Con il flusso e riflusso del traffico, Abbott afferma che le ispezioni che hanno portato a un confine intrappolato continueranno

AUSTIN-Texas Gov. Greg Abbott ha detto che rimarrà impegnato per le ispezioni “potenziate” ai valichi di confine tra Texas e Messico mercoledì di fronte all’intensa pressione economica e politica internazionale per porre fine alla politica che ha bloccato il traffico commerciale.

Ma nonostante il suo piano per facilitare immediatamente le ispezioni a un solo incrocio, i rapporti di testimoni oculari hanno indicato che il traffico ha ripreso un flusso normale attraverso altri ponti internazionali verso Laredo e Pharr per almeno alcune ore durante il giorno.

Abbott ha detto in una conferenza stampa di mercoledì che il controllo extra sarebbe immediatamente terminato all’unico valico di frontiera nel Nuevo León in cambio di pattuglie e posti di blocco rafforzati nello stato messicano, che rappresenta meno di 10 miglia del confine di 1.254 miglia tra il Texas e Messico.

Le ispezioni intensificate dei valichi commerciali continueranno in più di due dozzine di altri valichi in Texas fino a quando i leader di altri stati messicani non si faranno avanti con ulteriori piani per proteggere i loro lati del confine internazionale, ha affermato Abbott.

“I ponti intasati possono finire solo attraverso il tipo di collaborazione che stiamo dimostrando oggi tra il Texas e Nuevo León”, ha detto Abbott, che sedeva accanto a Nuevo León Gov. Samuel Alejandro García Sepúlveda alla conferenza stampa di Laredo.

Fino a quando il presidente democratico Joe Biden non reprimerà l’immigrazione illegale, Abbott ha affermato che il Texas continuerà a utilizzare “le proprie strategie per proteggere il confine e continuerà a negoziare con il Messico per cercare soluzioni”.

La mossa di Abbott di lanciarsi negli affari internazionali con un programma di ispezione dei veicoli potenziato mostra fino a che punto è disposto ad andare in nome della sicurezza del confine. Il repubblicano ha posto la questione al centro della sua campagna di rielezione. Potrebbe anche aiutarlo a segnare punti con gli elettori del GOP poiché il suo nome viene diffuso come possibile contendente presidenziale del 2024.

Imprenditori, funzionari del commercio e politici di entrambi i lati del confine hanno criticato l’intensificazione delle ispezioni, dicendo che costano tempo e denaro. Il governo federale ha affermato che i veicoli carichi di prodotti freschi, ricambi auto e altri beni hanno aspettato fino a 12 ore per attraversare il confine e alcuni camionisti hanno affermato che ci sono voluti tre giorni per superare i checkpoint federali e statali.

La scorsa settimana, il governatore repubblicano ha ordinato ulteriori ispezioni di sicurezza per i camion commerciali in arrivo in Texas dal Messico come un modo per sradicare il contrabbando illegale di esseri umani e droghe.

Il Dipartimento della Pubblica Sicurezza ha riferito di aver controllato almeno 4.133 veicoli commerciali nell’ambito della nuova politica, che ha comportato il ritiro di quasi un quarto dalla strada per problemi di “gravi sicurezza” con freni e pneumatici. Ma l’agenzia non ha risposto alla domanda se avesse scoperto prove di persone o traffico di droga.

Le truppe di stato del Texas riprendono l’ispezione dei camion dopo la fine del blocco dei conducenti in Messico iniziato lunedì, fuori dal ponte internazionale Pharr-Reynosa.(Juan Figueroa / Fotografo personale)

Interrogato mercoledì in merito alle critiche secondo cui le sue azioni sono una trovata pubblicitaria, Abbott ha offerto una nuova spiegazione per la politica che ha causato il caos con il partner commerciale n. 1 dello stato.

“L’obiettivo è sempre stato quello di garantire che le persone capissero le conseguenze di un confine aperto e che il Texas non lo tollerasse più”, ha affermato.

