‘Corruzione’ o ‘socialismo’: il GOP prende di mira il Texas meridionale in entrambi i casi

I repubblicani nazionali stanno giurando di fare tutto il possibile per sconfiggere quello che vedono come un avversario indebolito in entrambi i casi, costringendo i democratici a spendere pesantemente per difendere un territorio che non si sono mai preoccupati di andare alle elezioni generali. E i venti contrari potrebbero essere a favore del GOP, con i sondaggi nazionali che indicano un’acquisizione del governo da parte del GOP della Camera e il partito che ha fatto incredibili incursioni con gli elettori latini negli ultimi anni sotto l’ex presidente Donald Trump.

“Di sicuro sarà competitivo se lei è la nominata”, Rep. Filemón Vela (D-Texas) ha detto di Cisneros. “E poi, francamente, voglio dire, per via delle indagini sarà competitivo anche per lui”.

Vela – che ha appoggiato Cuellar e va in pensione dopo cinque mandati in rappresentanza di un altro distretto della Rio Grande Valley – ha offerto un severo avvertimento ai Democratici: “I sistemi dei partiti nazionali hanno ignorato il Texas meridionale dalle ultime elezioni. E penso che siamo in grave pericolo di perdere almeno due seggi su tre nel sud del Texas.

I democratici insistono sul fatto che mantengono ancora il vantaggio nel seggio Cuellar, che in realtà è diventato leggermente più blu nella riorganizzazione: il presidente Joe Biden l’avrebbe vinto di 7 punti. Ma alcuni nel partito sono anche dolorosamente consapevoli delle lotte del loro partito con gli elettori latini nelle ultime due elezioni, in particolare quando il GOP fa dell’immigrazione e della sicurezza delle frontiere argomenti centrali della campagna. Hillary Clinton ha portato la vecchia versione del distretto di quasi 30 punti nel 2016, ma quattro anni dopo, Biden ha vinto lì con soli 4,4 punti.

“Stiamo andando a capovolgere questo distretto. È vincibile”, ha detto Cassy Garcia, la candidata del GOP che è arrivata prima alle primarie di martedì. Per formare il personale del sen. Ted Cruz (R-Texas), Garcia affronterà il ballottaggio contro Sandra Whitten, nominata dal GOP contro Cuellar nel 2020.

Se Garcia vince, ha detto che farà della sicurezza di frontiera uno dei suoi problemi principali. In un’intervista, Garcia ha pubblicizzato la sua approvazione dal sindacato della pattuglia di frontiera, il National Border Patrol Council, che l’ha approvata per Cuellar quest’anno.

Ha detto che sarebbe stata felice di affrontare entrambi i Democratici a novembre, criticando la lealtà di Cuellar nei confronti della presidente Nancy Pelosi e picchiando Cisneros come un sostenitore delle “frontiere aperte” legato alla Rep. Alessandria Ocasio-Cortez (DNY).

“È approvata dall’AOC, che vuole abolire il DHS e sostenere l’apertura delle frontiere”, ha detto Garcia, riferendosi al Dipartimento per la sicurezza interna. “Lei è anti-olio e gas. Energia fa lavoro nel nostro distretto”.

Sostenuti dai loro guadagni nel 2020, i repubblicani vedono più distretti latini come possibili capovolgimenti nel 2022, specialmente in Texas. Il loro partito, con l’aiuto di Trump, continua a martellare Biden e i Democratici al confine, che vedono come la strada per la vittoria qui.

Alla fine di mercoledì, Cuellar guidava Cisneros con 807 voti in un conteggio ravvicinato dei voti delle primarie democratiche, dal 48,5% al ​​46,8%, con Cisneros che eccelleva nelle contee settentrionali vicino a San Antonio e Cuellar che correva margini più a sud intorno a Laredo. Nessuno dei due ha superato la soglia del 50 percento per evitare il ballottaggio, che è fissato per il 24 maggio.

Sia Cuellar che Cisneros porterebbero le proprie responsabilità uniche in un’elezione generale nel 28° distretto del Texas, che include la base di Cuellar a Laredo e si estende a nord verso San Antonio.

