichiarati non colpevoli.

Engoron in precedenza si era schierato con James su altre questioni relative all’indagine, incluso il far testimoniare Eric Trump dopo che i suoi avvocati hanno annullato bruscamente una deposizione programmata.

Engoron si è immediatamente pronunciato in merito e ha ordinato a Eric Trump di sedersi per una deposizione entro 14 giorni.

___

Segui Michael Sisak su Twitter all’indirizzo twitter.com/mikesisak

.

Leave a Comment