“Sapevamo che non appena avessimo fatto ciò che avevamo fatto al confine, saremmo stati contattati dai funzionari in Messico”, ha detto Abbott. “A volte basta un’azione del genere per spronare le persone a sedersi e risolvere le cose”.

Abbott non ha offerto una tempistica per porre fine alle maggiori ispezioni di sicurezza, iniziate mercoledì scorso in risposta al piano dell’amministrazione Biden di porre fine a una politica sanitaria dell’era della pandemia utilizzata per espellere rapidamente i migranti in Messico. I leader di tutti e quattro gli stati messicani al confine con il Texas hanno contattato l’ufficio del governatore e altri incontri potrebbero iniziare non appena giovedì, ha affermato Abbott.

L’annuncio di un ritorno alla normalità a un solo valico di frontiera è stato apparentemente contraddetto poche ore dopo, quando il traffico ha iniziato a fluire liberamente attraverso alcuni ponti internazionali nella Valle del Rio Grande.

Nella regione di El Paso, che comprende Santa Teresa, il flusso di camion commerciali sembrava essere “tornato alla normalità, tutto il giorno”, ha affermato Franz Felhaber, presidente di Felhaber and Company Inc., una società di brokeraggio doganale che serve clienti da entrambe le parti del confine. Ma alle 17:00, poche ore dopo l’annuncio di Abbott, la situazione di stallo era tornata. Felhaber ha detto che stava ancora reindirizzando i camion commerciali attraverso il New Mexico per “precauzione”. Lui (Abbott) potrebbe cambiare di nuovo idea”, ha detto. “Ho perso la fiducia nel governatore”.

A Pharr il traffico commerciale è stato buono per alcune ore, ma la sera è tornato a rallentare.

Le interruzioni delle normali attività lungo il confine hanno suscitato le ire sia dei repubblicani che dei democratici nei circoli politici e economici. Invece di ispezionare a caso i veicoli commerciali in arrivo dal Messico, il Dipartimento di Pubblica Sicurezza ha annunciato l’intenzione di fermarli tutti.

Al briefing quotidiano della Casa Bianca di mercoledì, l’addetto stampa Jen Psaki ha definito le ispezioni dei camion di Abbott “un’altra trovata politica” del governatore del Texas.

“C’è oltre 1 milione di dollari di scambi commerciali che attraversano il confine tra Stati Uniti e Messico ogni minuto. Queste azioni hanno un impatto sul lavoro delle persone e sui mezzi di sussistenza delle famiglie laboriose in Texas e in tutto il paese. Non è una dichiarazione politica. Questa è una dichiarazione di fatto”, ha detto.

Il governatore del Texas  Gregg Abbott si rivolge a una coalizione di sceriffi di frontiera del Texas lunedì a El Paso.

I legislatori statali democratici, nel frattempo, hanno annunciato la creazione di una task force per affrontare la responsabilità per l’iniziativa di confine di Abbott, nota come Operazione Lone Star. E Beto O’Rourke, il democratico che ha cercato di cacciare Abbott a novembre, ha accusato il governatore di “schiacciare le imprese, aumentare i prezzi per i texani, causare ritardi nella catena di approvvigionamento e danneggiare l’economia del nostro stato e di questo paese”.

Secondo i dati del censimento statunitense, nel 2021 c’erano più di 661 miliardi di dollari di scambi commerciali tra Stati Uniti e Messico. Le due economie sono per molti versi integrate in una.

John D. Esparza, presidente e CEO della Texas Trucking Association, ha osservato in una dichiarazione mercoledì che la sua organizzazione favorisce la sicurezza delle frontiere, ma ha aggiunto che le ispezioni intensificate di Abbott “duplicano gli sforzi di screening esistenti e portano a una congestione significativa, ritardando i prodotti a cui gli americani fanno affidamento avanti dal nostro più grande partner commerciale, il Messico”.

Esparza ha avvertito che l’aumento dei ritardi nei valichi di frontiera potrebbe portare a consegne posticipate o annullate e che “le merci deperibili si deteriorano e gli scaffali dei negozi di alimentari e al dettaglio iniziano a svuotarsi”.

