Disney Shanghai chiude temporaneamente mentre Omicron aumenta in Cina.

Il sindaco Eric Adams non ha nascosto il suo desiderio di accelerare la guarigione di New York City dal coronavirus e, nei suoi regolari briefing con i funzionari sanitari, è stato incoraggiato dalle ultime metriche: i casi sono notevolmente diminuiti mentre i tassi di vaccinazione hanno quasi raggiunto 90 per cento per gli adulti.

Ma il signor Adams voleva input da un altro settore chiave.

All’inizio di questo mese, il sindaco ha intrattenuto una dozzina di imprenditori nella sua residenza ufficiale, Gracie Mansion. Oltre al couscous vegano ai funghi e al vino, il signor Adams ha chiesto cosa ci sarebbe voluto per riportare le persone negli uffici, secondo diversi partecipanti. I leader hanno parlato della difficoltà di convincere i lavoratori a tornare cinque giorni alla settimana – e se tre giorni fossero più realistici – e dell’importanza di rendere sicura la metropolitana.

Il sindaco e il suo team hanno lasciato l’evento con una lista di cose da fare, inclusa la creazione di una campagna di marketing per evidenziare il ritorno della città.

Se l’incontro a Gracie Mansion sembrava insolito, era perché la maggior parte dei dirigenti d’azienda non era mai stata all’interno della residenza del sindaco.

Mr. Adams, un democratico, ha avuto conversazioni regolari con alcuni dei leader aziendali più influenti della città, tra cui David Solomon, amministratore delegato della società bancaria Goldman Sachs, e Jonathan Gray, presidente della società di private equity Blackstone, per chiedere il loro consiglio — in netto contrasto con il predecessore di Mr. Adams, Bill de Blasio, che aveva un rapporto difficile con la comunità imprenditoriale.

Gli incontri hanno sottolineato non solo l’attenzione del signor Adams sulla riapertura della città, la cui economia è stata devastata dalla pandemia e solo ora sta lentamente rimbalzando verso la salute, ma anche la sua determinazione a lavorare con i leader aziendali della città per realizzarla.

Da quando è entrato in carica a gennaio, il signor Adams, un ex capitano di polizia, ha dovuto rispondere a una serie di crimini di alto profilo, tra cui la morte di due agenti di polizia e attacchi violenti contro gli asiatici americani. Ciò è continuato lo scorso fine settimana, con l’accoltellamento di due lavoratori al Museum of Modern Art, la morte di un coach vocale di 87 anni che è stato spinto a terra su un marciapiede del Chelsea e la rivelazione che un uomo armato ha preso di mira i senzatetto nel strade di Lower Manhattan e Washington, DC

Ma nelle ultime settimane, il signor Adams – che aveva fatto della lotta alla criminalità un tema centrale della sua candidatura a sindaco – ha anche iniziato a enfatizzare un altro messaggio fondamentale della campagna: New York ha bisogno di tornare alla normalità e il sindaco crede che il momento sia giunto.

Il sindaco ha recentemente posto fine al mandato della mascherina nelle scuole e revocato i requisiti per la prova di vaccinazione per le attività indoor. Ha attraversato la città per trasmettere l’importanza per la città di abbandonare il suo stile di vita pandemico, rendendolo un punto di riferimento in occasione di eventi di alto profilo come suonare la campana di apertura alla Borsa di New York e partecipare alla settimana della moda con Anna Wintour . Ha persino adottato un tono di rimprovero nei confronti di coloro che sono riluttanti a tornare nelle vivaci strade di Manhattan.

“Non puoi stare a casa in pigiama tutto il giorno”, ha detto il signor Adams a un evento per annunciare il suo team di sviluppo economico. “Non è quello che siamo come città. Devi essere in grado di impollinare idee incrociate, interagire con gli umani”.

Credito…John Taggart per il New York Times

Le sfide finanziarie della città sono strazianti: il tasso di disoccupazione è rimasto alto a circa il 7,5 per cento, circa il doppio della media nazionale; il tasso di posti vacanti di uffici è salito al 20%, il livello più alto degli ultimi quattro decenni; il turismo non dovrebbe riprendersi fino al 2025; il bilancio della città si basa su miliardi di dollari in aiuti federali che non dureranno per sempre.

