Domi e Raanta aiutano gli uragani a chiudere Bruins 3-2 in gara 7 :: WRALSportsFan.com

Boston Bruins 2
Carolina uragani 3
Finale

— Due volte prima, i Carolina Hurricanes avevano raggiunto i playoff solo per vedere la loro ascesa a diventare un serio contendente alla Stanley Cup bloccata dai Boston Bruins.

Due nuovi arrivati ​​hanno aiutato gli Hurricanes a superare finalmente il loro bullo dei playoff, e in una gara 7, per di più.

L’acquisizione di metà stagione Max Domi ha segnato due gol nel secondo periodo, mentre Antti Raanta ha avuto 27 parate per aiutare i Carolina Hurricanes a battere i Boston Bruins 3-2 sabato per vincere la loro serie di playoff al primo turno.

Teuvo Teravainen ha segnato anche per gli Hurricanes, che alla fine hanno messo da parte una squadra che li ha travolti nelle finali della Eastern Conference 2019, quindi hanno vinto una serie di cinque partite al primo turno nella bolla di Toronto un anno dopo.

“È una sensazione così diversa entrare in questo”, ha detto l’allenatore della Carolina Rod Brind’Amour. “Penso che negli altri, se avessimo vinto, voi ragazzi sareste rimasti un po’ sorpresi.

“Questa volta, mi sono sentito come se fosse il nostro momento. I nostri ragazzi sono maturati. Penso che lo abbiano sentito anche loro”.

Carolina passa al secondo round per affrontare il vincitore della gara 7 di domenica tra i New York Rangers ei Pittsburgh Penguins.

Una cosa è certa: la vittoria del titolo della Metropolitan Division ha aperto la strada assicurandosi il vantaggio sul ghiaccio di casa. Questa è stata una serie in cui nessuna delle due squadre è riuscita a vincere una trasferta, con gli Hurricanes che alla fine hanno ottenuto l’ultima parola sostenuta dall’ennesimo turbolento pubblico di casa.

“Ovviamente ne avevamo bisogno in viaggio, e non potevamo farlo”, ha detto il capitano dei Bruins Patrice Bergeron.

Carolina ha resistito dopo aver sperperato un vantaggio per 2-0 nella serie e poi una prestazione clamorosa nella sconfitta in gara 6 di giovedì con la possibilità di avanzare.

“Game 7, Game 4, 5, 6 – qualunque cosa sia, stai avanzando, che è la cosa migliore”, ha detto il difensore Jaccob Slavin.

Domi era una star improbabile in questo. Carolina lo ha acquisito prima della scadenza commerciale di marzo e li ha premiati con i suoi primi gol in carriera dopo la stagione. Ha anche assistito alla porta di Teravainen con un passaggio perfetto in cima all’area per lo stop del primo periodo.

“Ovviamente sono stato abbastanza fortunato a venire in una squadra come questa”, ha detto Domi.

Poi c’è Raanta, che si è unito a Frederik Andersen nella revisione da parte della squadra della sua posizione di portiere. Ma con Andersen infortunato alla fine della stagione regolare, Raanta ha preso il comando nella piega nonostante non avesse mai iniziato una partita di post-stagione prima.

Era di nuovo stabile in rete. Il suo più grande stop è arrivato presto con un salvataggio completo per negare a Taylor Hall vicino al palo sinistro una possibilità di 2 contro 1 nel primo periodo di una partita senza reti.

David Pastrnak ne ha segnato uno a 21,7 secondi dalla fine con Boston che aveva ritirato Jeremy Swayman per l’attaccante in più. Da lì, gli uragani hanno dovuto resistere a un teso turno di morte prima di poter festeggiare.

“Quando hanno ottenuto il secondo, sono stati sicuramente i 20 secondi più lunghi della mia vita”, ha detto Raanta.

Jake DeBrusk ha segnato nel secondo periodo per i Bruins, mentre Swayman ha chiuso con 28 parate. Ma i Bruins si sono ritrovati a recuperare terreno dopo il primo gol di Domi, che lo ha portato a pattinare sulla sinistra per seppellire un tentativo di reindirizzamento di Jordan Staal a 3:14 del secondo.

Più tardi, dopo che DeBrusk aveva battuto Raanta dalla parte superiore della piega, Teravainen ha sbattuto un passaggio a Domi per un tempo. Il disco ha superato Swayman alle 10:33 del secondo per il vantaggio di 3-1 e un altro gol a pochi metri dall’area.

“Siamo orgogliosi della copertura della zona D, cose che abbiamo fatto molto bene tutto l’anno”, ha detto l’allenatore di Boston Bruce Cassidy. “Due guasti che, sì, hanno giocato, ma più su di noi per non portare a termine il lavoro sulla difensiva: essere nei punti giusti, buoni bastoni”.

SEI DRITTI

Gli Hurricanes sono migliorati fino a 6-0 in gara 7 da quando gli ex Hartford Whalers si sono trasferiti nella Carolina del Nord nel 1997. Ciò include le finali della Stanley Cup del 2006 contro Edmonton, così come una vittoria al secondo turno ai supplementari a Boston nel 2009, avvenuta 13 anni fa prima del giorno.

USCITA ANTICIPATA

I Bruins erano al loro sesto playoff consecutivo. Ma questa segna la prima volta che Boston è uscita senza vincere una serie da quando è caduta in una serie di sei partite contro Ottawa nel 2017.

IL FUTURO DI BERGERON

Bergeron, il centro n. 1 di lunga data, può diventare un free agent illimitato dopo 18 stagioni con la squadra. Ha rifiutato di parlare di un nuovo contratto durante l’anno, creando una possibilità che potesse andarsene o ritirarsi.

Dopo non era pronto per pensare a cosa sarebbe successo.

“È troppo fresco in questo momento”, ha detto Bergeron. “Puzza ancora ovviamente da una serie combattuta. È venuto male, quindi ovviamente dovrò pensarci. Ma non sono lì in questo momento.

CASA AFFETTATA

Gli Hurricanes hanno avuto il loro più grande pubblico di casa nella storia della franchigia con una partecipazione di 19.513. Ciò ha superato il precedente punteggio di 19.495 durante la vittoria finale in un secondo round dei New York Islanders nel 2019.

___

Segui Aaron Beard su Twitter all’indirizzo https://twitter.com/aaronbeardap

___

Altro AP NHL: https://apnews.com/hub/NHL e https://twitter.com/AP_Sports

Leave a Comment