Come Kathy Hochul è passata da governatore inaspettato a prima classificata

Quando Kathy Hochul è salita inaspettatamente alla villa del governatore lo scorso agosto, elevata dopo lo scandalo delle molestie sessuali del suo predecessore, non somigliava affatto al tipo di potere politico di cui erano accusati i newyorkesi: sfacciato, egocentrico, downstate e maschio.

Molti nella classe politica affiatata di Gotham hanno immediatamente assegnato un asterisco al suo nome e hanno predetto che la signora Hochul, una moderata di Buffalo con un debole per fare amicizia ma non titoli, avrebbe lottato in una battaglia campale delle primarie per mantenere il lavoro.

Sei mesi dopo, non avrebbero potuto sembrare più sbagliati.

Invece, la signora Hochul ha intrapreso una vivace campagna per mettere all’angolo i leader del partito e spiazzare potenziali rivali che era tanto spietatamente efficiente quanto estremamente congeniale. Sfruttando i poteri del suo ufficio e il suo stile schivo, ha dato una nuova faccia a un governo statale impantanato nello scandalo e ha costruito un colosso della campagna che aveva accumulato $ 21 milioni entro gennaio, più di qualsiasi altra rivale messa insieme.

La trasformazione da governatore accidentale a favorita indiscussa culminerà giovedì quando la signora Hochul, 63 anni, è pronta a ottenere l’approvazione del Partito Democratico per un intero mandato prima delle primarie di giugno. In un cenno allo status storico della signora Hochul come prima donna a guidare New York, Hillary Clinton ha intenzione di presentarla come la nuova portabandiera del partito a una convention a Midtown Manhattan.

“La nomina sarà un’incoronazione per lei”, ha detto l’ex governatore. David A. Paterson, che, come la signora Hochul, è entrato in carica sulla scia delle dimissioni alimentate dallo scandalo di un predecessore. “È sorprendente come tu possa quasi pensare che sia lì da cinque anni.”

È tanto più straordinario dato che solo un anno fa, la carriera politica della signora Hochul sembrava avviata verso un vicolo cieco. Lo scorso inverno, prima del Gov. Andrew M. Cuomo è rimasto impantanato nelle accuse di molestie sessuali, i suoi assistenti avevano brevemente informato la signora Hochul che aveva intenzione di cacciarla dal biglietto come suo luogotenente governatore quando si candidò per il quarto mandato nel 2022.

Da allora, la signora Hochul ha beneficiato di non poca fortuna: la rapida rovina del signor Cuomo; un afflusso di fondi federali che ha spinto New York in nero; e la decisione del suo rivale principale più serio, il procuratore generale Letitia James, di abbandonare la sua campagna per il governatore proprio mentre era decollata.

Ma la storia dell’ascesa della signora Hochul va oltre il caso, ed è costruita su 18 ore al giorno, astute manovre politiche, ostinata raccolta di fondi, un’attenta preparazione e relazioni forgiate in anni di tranquillamente arrancare attraverso lo stato come luogotenente governatore, secondo interviste con quasi 30 agenti politici, legislatori, leader sindacali e consulenti elettorali che hanno seguito da vicino la sua traiettoria.

Non ha conquistato la classe politica con una particolare agenda ideologica o una nuova visione politica, con dispiacere di alcuni dei suoi critici di sinistra, ma piuttosto una scommessa che uno stato esausto da anni di scandali politici e una pandemia drenante non è particolarmente interessato a più drammi da Albany.

“Cosa dicono della fortuna? La fortuna è quando la preparazione incontra l’opportunità”, ha affermato James Featherstonhaugh, un appuntamento fisso della scena del lobbying di Albany. “Quando è diventata governatore, non è che sia arrivata dalla luna. Capisce il governo dello stato di New York probabilmente come chiunque altro”.

