Democratici di alto profilo sulla rottura del ballottaggio di quest’anno con Biden sulla revoca delle restrizioni all’immigrazione

NUOVOOra puoi ascoltare gli articoli di Fox News!

Manca poco più di un mese alla revoca da parte dell’amministrazione del presidente Biden di una restrizione pandemica dell’era Trump nota come Titolo 42 che limitava gravemente la capacità dei migranti di attraversare il confine tra Stati Uniti e Messico per chiedere asilo, alcuni democratici di alto profilo in corsa alle elezioni del 2022 sono esprimendo serie preoccupazioni.

“In questo momento abbiamo una crisi al nostro confine meridionale”, ha detto il sen. Mark Kelly dell’Arizona ha detto mercoledì dopo aver incontrato i funzionari della dogana e della protezione delle frontiere statunitensi al porto di entrata di Douglas lungo il confine tra Stati Uniti e Messico.

“Il titolo 42 è stato messo in atto a causa di un’emergenza sanitaria pubblica. Non dovrebbe essere in circolazione per sempre, ma in questo momento questa amministrazione non ha un piano. Li ho avvertiti di questo mesi fa”, ha detto Kelly ai giornalisti.

L’IMMIGRAZIONE DI BIDEN POTREBBE RENDERE IL CLIMA DI MEDIO TERMINE ANCORA PIÙ DIFFICILE PER I DEMOCRATICI

E ha detto che la reazione dell’amministrazione è stata finora “inaccettabile”.

Sen. Mark Kelly dell’Arizona (a sinistra) incontra i funzionari della dogana e della protezione delle frontiere statunitensi al porto di entrata di Douglas lungo il confine tra Stati Uniti e Messico, il 13 aprile 2022
(Ufficio del senatore Mark Kelly)

Il titolo 42 era un ordine emesso dall’amministrazione di Donald Trump durante l’epidemia di coronavirus. È stato utilizzato dalle amministrazioni Trump e Biden per espellere la maggior parte dei migranti al confine.

Sebbene sia un ordine di salute pubblica, non una politica di immigrazione, è diventato una delle politiche di confine centrali in atto poiché gli Stati Uniti devono affrontare una continua crisi di numeri al confine. E la mossa dell’amministrazione Biden è arrivata dopo più di un anno di pressioni da parte dei colleghi democratici in mezzo alla frustrazione per l’incapacità di porre fine a una politica che considerano illegale e crudele nei confronti di coloro che fuggono dalla persecuzione.

A febbraio, circa il 55% dei migranti è stato rimpatriato a causa dell’ordine piuttosto che essere rilasciato negli Stati Uniti e lo scorso settembre, in uno sviluppo che ha catturato i titoli dei giornali nazionali, il Dipartimento per la sicurezza interna ha citato il titolo 42 in quanto ha espulso circa 7.000 richiedenti asilo da Haiti che si era rannicchiato al ponte internazionale di Del Rio, in Texas.

I migranti sono visti al Rio Grande vicino al porto di ingresso di Del Rio-Acuna a Del Rio, in Texas, il 18 settembre 2021.

I migranti sono visti al Rio Grande vicino al porto di ingresso di Del Rio-Acuna a Del Rio, in Texas, il 18 settembre 2021.
(Getty Pictures)

L’ordine dei Centers for Disease Control and Prevention (CDC) di revocare le restrizioni il 23 maggio potrebbe diventare un’altra responsabilità politica per il presidente e il suo partito, che già deve affrontare venti storici contrari e un clima politico sfavorevole in parte alimentato dall’inflazione impennata e dai prezzi del gas alle stelle. I Democratici stanno cercando di mantenere la loro sottilissima maggioranza alla Camera dei Rappresentanti e al Senato nelle elezioni di medio termine di novembre, oltre a cercare di ottenere guadagni nei concorsi legislativi governativi e statali in tutto il paese.

DEMOCRATICI E REPUBLICANI DEL SENATO SI INSIEME PER FERMARE LA REVOCA DEL TITOLO 42

Kelly è uno dei due senatori democratici al primo mandato di stati chiave del campo di battaglia che sono stati pesantemente presi di mira dai repubblicani che si sono espressi in opposizione alla mossa dell’amministrazione Biden di revocare il titolo 42.

