Giants attivano Tommy La Stella, piazzano Anthony DeSclafani in 60 giorni IL

I Giants hanno annunciato una serie di mosse prima della gara di stasera con i Rockies. Interno Tommy La Stella è stato reintegrato dalla lista degli infortunati da 10 giorni, con difensore Luis Gonzalez opzionato per Triple-A Sacramento in una corrispondente mossa attiva del roster (via Susan Slusser del San Francisco Chronicle). Anche San Francisco ha selezionato il sollievo Maurizio Llovera e facoltativo Yunior Marte. Per creare spazio nella rosa di 40 uomini per Llovera, titolare Antonio De Sclafani è stato trasferito dall’elenco degli infortunati da 10 giorni a quello da 60 giorni.

La Stella è nella formazione di stasera come battitore designato, preparandolo a fare il suo debutto stagionale. Firmato un contratto triennale durante la bassa stagione 2020-21, il giocatore di seconda base mancino ha subito alcuni infortuni durante la sua prima stagione a San Francisco. La Stella ha saltato alcuni mesi a causa di uno stiramento al tendine del ginocchio sinistro e poi di una frattura alla mano destra. È stato poi ostacolato dal dolore all’Achille sinistro a fine stagione ed è stato costretto a sottoporsi a un intervento chirurgico a fine ottobre.

Il recupero da quella procedura è durato nella stagione regolare e ha finito per costare a La Stella le prime cinque settimane dell’anno. Ora che è tornato, probabilmente entrerà in un ruolo di seconda base regolare. La Stella ha registrato una linea .250/.308/.405 in 242 apparizioni di targa durante la sua prima stagione da Giant, ma ha ottenuto un eccellente punteggio .281/.370/.449 praticamente nella stessa quantità di tempo di gioco durante la campagna abbreviata 2020. Uno dei migliori contact hitter del gioco, La Stella potrebbe eventualmente essere uno dei primi in classifica per lo skipper Gabe Kapler. Il suo imminente ritorno ha senza dubbio giocato un ruolo nella decisione dei Giants di trattare l’utilityman Maurizio Dubon a Houston nel fine settimana.

Llovera è tornato con il club della big league per la seconda volta in questa stagione. L’ex soccorritore dei Phillies ha firmato un contratto di lega minore durante l’inverno ed è stato selezionato a fine aprile mentre la squadra stava affrontando i problemi di COVID-19. È apparso in quattro partite e ha lavorato altrettanti inning, consentendo una corsa mentre ne eliminava cinque senza una passeggiata. Nonostante il solido lavoro, Llovera ha perso il suo posto nel roster di 40 uomini quando il club è tornato in salute.

La prima convocazione del 26enne è arrivata come sostituto designato per il COVID, il che significa che la squadra potrebbe restituirlo a Sacramento senza sottoporlo a rinunce. Questa volta non è così, suggerendo che i Giants intendono tenerlo nel roster di 40 uomini per un periodo più lungo. Questo è comprensibile dopo che Llovera ha lanciato 12 inning 2/3 senza reti nelle minori, sventagliando 17 battitori contro un paio di walk. Llovera ha ancora un anno di opzione per la lega minore, quindi può ancora rimbalzare tra San Francisco e Sacramento mantenendo un posto di 40 uomini.

DeSclafani è originariamente atterrato nell’IL di 10 giorni il 22 aprile mentre combatteva l’infiammazione della caviglia destra. Il trasferimento di oggi lo tiene fuori dall’azione MLB per sessanta giorni da quella data, il che significa che non tornerà a un tumulo di Oracle Park almeno fino alla fine di giugno. La mossa è un po’ una sorpresa, dato che il destro era passato al lavoro sui monticelli durante il suo recupero la scorsa settimana.

Kapler ha sottolineato che DeSclafani non ha subito una battuta d’arresto (via Maria Guardado di MLB.com). Piuttosto, sembra che il club si sia appena impegnato in una cauta riabilitazione per il 32enne, che hanno firmato nuovamente con un contratto triennale durante la bassa stagione. DeSclafani ha lanciato 167 2/3 inning di 3,17 ERA palla la scorsa stagione.

.

Leave a Comment