Freedom Convoy: i funzionari canadesi si muovono per bloccare il finanziamento delle proteste contro le regole del Covid-19 con nuove e radicali misure finanziarie

“Si tratta di seguire i soldi. Si tratta di fermare il finanziamento di questi blocchi illegali”, ha detto lunedì il ministro delle Finanze Chrystia Freeland descrivendo come il governo utilizzerà la legge per perseguire quelle proteste di finanziamento che hanno richiesto un pedaggio di 500 milioni di dollari al giorno ai valichi di frontiera.

Anche con il ripristino del traffico dopo un blocco durato una settimana del vitale Ambassador Bridge tra l’Ontario e il Michigan, i manifestanti stanno ancora ostruendo gli attraversamenti a Emerson, Manitoba e Pembina, North Dakota, ea Coutts, Alberta, e Sweet Grass, Montana, vicino a dove i cannoni lunghi , lunedì sono stati sequestrati giubbotti antiproiettile e caricatori ad alta capacità legati a un gruppo all’interno della protesta, ha affermato la Royal Canadian Mounted Police.

Le istituzioni finanziarie avranno ora il potere di congelare i conti personali o aziendali che ritengono vengano utilizzati per finanziare le proteste illegali, ha affermato Freeland.

Il governo sta anche intervenendo sui siti di crowdfunding e sui fornitori di servizi di pagamento che utilizzano, richiedendo loro di registrarsi presso il Financial Transactions and Reports Analysis Center del Canada e di segnalare eventuali grandi donazioni sospette, compresi i pagamenti digitali e con le criptovalute. Alcuni siti hanno raccolto milioni di dollari.

Il primo ministro Justin Trudeau ha affermato di invocare l’Emergencies Act per la prima volta da quando è diventato legge nel 1988 per attenuare l’impatto delle proteste del “Freedom Convoy”.

Le manifestazioni sono iniziate quando un gruppo di camionisti si è trasferito nella capitale del Canada il 29 gennaio, intasando le strade che circondano l’edificio del Parlamento e altre parti del centro di Ottawa in opposizione a un nuovo mandato che richiede loro di essere vaccinati completamente quando attraversano il confine tra Canada e Stati Uniti o affrontano un quarantena di due settimane.

Sono stati raggiunti lì e alle fermate di confine e nelle città di tutta la nazione da altri che vogliono porre fine ad altre misure di mitigazione del Covid-19, come mandati di maschere, blocchi e restrizioni sugli assembramenti. Tuttavia, i manifestanti sono una minoranza vocale, con circa 4 canadesi su 5 completamente vaccinati e quasi il 90% dei camionisti canadesi completamente vaccinati e idonei ad attraversare il confine, secondo il governo, afferma il governo.

“Queste barricate illegali stanno arrecando gravi danni all’economia canadese e alla nostra reputazione di partner commerciale affidabile”, ha affermato Freeland.

Il blocco all’Ambassador Bridge, che è stato cancellato domenica, ha avuto un impatto sul commercio di circa 390 milioni di dollari al giorno, ha affermato il ministro. L’impatto combinato dei blocchi ai valichi di frontiera, compresi quelli in Alberta e Manitoba, è stato di 500 milioni di dollari ogni giorno, ha aggiunto.

“Questi costi sono reali. Minacciano le imprese, grandi e piccole”, ha affermato Freeland. “L’economia canadese ha bisogno (camionisti) di svolgere un lavoro legittimo, non di renderci tutti più poveri illegalmente”.

Sebbene la legge sulle emergenze consenta l’uso dell’esercito, il governo non farà quel passo, ha osservato Trudeau. La misura può anche sospendere temporaneamente i diritti dei cittadini alla libera circolazione o riunione, ma Trudeau ha affermato che il governo non sta annullando la Carta dei diritti e delle libertà, una parte della Costituzione canadese che stabilisce “i diritti e le libertà che i canadesi ritengono necessari in una società libera e democratica”, secondo un sito web del governo canadese.

“Non stiamo impedendo alle persone di esercitare il loro diritto di protestare legalmente”, ha detto Trudeau durante una conferenza stampa a Ottawa, aggiungendo che la legge sarà limitata geograficamente, nell’ambito e nel tempo.

Il primo ministro canadese Justin Trudeau ha annunciato lunedì che l'Emergencies Act sarà invocato per far fronte alle proteste contro le misure di Covid-19.

