Ex moglie di Eric Greitens, candidato al Senato del Missouri, lo accusa di abusi

L’ex moglie di Eric Greitens, uno dei principali candidati repubblicani al Senato degli Stati Uniti nel Missouri, lo ha accusato di aver abusato fisicamente di lei e di uno dei loro figli in una dichiarazione giurata che potrebbe avere serie implicazioni nella corsa al seggio del senatore Roy Blunt, chi va in pensione.

Il signor Greitens, la cui campagna ha negato le accuse lunedì, si è dimesso bruscamente da governatore nel 2018 in mezzo a uno scandalo vorticoso che riguardava una relazione sessuale con il suo ex parrucchiere e le accuse di aver scattato una sua fotografia esplicita senza il suo permesso. È stato anche accusato dai pubblici ministeri di aver utilizzato in modo improprio l’elenco dei donatori della sua organizzazione di beneficenza per scopi politici.

Ma fino all’ultima rivelazione, il suo tentativo di rimonta politico era sembrato improbabile, nonostante gli sforzi dell’establishment repubblicano del Missouri per bloccarlo. Il signor Greitens, 47 anni, un ex Navy SEAL, si era allineato esattamente con l’ex presidente Donald J. Trump, ha fatto il tifo per i manifestanti anti-vaccino e anti-maschera ed è salito al comando in un’affollata corsa alle primarie repubblicane per un seggio chiave al Senato aperto .

Ora deve affrontare nuove chiamate dei suoi avversari per ritirarsi, per paura di diventare un seggio rosso affidabile competitivo a novembre.

La rappresentante Vicky Hartzler del Missouri, che è in corsa contro il signor Greitens nelle primarie repubblicane e ha ottenuto il sostegno di molti alti funzionari statali, ha rilasciato una dichiarazione accusando il signor Greitens di “un modello di comportamento criminale che rende Eric inadatto a ricoprire qualsiasi carica pubblica .”

“Dovrebbe abbandonare immediatamente la corsa al Senato degli Stati Uniti”, ha detto.

Il senatore Josh Hawley, repubblicano del Missouri, che come procuratore generale dello stato nel 2018 ha spinto il signor Greitens a dimettersi da governatore, ha scritto su Twitter“Se colpisci una donna o un bambino, appartieni in manette, non al Senato degli Stati Uniti”.

Parte di una continua disputa sull’affidamento dei figli, la dichiarazione giurata di Sheena Chestnut Greitens, 39 anni, professore di politiche pubbliche presso l’Università del Texas ad Austin, ha accusato il signor Greitens di abusi fisici e “comportamento instabile e coercitivo”. La dichiarazione giurata di 41 pagine, depositata lunedì presso il Boone County Circuit Court nel Missouri, affermava che il signor Greitens era diventato sempre più violento nel 2018 poiché il suo scandalo sessuale minacciava di porre fine a un’ascesa politica un tempo promettente che sperava lo avrebbe portato al White Casa.

“Prima del nostro divorzio, durante una discussione alla fine di aprile 2018, Eric mi ha messo al tappeto e mi ha confiscato il cellulare, il portafoglio e le chiavi in ​​modo che non fossi in grado di chiedere aiuto o di districarmi con i nostri figli da casa nostra”, ha scritto il dottor Greitens , che ha due figli piccoli con il signor Greitens e il cui divorzio da lui è diventato definitivo a maggio 2020.

Ha aggiunto che il suo “comportamento includeva violenza fisica nei confronti dei nostri figli, come ammanettare il nostro bambino di 3 anni in faccia a tavola davanti a me e tirarlo per i capelli”.

In una dichiarazione lunedì, la campagna del signor Greitens ha negato le accuse e ha affermato che erano motivate politicamente. La dichiarazione affermava che la dottoressa Greitens era “impegnata in un ultimo disperato tentativo di distruggere in modo vendicativo il suo ex marito”.

Il signor Greitens in seguito ha rilasciato una dichiarazione personale in cui affermava che avrebbe continuato a “combattere per la verità e contro accuse completamente inventate e infondate”.

Lunedì un avvocato del dottor Greitens non ha risposto immediatamente alle richieste di commento.

Il vantaggio del signor Greitens nei sondaggi ha sconcertato altri repubblicani nel Missouri, considerando che l’indagine del 2018 sul signor Greitens è stata guidata da repubblicani e l’incombente procedimento di impeachment sarebbe stato condotto dal legislatore controllato dai repubblicani.

Nel 2018, l’ex parrucchiere del signor Greitens ha descritto un allarmante incontro sessuale in cui, ha detto, lui le aveva scattato una foto e aveva minacciato di condividerla se avesse raccontato a qualcuno della loro relazione.

Nella sua dichiarazione giurata, la dottoressa Greitens ha detto che suo marito aveva comprato una pistola ma si è rifiutato di dirle dove l’aveva nascosta. Ha detto che aveva minacciato di suicidarsi “a meno che non gli avessi fornito uno specifico sostegno politico pubblico”, nonostante le accuse di infedeltà che aveva affermato di aver ammesso, anche se aveva detto che l’aveva minacciata di azioni legali se avesse rivelato quella confessione.

Il signor Greitens è uno dei numerosi candidati repubblicani allineati con il signor Trump che hanno suscitato preoccupazioni dai massimi leader del partito a Washington, sebbene l’ex presidente non abbia ancora appoggiato nessuno nella corsa del Missouri.

A novembre, Sean Parnell, un candidato approvato da Trump per il seggio al Senato della Pennsylvania lasciato libero da Patrick J. Toomey, un repubblicano, ha abbandonato il concorso dopo che un giudice si è pronunciato a favore della moglie separata in una rissa per l’affidamento che ha coinvolto anche accuse di abuso.

A dicembre, un altro candidato al Senato sostenuto da Trump, l’ex giocatore di football professionista Herschel Walker, che corre in Georgia, ha detto ad Axios di essere “responsabile” del comportamento violento del passato nei confronti della sua ex moglie, Cindy Grossman. Tuttavia, la sua campagna ha affermato di aver ancora negato le accuse di altre due donne che hanno affermato di aver mostrato comportamenti minacciosi nei loro confronti.

Hannah Norton ha contribuito al reporting.

Leave a Comment