Per Cuellar, non c’è stata chiarezza sul misterioso raid dell’FBI a casa sua a gennaio, anche se ha affermato di non aver commesso alcun illecito. È un peso significativo per un membro del Congresso da 17 anni, uno dei più conservatori del caucus, che non ha fissato una seria sfida elettorale generale contro un repubblicano dal 2002.

Cisneros, che è stata accolta dai progressisti nazionali, ha precedentemente assunto posizioni potenzialmente dannose sulle questioni di confine e immigrazione, come la sua proposta del 2019 di “dividere a metà l’ICE” mentre spingeva per concentrarsi maggiormente sul traffico di droga e esseri umani.

Ha anche preso posizione a favore dei diritti dell’aborto in un distretto fortemente cattolico, che i Democratici del distretto hanno avvertito potrebbe essere armato dai repubblicani a novembre.

“Se in effetti dovesse accettarlo, solo guardando di nuovo alle possibilità, ha una sfida. Siamo una comunità conservatrice. Sospetto che il diritto di scelta diventerà una questione enorme, enorme”, ha affermato Sylvia Bruni, presidente del Partito Democratico della Contea di Webb, che non sostiene nelle primarie.

Ha indicato gli annunci fortemente distorti che le coalizioni pro-Trump hanno pubblicato nelle elezioni del 2020.

“‘Se voti per Biden, uccidono bambini a 9 mesi'”, ha detto Bruni, riassumendo gli attacchi. E sulla spinta del cambiamento climatico dei Democratici, ha detto che i repubblicani hanno generalizzato le posizioni del partito come: “‘Sarai senza casa, non avrai cibo in tavola'”.

Cisneros ha respinto con forza l’idea di non poter battere un repubblicano alle elezioni generali, sostenendo che la performance debole del suo partito nel sud del Texas riguardava meno gli elettori che abbandonavano le idee democratiche e più il fatto che il partito diventasse troppo compiacente con la sua base: “Per per molto tempo, siamo stati dati per scontati”, ha detto.

Cuellar, e qualunque indagine abbia scatenato l’irruzione nella sua casa e nel suo ufficio, sono il vero pericolo per il partito, ha aggiunto Cisneros.

“Non è in grado di raccogliere fondi. È sotto questa nuvola di mistero”, ha detto Cisneros in un’intervista fuori dal quartier generale della sua campagna appena prima del giorno delle primarie. “Cosa sta succedendo? È un membro in carica del Congresso, ad esempio perché sta succedendo questo?

Parlando al telefono con POLITICO il mese scorso, Cuellar ha detto che Cisneros avrebbe lottato per sconfiggere un repubblicano alle elezioni generali, facendo esplodere quello che ha definito “un tipo di visione più socialista”.

“Ho sentito alcune persone dire che probabilmente non la sosterranno come democratica”, ha detto Cuellar.

I repubblicani hanno anche in programma di contestare un vicino seggio della Valle del Rio Grande che la Repubblica Democratica. Vicente Gonzalez lasciato libero per correre nella nuova versione del distretto di Vela. Quel seggio è ora il più competitivo dello stato e i repubblicani hanno nominato la donna d’affari latina Monica De La Cruz. Sul lato democratico, l’avvocato e veterano dell’esercito Ruben Ramirez e l’imprenditore Michelle Vallejo si sfideranno in un ballottaggio.

Il distretto di Vela, nel frattempo, si è trasformato in uno che Biden avrebbe portato di 16 punti.

I repubblicani nazionali erano molto entusiasti della candidatura di Garcia fuori dal campo affollato che gareggiava per affrontare Cuellar. Aveva anche più di $ 100.000 in banca a metà febbraio.

“Cassy è un candidato davvero forte”, ha detto il rappresentante. Chip Roy (R-Texas), che l’ha appoggiata. “L’ho assunta per lavorare per il sen. Cruz, quando ero capo del personale, abbiamo lavorato tutti insieme. È molto benvoluta, molto rispettata nella valle. Conosce molto bene Border Patrol.

I Democratici del Texas del Sud conoscono anche Garcia dal tempo in cui lavorava per Cruz. Vela ha detto che ha “un buon rapporto personale” con lei anche se non è d’accordo con alcune delle sue politiche.

“Sarà una dannatamente buona candidata per i repubblicani in quel distretto”, ha detto Vela.

Leave a Comment