Nella sola Reynosa, la città oltre il confine di Pharr, lunghe ispezioni hanno interessato il 70 per cento dell’industria delle fabbriche di confine della maquiladora, con perdite per oltre 122,9 milioni di dollari, ha affermato Aldo Hernandez Jacquez, portavoce dello stato di Tamaulipas.

Hernandez ha detto che Tamaulipas ha già posti di blocco militari necessari per i camionisti prima di attraversare il Texas.

I camionisti bloccati in file lunghe ore hanno risposto inscenando proteste. All’inizio di mercoledì, CPB ha affermato che il traffico commerciale presso il ponte internazionale Pharr, il ponte Anzalduas e il ponte Progreso si era completamente interrotto in entrambe le direzioni a causa delle proteste dei camionisti sul lato messicano del confine “e a causa del mancato movimento in direzione sud da parte dei vettori statunitensi”.

Mercoledì le proteste si sono concluse a Ciudad Juarez e San Jeromino, in tutta la regione di El Paso.

I camionisti bloccano l'ingresso del porto di ingresso di Santa Teresa a Ciudad Juarez entrando in...

Mercoledì tardo, Il monitor riferì che gli agenti del cartello messicano avevano dato fuoco a diversi camion merci nel tentativo di porre fine al blocco vicino al ponte internazionale Pharr-Reynosa.

Martedì notte i governatori di Coahuila e Tamaulipas, che condividono un confine con il Texas, hanno rilasciato una dichiarazione congiunta ad Abbott avvertendo che le nuove misure di ispezione “stanno creando scompiglio e dolore economico su entrambi i lati del confine”.

“Purtroppo, i punti politici non sono mai stati una buona ricetta per affrontare sfide o minacce comuni”, ha affermato Tamaulipas Gov. Francisco Javier Cabeza de Vaca e il governatore di Coahuila Miguel Angel Riguelme Solis.

Alfredro Castro (a sinistra), un responsabile del traffico di un'azienda di autotrasporti messicana, ha consegnato uno dei suoi...
Alfredro Castro (a sinistra), un responsabile del traffico di un’azienda di autotrasporti messicana, ha consegnato a uno dei suoi camionisti i soldi per una riparazione dopo un’ispezione da parte delle truppe di stato del Texas al ponte internazionale Pharr-Reynosa lunedì 11 aprile 2022 a Pharr. (Juan Figueroa / Fotografo personale)

Resta da vedere se lavoreranno con Abbott per negoziare accordi simili a quello raggiunto con Nuevo León.

Alla conferenza stampa di mercoledì, Abbott e Nuevo León Gov. Samuel Alejandro García Sepúlveda ha firmato il memorandum che invita i due stati a “lavorare in cooperazione” per arginare il flusso di migranti in Texas, ridurre l’attività dei cartelli e ripristinare i valichi di frontiera a un ritmo più rapido. Non ci sono misure politiche specifiche stabilite nell’accordo di due pagine, che è stato stampato sia in inglese che in spagnolo.

Ma Garcia, 34 anni, ha affermato che lo stato messicano istituirà un checkpoint presso il ponte internazionale di solidarietà Laredo-Columbia che collega Laredo ad Anahuac, nel Nuevo León. Il confine internazionale sarà anche “pattugliato continuamente dalla nostra polizia”, ​​ha detto, parte dello sforzo iniziato all’inizio di questa settimana per assicurarsi che il Texas “non abbia problemi” con lo stato messicano.

“Vogliamo assicurarci che il Texas si senta a proprio agio nel fare affari con Nuevo León”, ha detto, “e che insieme possiamo avere molto di più”.

Lo scrittore dello staff Allie Morris ha riferito da Austin, lo scrittore dello staff Alfredo Corchado ha riferito da El Paso e lo scrittore dello staff Dianne Solis ha riferito da Pharr.

Alfredo García, un autista di 18 ruote che trasporta carne, aspetta su una strada laterale mentre il...
Traffico commerciale al valico di frontiera di Laredo alla fine del 2019.

Leave a Comment