Crimine di Houston: uomo arrestato e accusato di aver sparato a una bambina di 9 anni mentre passava un veicolo a sud-est di Houston

HOUSTON, Texas (KTRK) – Una bambina di 9 anni che è stata accidentalmente colpita da una vittima di una rapina nel sud-est di Houston è stata dichiarata morta, secondo le autorità.

La ragazza, identificata dai familiari come Arlene Alvarez, era in condizioni critiche sotto il supporto vitale dopo essere stata colpita alla testa durante una rapina vicino a un bancomat nel sud-est di Houston, afferma la polizia.

Ma in un aggiornamento del pomeriggio di martedì, la polizia ha detto che Arlene era stata dichiarata morta.

Secondo la polizia, Tony D. Earls, 41 anni, è stato accusato di aggressione aggravata con gravi lesioni personali in connessione con la sparatoria.

È successo alla banca Chase nel blocco 2900 di Woodridge Drive e Village Way verso le 21:43 di lunedì.

Secondo le autorità, un uomo e sua moglie erano nel loro veicolo nel drive-thru del bancomat, quando un altro uomo si è avvicinato a lui e li ha rapinati sotto la minaccia delle armi. Il cliente è sceso dal suo veicolo e ha sparato al rapinatore che scappava e poi a un camioncino ha pensato che il rapinatore stesse entrando, dice la polizia.

“Ho sentito i proiettili”, ha detto Armando Alvarez, il padre di Arlene. “Il primo istinto è stato quello di accelerare. Non appena accelero, cosa stai facendo? Ti stai già avvicinando a lui e vai verso il ragazzo che spara. Quindi immagino che quando ho accelerato ha pensato che fossi con quel ragazzo . Ha sparato quattro o cinque volte.”

La famiglia Alvarez era diretta in uno dei loro posti preferiti, Spanky’s, per mangiare la pizza per San Valentino. Il padre, che lavora come elettricista, era appena uscito dal lavoro alle 20:30 e voleva depositare dei contanti prima di andare a cena.

Alvarez ha detto di aver sentito gli spari iniziali e ha detto alla sua famiglia di scendere in macchina, ma Arlene era sul sedile posteriore con indosso le cuffie a guardare i video e non lo ha sentito.

“Era l’unica che non si è abbassata perché non mi ha sentito”, ha detto Alvarez. “Pensavo fosse scesa perché le ho detto: ‘Scendi’, ma l’ho vista scendere troppo in fretta”.

Il padre ha tenuto in braccio la sua bambina di 9 anni e ha detto che poteva sentire che era morta. Quando gli agenti sono arrivati, hanno trovato Arlene che non rispondeva nel camion dei suoi genitori. Fu trasportata al Memorial Hermann Hospital, dove in seguito morì.

“Come ho detto, ho anche le pistole”, ha detto il padre con il cuore spezzato. “Non sono contrario alle armi. Ho capito. Il ragazzo si stava proteggendo, ma ha più buon senso. Non c’è motivo per cui tu spari più di tre volte quando il rapinatore era già a due isolati di distanza.”

Alvarez ha detto che sua figlia amava l’attenzione e le telecamere e sperava di seguire le orme di sua madre nel farsi i capelli e le unghie.

“Pensavo di essere un papà perfetto”, ha detto Alvarez. “Pensavo di fare tutto. Stavamo costruendo la nostra casa. Pensavamo di fare tutto bene e proprio così. Pensiamo di essere perfetti e proprio così tutto gira”.

Le autorità hanno affermato di non avere una descrizione del rapinatore e di non credere che sia stato colpito da colpi di arma da fuoco.

Chiunque abbia informazioni sulla sparatoria e sulla rapina è invitato a contattare la divisione omicidi HPD al 713-308-3600 o Crime Stoppers.

La stessa sede della banca Chase è stata teatro di un’altra sparatoria mortale in ottobre.

Mary Jane Gonzalez è stata uccisa per più di $ 40 quando un rapinatore le ha sparato una volta alla testa, ha detto suo marito a ABC13.

Da allora la polizia ha rilasciato le immagini di sorveglianza dell’uomo armato, ma alla fine non hanno effettuato un arresto nel caso.

Questa è la seconda volta in appena una settimana che un bambino di 9 anni viene colpito.

A febbraio L’8, Ashanti Grant è stata uccisa a colpi di arma da fuoco durante un apparente incidente di rabbia stradale mentre si dirigeva al negozio di alimentari con la sua famiglia. Suo zio ha detto che era seduta sul sedile posteriore del veicolo della sua famiglia, a guardare i cartoni animati, quando le hanno sparato.

La polizia non ha trovato il suo tiratore, ma ora c’è una ricompensa di $ 30.000 per le informazioni che portano all’arresto.

LEGGI DI PIÙ: Ricompensa aumentata a $ 30.000 per le informazioni sulla sparatoria su strada di un bambino di 9 anni

Copyright © 2022 KTRK-TV. Tutti i diritti riservati.

.

Leave a Comment