L’altro è il sen. Maggie Hassan del New Hampshire.

“Il mio viaggio al confine meridionale ha rafforzato le mie preoccupazioni per l’amministrazione che pone fine preventivamente al titolo 42”, ha detto Hassan dopo aver visitato il confine tra Stati Uniti e Messico durante il fine settimana in Texas e Arizona. “Gli agenti di frontiera sono stati molto chiari con me sul fatto che la fine del Titolo 42 porterà a un forte aumento dei tentativi di attraversamento che non saranno in grado di gestire efficacemente perché non hanno risorse sufficienti”.

Hassan e Kelly si sono uniti ad altri tre democratici moderati e sei repubblicani per sponsorizzare un disegno di legge per fermare la mossa dell’amministrazione Biden. C’è una misura simile alla Camera che è sostenuta da alcuni democratici che si trovano ad affrontare dure rielezioni quest’anno.

IL TEXAS INIZIA A SPEDIRE AUTOBUS AL CONFINE PER TRASPORTARE IMMIGRATI ILLEGALI A DC

Il tenente governatore del Wisconsin Mandela Barnes è anche nell’elenco dei democratici che si oppongono alla revoca del titolo 42.

“Mi piacerebbe vedere Biden presentare un piano completo che affronti un afflusso di richiedenti asilo prima di revocare il titolo 42”, ha detto Barnes, il favorito nelle primarie democratiche del suo stato per il Senato, con il vincitore che affronta il GOP Sen . Ron Johnson, che i Democratici considerano vulnerabile.

Barnes ha detto martedì al Milwaukee Journal Sentinel che si oppone alla revoca delle restrizioni “semplicemente perché non esiste un piano dettagliato in atto in modo da poter mantenere al sicuro i richiedenti asilo e le persone nel paese”.

E non sono solo le gare al Senato.

Il candidato governatore democratico del Texas Beto O'Rourke parla a una riunione elettorale primaria a Fort Worth, Texas, martedì 1 marzo 2022.

Il candidato governatore democratico del Texas Beto O’Rourke parla a una riunione elettorale primaria a Fort Worth, Texas, martedì 1 marzo 2022.
(Foto AP/LM Altro)

“Non ha senso farla finita finché non ci sarà un vero piano e la capacità in atto per gestirli e affrontare quelli che verranno”, ha affermato questa settimana il candidato al governatore democratico del Texas Beto O’Rourke.

“Devo ancora ascoltare un piano dall’amministrazione Biden per affrontare la dinamica che avremo al confine una volta terminato il Titolo 42”, ha detto martedì l’ex membro del Congresso di El Paso, candidato al Senato Democratico del Texas nel 2018 e contendente alla Casa Bianca nel 2020 a un’intervista al Texas Tribune.

E le valutazioni di approvazione del presidente Biden su come sta gestendo l’immigrazione e la sicurezza delle frontiere sono ben sott’acqua nella maggior parte dei sondaggi nazionali. La posizione generale del presidente con gli americani è un barometro chiave di come se la caverà il suo partito a metà mandato di novembre.

Un paio di sondaggi dell’opinione pubblica condotti dopo l’annuncio dell’amministrazione sul titolo 42 indicano l’opposizione della maggioranza alla revoca delle restrizioni all’immigrazione.

Ma con i valichi di frontiera nell’ultimo anno ai massimi storici, il GOP vede l’annuncio del Titolo 42 da parte dell’amministrazione Biden come una nuova munizione sulla scia della campagna elettorale.

Sen. Mitt Romney dello Utah, il candidato presidenziale del GOP 2012, ha definito l’annuncio del titolo 42 dell’amministrazione Biden la “peggiore notizia interna” della giornata, in un tweet dopo la notizia.

CLICCA QUI PER OTTENERE L’APP FOX NEWS

Ma allo stesso tempo, ha sostenuto che era la “migliore notizia politica del GOP”, suggerendo che “Arizona, Nevada e altri senatori democratici perderanno le elezioni”.

Leave a Comment