Il proprietario dell’Ambassador Bridge lancia un “invito all’azione”

La riapertura dell’Ambassador Bridge è stata “una vittoria per le famiglie lavoratrici del Michigan che stanno solo cercando di fare il proprio lavoro e per le aziende che possono tornare a spedire i loro prodotti e produrre”, il governatore del Michigan. Gretchen Whitmer ha detto in una dichiarazione lunedì.

Il passaggio vitale che collega Detroit e Windsor, in Ontario, trasporta quasi il 30% degli scambi annuali tra il Michigan e il Canada, ha affermato Whitmer.

Le fabbriche automobilistiche statunitensi interrotte dal raduno dei camionisti canadesi
Quel blocco, che ha causato problemi alla catena di approvvigionamento per le case automobilistiche su entrambi i lati del confine, è terminato quando le autorità canadesi si sono spostate durante il fine settimana per liberare pedoni e veicoli che stavano bloccando l’accesso al ponte.

Whitmer ha ringraziato i funzionari di frontiera statunitensi e canadesi e i leader aziendali per il loro lavoro nel risolvere la situazione e ha affermato che era importante “assicurarsi che ciò non accada di nuovo”.

La società proprietaria del ponte ha fatto eco a quel sentimento e ha emesso un “invito all’azione” per prevenire chiusure future.

“Dobbiamo unirci per elaborare un piano attuabile che protegga e protegga tutti i valichi di frontiera nel corridoio Canada/Stati Uniti e garantire che questo tipo di interruzione delle infrastrutture critiche non si ripeta mai più”, Matt Moroun, presidente di Detroit International Bridge Company, ha detto in una nota.

“Sono condutture critiche che forniscono i beni di cui abbiamo bisogno per mantenere in funzione le nostre fabbriche, il lavoro dei nostri vicini e la prosperità delle nostre economie”, ha affermato Moroun.

Vicino al valico di frontiera di Coutts, 11 persone sono state arrestate, ha detto lunedì la Royal Canadian Mounted Police. L’RCMP ha sequestrato 13 pistole lunghe, pistole, più set di giubbotti antiproiettile, un machete e una grande quantità di munizioni e caricatori ad alta capacità collegati a un piccolo gruppo organizzato all’interno di una protesta più ampia all’incrocio, ha affermato.

“Si diceva che il gruppo fosse disposto a usare la forza contro la polizia se fosse stato fatto qualsiasi tentativo di interrompere il blocco”, si legge nella dichiarazione. “Ciò ha portato a un’indagine immediata e complessa per determinare l’entità della minaccia e dell’organizzazione criminale”.

Ontario per allentare le restrizioni sulla pandemia

L’annuncio di Trudeau di invocare l’Emergencies Act è arrivato lo stesso giorno in cui il Premier dell’Ontario Doug Ford ha annunciato che intende revocare i requisiti del passaporto per i vaccini della provincia il 1 marzo se i tassi di ospedalizzazione continuano a migliorare.

I limiti di capacità saranno eliminati anche in tutti gli ambienti pubblici interni a partire dal 1 marzo, sebbene i requisiti di mascheramento in Ontario rimarranno in vigore “solo un po’ più a lungo”, ha affermato Ford.

I manifestanti canadesi non sono solo camionisti.  Ecco chi si è presentato e cosa vogliono

I cambiamenti non sono il risultato delle proteste, ha sottolineato Ford.

“Lasciatemi essere molto chiaro, ci stiamo muovendo in questa direzione perché è sicuro farlo”, ha detto. “L’annuncio di oggi non è dovuto a ciò che sta accadendo a Ottawa o Windsor, ma nonostante ciò”.

Ha anche promesso “gravi conseguenze” per coloro che causano interruzioni durante le manifestazioni in Ontario.

“Per coloro che sono ancora lì, per quelli di voi che sono lì con l’unico obiettivo di causare disordine e caos, ci saranno gravi conseguenze per questa attività illegale”, ha detto Ford. “Continueremo a sollevare le conseguenze contro coloro che tengono milioni di posti di lavoro e persone in ostaggio”.

Paula Newton, Raja Razek, Paul Murphy, Joe Sutton e Paradise Afshar della CNN hanno contribuito a questo rapporto.

.

Leave a Comment