La scorsa settimana, il signor Adams ha pubblicato un “progetto” di 59 pagine per la ripresa della città incentrato sulla riduzione della violenza armata, sull’allontanamento dei senzatetto dalla metropolitana e sul rendere permanenti i pasti all’aperto, riflettendo la guida dei leader aziendali.

“Lavoro n. 1: devi affrontare il problema della sicurezza”, ha affermato Charles Phillips, il fondatore di una società di private equity che ha organizzato l’evento Gracie Mansion. “Il sindaco lo capisce ovviamente, con il suo passato. Devi rendere la città attraente dal punto di vista della sicurezza”.

I dirigenti d’azienda hanno detto al sindaco che i tempi della ripresa di New York erano urgenti.

“Abbiamo appena trascorso la nostra settimana migliore dall’inizio del Covid nel 2020: l’occupazione la scorsa settimana è stata superiore al 30 percento”, ha affermato Scott Rechler, presidente e amministratore delegato di RXR Realty, un’importante società immobiliare commerciale e un altro consigliere del sindaco. “Non è un numero di cui sono entusiasta – di solito è negli anni ’90 – ma ogni CEO e capo delle risorse umane ha un piano in atto per riportare indietro le persone nei prossimi 60-90 giorni”.

A due anni dall’inizio della pandemia, l’economia della città deve affrontare numerose sfide. Con molti datori di lavoro che dovrebbero adottare un approccio ibrido in cui i lavoratori verrebbero tre giorni alla settimana, le entrate fiscali sulle vendite dovrebbero diminuire di $ 111 milioni all’anno. Secondo STR, una società di analisi dell’ospitalità, il tasso di occupazione degli hotel, che era crollato fino al 40% a gennaio quando è arrivata la variante Omicron, era del 67% a metà marzo.

Il traffico della metropolitana è a circa il 60% dei suoi livelli prepandemici e i leader del trasporto pubblico hanno suggerito che non possono più fare molto affidamento sulle tariffe per finanziare il sistema. A Broadway, solo 20 spettacoli sono in corso in 41 case, anche se la partecipazione è stata di circa l’85% e molti altri spettacoli dovrebbero aprire entro la fine di aprile.

Mary Ann Tighe, amministratore delegato della società immobiliare CBRE per la regione di New York, ha affermato di aver parlato con il signor Adams diverse volte da quando è entrato in carica e gli ha detto che era importante che le persone si sentissero a proprio agio nel tornare.

“Si tratta di ottenere le basi giuste”, ha detto. “Le persone torneranno in una città in cui si sentono al sicuro e che è pulita, e queste due condizioni consentono alla città di fare molto di ciò che fa organicamente: fare grande arte, ottimo cibo, fare ottimi affari”.

Credito…David Dee Delgado per il New York Times

Negli ultimi giorni del signor de Blasio come sindaco, ha continuato a fornire informazioni quasi quotidiane sul virus che ha consumato i suoi ultimi due anni in carica, provocando 40.000 vittime a New York City.

Il signor Adams non ha continuato la pratica. Risponde regolarmente alle domande dei giornalisti, ma la sua ultima conferenza stampa dedicata al virus e al sistema sanitario cittadino – e non incentrata sull’allentamento delle restrizioni o sulla ripresa economica – si è svolta a febbraio. 11 in un centro sanitario di Brooklyn, lo stesso giorno ha annunciato un incentivo di $ 100 per le persone che ricevono una dose di richiamo.

Non ha discusso delle crescenti preoccupazioni degli ultimi giorni sulla sottovariante BA.2 che sta alimentando un aumento dei casi nel Regno Unito. Invece, il sindaco sembra dedito a trasmettere un messaggio diverso.

In un recente evento a Times Square, il signor Adams si è avvicinato a dei pedoni casuali in cerca di un turista. Trovandone uno dal Canada, ha consegnato un semplice messaggio: “Spendi soldi”.