L’apparente avversione della signora Hochul a prendere posizioni ideologiche chiare su alcune controversie politiche controverse, come nuovi massimali sugli aumenti degli affitti o se ridimensionare le recenti modifiche dello stato alle leggi sulla cauzione, sembra motivata, almeno in parte, dal desiderio di non alienare il destra o sinistra. Ma non è chiaro se quell’approccio orientato al consenso possa eccitare gli elettori del mondo reale di cui ha bisogno per vincere.

Sebbene i sondaggi la mostrino in vantaggio, la signora Hochul deve già affrontare le accuse dei suoi principali oppositori – il rappresentante Tom Suozzi e l’avvocato pubblico di New York City, Jumaane D. Williams – che si sta offuscando su questioni come la criminalità e l’alloggio, o che si inchina a il finanziamento speciale interessa la sua campagna.

E gli strateghi politici affermano che ci sono segnali nei sondaggi e sulla base del fatto che la signora Hochul non sta ancora generando il tipo di entusiasmo tra i neri, i latini e i giovani elettori di New York City di cui potrebbe aver bisogno per riunire una coalizione elettorale vincente.

“L’entusiasmo significa tutto”, ha detto Gabby Seay, una stratega del lavoro che ha servito come responsabile della campagna della signora James. “Deve lavorare per costruire quella relazione in cui le persone sono infuocate per la sua candidatura. La domanda è: ha tempo per farlo mentre sta governando?

La signora Hochul, che ha rifiutato di essere intervistata, martedì ha detto ai giornalisti che intendeva “correre come un perdente fino alla fine” e che avrebbe dato la priorità all’informazione dei newyorkesi sulle sue politiche.

Mentre la carriera del signor Cuomo è crollata al rallentatore la scorsa primavera e l’estate, la signora Hochul ha nascosto con cura le sue aspirazioni a una carica più alta. Ma in privato, ha trascorso la prima metà del 2021 preparandosi diligentemente a prendere il comando, se dovesse arrivare il momento. “Non era ingenua”, ha detto la deputata Rodneyse Bichotte Hermelyn, presidente del Partito Democratico di Brooklyn.

Quando è arrivato il momento, la signora Hochul si è mossa rapidamente.

In poche settimane, aveva revisionato la camera esecutiva, inserendo donne esperte nei posti più alti, cacciando i lealisti di Cuomo e scegliendo Brian A. Benjamin, un senatore dello stato nero di Harlem con profondi legami in tutta la città, come suo luogotenente governatore.

Ha firmato progetti di legge progressisti che il signor Cuomo aveva respinto; è apparso accanto al suo nemico di lunga data, l’allora sindaco Bill de Blasio; ha invitato gli organizzatori del lavoro a cene private; e ha impressionato i leader aziendali con discorsi sulla riapertura degli uffici e sul mantenimento delle aliquote fiscali stabili.

“Hai la sensazione di parlare con qualcuno che ti sta davvero ascoltando, non solo facendo i movimenti”, ha detto Henry Garrido, direttore esecutivo del più grande sindacato pubblico della città, il District Council 37.

Ad Albany, i legislatori sono stati quasi storditi. Dopo anni in cui sono stati insultati, umiliati e sminuiti dal signor Cuomo, a gennaio hanno assistito quasi increduli mentre la signora Hochul ha proposto un record di $ 216 miliardi bilancio statale che non solo ha finanziato le loro priorità, ma ha messo da parte 2 miliardi di dollari per iniziative pandemiche che i legislatori possono aiutare a stanziare.

“Prima del Gov. Hochul, dicevo che ho servito con otto governatori e sembravano usare tutti lo stesso manuale di addestramento”, ha detto Richard Gottfried, un democratico di Manhattan al suo 52esimo anno nell’Assemblea. “Dei 35 budget che ho visto come presidente della sanità, questo è di gran lunga il migliore”.

