Città del Messico vs. Stati Uniti – Rapporto sulla partita di calcio – 24 marzo 2022

Gli Stati Uniti sono sfuggiti a un Estadio Azteca mezzo pieno con un grintoso 0-0 contro il Messico giovedì sera e si sono spostati in posizione per tutti tranne che per conquistare un posto in Coppa del Mondo con una vittoria in casa contro il Panama questo fine settimana.

Christian Pulisic ha avuto le migliori possibilità negli Stati Uniti, ma è stato negato due volte dal portiere Guillermo Ochoa. Zack Steffen ha preso il via su Ethan Horvath ed è uscito con il suo secondo shutout contro il Messico nelle qualificazioni.

El Tri i tifosi hanno fischiato la squadra di casa al fischio finale.

– Estrazioni USMNT in Messico: come hanno reagito i social media
– Classifica CONCACAF: a che punto sono gli Stati Uniti e il Messico?
– Qualificazioni Mondiali 2022: come funziona nel mondo

Il sorteggio, il terzo consecutivo nelle qualificazioni per gli Stati Uniti nel nulla di Azteca a 7.200 piedi di altitudine, è stato costoso. Il difensore DeAndre Yedlin e l’esterno Timothy Weah hanno entrambi ricevuto il secondo cartellino giallo delle qualificazioni e sono stati sospesi per la partita di domenica contro Panama a Orlando, in Florida, il penultimo dell’ultimo turno della regione.

Gli Stati Uniti hanno mantenuto il secondo posto in Nord e Centro America e nei Caraibi con 22 punti, quattro dietro al Canada e davanti al Messico per differenza reti. Con una vittoria domenica, gli Stati Uniti assicurerebbero che il Costa Rica al quarto posto possa tirare anche solo vincendo le ultime due partite.

Gli Stati Uniti hanno un differenziale di più nove gol, il primo tie-break e los ticos sono più due dopo una vittoria per 1-0 sul Canada. Gli Usa chiudono il 30 marzo in Costa Rica, dove gli americani non hanno mai vinto in qualificazione. Le prime tre nazioni si qualificano e la squadra n. 4 avanza ai playoff, probabilmente contro la Nuova Zelanda.

Panama ha 17 punti dopo essere stato trattenuto per 1-1 in visita in Honduras.

Dopo che la FIFA ha ordinato al Messico di giocare un paio di qualificazioni casalinghe senza tifosi come punizione per i cori anti-gay durante le qualificazioni di ottobre contro Honduras e Canada, la Federcalcio messicana ha limitato la folla a circa 30.000-40.000 nello stadio da 87.000 posti e ha imposto la presenza di spettatori un QR Code e un’identificazione per l’ingresso. Per gran parte della prima metà, due sezioni di American Outlaws nel ponte superiore erano più rumorose dei sostenitori del Messico.

Yedlin ha ricevuto il suo secondo cartellino giallo per un contrasto non necessario a centrocampo al 26′, lasciando gli Stati Uniti corti come terzino destro per domenica. Sergino Dest è fuori a causa di un infortunio al tendine del ginocchio e Reggie Cannon è risultato positivo al COVID-19.

Weah ha ricevuto il cartellino giallo al 39esimo, Pulisic era solo in vantaggio al 36esimo minuto dopo che Weah ha aggirato due difensori su cross. Scattando verso la porta con un difensore che dava la caccia, Pulisic ha reindirizzato la palla con il sinistro da 7 yard solo per Ochoa che ha reagito abbastanza rapidamente da bloccare il tiro dalla cassa toracica. Pulisic ha avuto un’altra chiamata ravvicinata con un tiro di sinistro angolato che Ochoa ha parato al 49esimo per un calcio d’angolo.

Raul Jimenez ha fatto appello senza successo per un calcio di rigore dall’arbitro guatemalteco Mario Escobar alla fine del secondo tempo dopo essere caduto per una gamba del difensore Walker Zimmerman.

Jordan Pefok sente un tiro a lato da un passaggio di Giovanni Reyna, subito dopo che entrambi sono entrati in gioco. Reyna ha poi dribblato per metà del campo al 77esimo, eludendo quattro contrasti prima che la palla venisse buttata via.

All’inizio della partita, Hirving Lozano sente un tiro appena sopra la traversa. Aaron Long ed Erik Palmer-Brown sono entrati all’80° minuto come il 37° e il 38° giocatore americano utilizzato nelle qualificazioni.

Palmer-Brown è diventato il 114° giocatore utilizzato nel ciclo della Coppa del Mondo, l’88° da quando Berhalter è diventato allenatore nel dicembre 2018.

Leave a Comment