Tre giorni dopo, il signor Adams ha fatto lo stesso discorso al jazz club Blue Note nel Greenwich Village: “Alcuni di voi vengono da fuori città e ho una richiesta da parte vostra: spendere soldi”.

Oltre ad essere la cheerleader della città, Adams ha anche abbracciato il ruolo di psicologo cittadino, incoraggiando i newyorkesi a superare il trauma della pandemia e a smettere di “sguazzare”. Il signor Adams ha affermato che rimuovere le mascherine nelle scuole è stato un passo importante.

“Il ritorno alla normalità riguarda le cose sostanziali che dobbiamo fare e le cose simboliche”, ha detto Adams in un’intervista. “Per quanto diciamo che le cose sono normali, la maschera facciale è un simbolo che le cose non lo sono. È tempo di rivedere i nostri volti, in particolare i nostri figli”.

Alcuni funzionari eletti sono stati allarmati dalla decisione del signor Adams di rimuovere le mascherine nelle scuole, indicando bassi tassi di vaccinazione tra alcuni bambini. Hanno anche contestato la revoca del requisito della prova di vaccinazione per ristoranti, cinema e altre attività al chiuso, sostenendo che il mandato faceva sentire più sicuri i commensali.

“Sono preoccupato che questo possa essere interpretato come la fine della pandemia e che le persone abbasseranno davvero la guardia”, ha affermato Mark Levine, il presidente del distretto di Manhattan, un democratico.

Credito…Ahmed Gaber per il New York Times

Ma anche se il signor Adams ha revocato alcune regole sulla pandemia, ha anche mantenuto i mandati sui vaccini per i lavoratori municipali e per i dipendenti di aziende private che lavorano di persona. La salute del sindaco ha insistito sul fatto che quei mandati fossero preservati ed era a suo agio nell’allentare le altre regole una volta che il consiglio di trasmissione è sceso a livelli che i Centers for Disease Control and Prevention considerano bassi, secondo una persona che ha familiarità con le discussioni.

Il signor Adams ha affermato di aver mantenuto i mandati del datore di lavoro perché le persone trascorrono più tempo nei luoghi di lavoro e hanno un rischio maggiore di esposizione su una giornata lavorativa di otto ore.

“I medici sono fermamente convinti che è lì che la maggior suscettibilità è in termini di trasmissione del Covid”, ha detto nell’intervista.

Il Sig. Adams ha anche riconosciuto che i lavoratori potrebbero non tornare in ufficio cinque giorni alla settimana. Ha detto che è disposto a convertire edifici per uffici a Midtown Manhattan in alloggi e, dopo aver visitato di recente un ufficio con vista sull’acqua, ha riflettuto: “Potrei mettere la mia cucina qui; Mi piacerebbe vivere qui”.

Alcuni critici, tra cui Joseph Borelli, il leader della minoranza repubblicana nel consiglio comunale che di recente ha cenato con il signor Adams al ristorante di Angelina a Staten Island, vogliono che il sindaco metta fine ai mandati del settore privato.

“Sono una barriera per coloro che potrebbero voler tornare a lavorare a New York”, ha detto il signor Borelli, aggiungendo che un amico non vaccinato e che lavorava nella finanza lavorava da un ufficio nel New Jersey per evitare di rispettare la città mandato.

Critiche simili sono aumentate sullo stato di un altro impiegato di New York non vaccinato: Kyrie Irving, il playmaker stellare dei Brooklyn Nets a cui è stato impedito di giocare a New York City. Il compagno di squadra del signor Irving, Kevin Durant, ha suggerito che il signor Adams stesse “cercando attenzioni”; LeBron James ha scritto su Twitter che vietare Irving “non ha assolutamente senso”, aggiungendo l’hashtag #FreeKyrie.

Il signor Adams suggerisce una soluzione semplice.

“Kyrie può giocare domani”, ha detto il sindaco in una recente conferenza stampa. “Vaccinarsi”.

Sharon Otterman ha contribuito alla segnalazione.

Leave a Comment