Il compito della signora Hochul è stato reso molto più facile da un’ondata di investimenti federali una tantum. Laddove i suoi predecessori hanno combattuto contro i deficit, la signora Hochul è stata in grado di proporre di spendere liberamente per grandi progetti di capitale, scuole e operatori sanitari. Ogni proposta le è valsa il plauso dei collegi elettorali chiave e l’ha aiutata ad attirare contributi elettorali.

Allo stesso tempo, la signora Hochul ha usato tutti gli strumenti che aveva per corteggiare sostenitori e donazioni alla campagna, una raccolta fondi da $ 250.000 alla volta. I legislatori e i leader sindacali, alcuni dei quali la conoscevano da anni, hanno descritto ripetute telefonate per chiedere supporto, che li hanno lasciati a valutare se scommettere contro un governatore in carica che aveva il potere di includere o aggirare le loro priorità nel bilancio.

Le prime approvazioni di Hazel N. Dukes, il capo della sezione NAACP dello Stato di New York, ed Emily’s List, una centrale nazionale di raccolta fondi per le candidate che sostengono i diritti all’aborto, hanno contribuito a dare un senso di slancio che è cresciuto durante l’autunno, con la sua campagna che annuncia nuovi avalli quasi ogni giorno.

“È implacabile”, ha detto Emily Giske, un’importante lobbista di Albany. “Hai 24 ore al giorno. Lei ne ha 48″.

La strategia della signora Hochul non è stata priva di inciampi.

In mezzo a un’ondata di crimini di alto profilo a New York City, il signor Suozzi e i repubblicani hanno criticato le politiche di Alvin Bragg, il nuovo procuratore distrettuale progressista, a Manhattan e hanno attaccato apertamente la signora Hochul per non averlo licenziato. Ma alcuni leader neri hanno ritenuto che il governatore fosse andato troppo oltre nella direzione opposta, apparendo troppo comprensivo nei confronti di coloro che prendevano di mira il signor Bragg, la prima persona nera eletta alla posizione, in un momento in cui sentivano che era stato ingiustamente un capro espiatorio.

“Ha del lavoro da fare”, ha detto il Rev. Al Sharpton. “Sembra che stia per provare a farlo. Ma deve fare in modo di non allontanarsi troppo dalla base di quello che è il Pd”.

I progressisti lanciano allarmi sulla dipendenza della signora Hochul da donatori mega-ricchi, temendo che potrebbero plasmare le sue politiche e che il suo rapporto con loro potrebbe esporla ad accuse pay-to-play.

E ci sono altre domande sulla durata dell’approccio della signora Hochul nel tempo in uno stato così litigioso. Dennis Mehiel, uno dei principali donatori democratici ed ex candidato a luogotenente governatore che ha sostenuto la signora Hochul, ha affermato che il governo con la forza, sebbene sgradevole, è stato la chiave dei successi del suo predecessore.

“L’approccio di Kathy è basato sulla collaborazione e sulla conciliazione, cosa che mi congratulo”, ha detto il signor Mehiel. “Quello che non sappiamo ancora è se si può governare lo Stato di New York a lungo termine senza usare una mazza”.

Ma la signora Hochul ha messo in guardia dal sottovalutare la sua capacità di guidare con decisione. Non si è tirata indietro dalle lotte con gli operatori sanitari e i leader repubblicani locali furiosi per i suoi mandati legati al Covid.

La senatrice Kirsten Gillibrand di New York, un alleato di lunga data che proviene anche da ben fuori New York City, ha affermato che la resilienza “dura come un chiodo” del governatore si sarebbe rivelata. Ma ha detto che non sorprende che molti a New York, uno stato che non ha mai eletto una donna a guidarlo, stiano ancora cercando di capire la fonte del potere della signora Hochul.

“Molte donne governano in modo diverso”, ha detto la signora Gillibrand. “Si tratta molto di più di empatia e comprensione, ascolto, chiusura delle divisioni, guarigione delle ferite”.

Katie Gluck reportage contribuito.

Leave a Comment