Chelsea-West Ham: Premier League – in diretta! | premier League

Dawson del West Ham viene espulso!

86 min: VAR considera la sfida di Dawson come una negazione dell’opportunità di segnare un gol, e questa è una prima stretta del Wash and Go per lui.

Rigore al Chelsea!

Romelu Lukaku fa girare Craig Dawson sul colpo di Thiago Silva e viene tirato giù. Bella giocata di Lukaku, pessima di Dawson!

82 minuti: Marcos Alonso viene ammonito per una gomitata su Fornals, e poi su punizione Mason Mount viene travolto da Craig Dawson, una perdita di tempo per tutti, francamente.

80 minuti: Ziyech taglia dalla destra, fa un cenno con il sinistro per aprire la scatola di fagioli e la palla vola dietro. Tuchel, sorseggiando acqua sugli spalti, ribolle di noia appena celata.

79 minuti: Benhrahma fuori, Lanzini dentro è l’ultimo cambio del West Ham e Bowen ha l’ultimo tiro, che si infrange a lato.

78 minuti: Mason Mount ne sfrigola uno, al momento non è proprio la forza di un tempo.

76 minuti: Triple sub Chelsea: Werner, Havertz e Loftus-Cheek tutti fuori, arriviamo Pulisic, Lukaku e Ziyech. Fatto per Roma, questo.

74 minuti: La palla cade su Werner, la porta si spalanca ancora, lui tira fuori una gamba ma non ne ha mai abbastanza, la palla gira a Fabianski. Tipico Timo.

73 minuti: Sostituto West Ham: Bowen al posto di Yarmolenko.

72 minuti: Chelsea con una certa pressione sostenuta. Loftus-Cheek, che ha fatto bene come terzino destro, lancia un cross sopra e Alonso di testa.

70 minuti: Yarmolenko passa il passaggio e ottiene due tentativi, solo per la palla che viene respinta. Poi il Chelsea scende dall’altra parte, il tiro di Mount viene respinto da Dawson e ricade su Werner. La porta si spalanca, il pubblico è in attesa. La rete laterale è stata colpita… Ragazzi, è Timo.

68 minuti: No, non sta succedendo molto qui. Questa partita non è stata giocata nemmeno a metà ritmo, più a un quarto di ritmo, con molte pause in gioco. Thiago Silva si slancia e va a sbattere – e perché no – e la palla quasi si infrange a Timo Werner, che è in fuorigioco, come da regola.

66 minuti: Cresswell impiega un’età per una rimessa in gioco e finisce per essere rimproverato per averlo fatto, ma nessuna prenotazione.

63 minuti: aggiornamento Premier League: Burnley 1-0 Wolves. Questo mette l’Everton in fondo così com’è. Oh mio.

62 minuti: Veniamo Declan Rice per il West Ham, Mark Noble che esce. Ti sembra un rischio? Sì, francamente.

62 minuti: Aggiornamento Premier League: ora è Brighton 2-2 Southampton, James Ward-Prowse ottiene entrambi i gol dei Saints.

60 minuti: Fabianski chiama in azione quando la palla esce da Dawson mentre Kante tira. In tribuna si vede Stuart Pearce, l’allenatore del West Ham. Oggi ha 60 anni, per farvi sentire tutti vecchi.

On Stuart Pearce’s 60th birthday, a reminder of his final match as a player in 2002.

Stuck on 99 career goals, an injury time penalty is given at Maine Road. Dave Beasant tells him he’s going to stand still. The scene is set to retire in style… #MCFCpic.twitter.com/UTqjJgRuyv

— Stu’s Football Flashbacks (@stusfootyflash) April 24, 2022

n”,”url”:”https://twitter.com/stusfootyflash/status/1518139087718395904?s=20&t=wZ9k6w0U5Rv5fDFDl0jzdQ”,”id”:”1518139087718395904″,”hasMedia”:false,”role”:”inline”,”isThirdPartyTracking”:false,”source”:”Twitter”,”elementId”:”e720b5c7-fcfe-408a-bd67-08edb0d58ce7″}}”>

In occasione del 60° compleanno di Stuart Pearce, un ricordo della sua ultima partita da giocatore nel 2002.

Bloccato su 99 gol in carriera, viene assegnato un rigore ai tempi di recupero a Maine Road. Dave Beasant gli dice che starà fermo. La scena è destinata a ritirarsi in grande stile… #MCFCpic.twitter.com/UTqjJgRuyv

— Flashback calcistici di Stu (@stusfootyflash) 24 aprile 2022

58 minuti: A sua volta, il West Ham prende vita. Yarmolenko intercetta, la palla si ferma sul sinistro, eppure passa a Soucek il cui tiro viene bloccato. Sembrava uno spreco considerando che poteva aprire una scatola di fagioli con il piede sinistro, per usare la vecchia frase senza senso.

55 minuti: I tifosi di casa iniziano a cantare mentre Timo Werner si fa avanti. È un eroe di culto al Bridge, anche se Craig Dawson lo ferma, il veterano una specie di difensore individuale al momento.

53 minuti: Il calcio vero, un bel muro di Craig Dawson, e poi un altro quando il Chelsea prende una forma di vita. La folla viene persino esercitata, piuttosto che esorcizzata, di cui forse prima avevano bisogno, tale era il silenzio. La pressione si sta accumulando.

51 minuti: Mason Mount è a terra mentre Seb Coe siede sugli spalti. Anche Bruce Buck è mostrato nei panni di Petr Cech e Marina Granovskaia. L’interesse è tutto fuori dal campo in questo momento, piuttosto che su di esso.

49 minuti: Più prog, più revival prog degli anni ’80, da Ian Sargeant, che afferma di non amare il prog ma sa molto del movimento nobile. “Sul tema del prog rock Uther Pendragon è 6-1 per il 315 a Bath. Trasporterà 2 delle mie sterline, che è la spesa di tutta la mia vita per il prog rock.

48 minuti: Il Chelsea gioca meglio? Non ancora, per niente. Non c’è molto movimento là fuori.

46 minuti: Comunque, con lo spettacolo allo Stamford Bridge. Speriamo in meglio. Thomas Tuchel sta parlando molto a margine. Sembra che voglia che i suoi sub si scaldino.

Allora, gli Amen Corner sono prog? “No. Anche se Weaver si è unito agli Strawbs come sostituto di Rick Wakeman. Questo è il verdetto di Joe Pearson (prog nerd dal 1971) a Indianapolis. Mia madre aveva un album degli Strawbs. Non ho mai indagato.

Brutte notizie per Southampton, e un ex giocatore del Chelsea. È Brighton-Southampton 2-0.

È Burnley 0-0 Wolves. Occhi puntati su quello per l’Everton di Frank Lampard.

We're all with you, @tino_livramento ❤️ pic.twitter.com/riTZP2NvNd

— Southampton FC (@SouthamptonFC) April 24, 2022

n”,”url”:”https://twitter.com/SouthamptonFC/status/1518222984061857792?s=20&t=5dcOh7ib403r9fId2AXZqw”,”id”:”1518222984061857792″,”hasMedia”:false,”role”:”inline”,”isThirdPartyTracking”:false,”source”:”Twitter”,”elementId”:”2308725e-2dc2-4db7-9f4f-392fad8c0437″}}”/>

Jeremy Boyce si mette in contatto: “Sembra che nessuna delle due squadre sappia davvero cosa fare con questa partita: Stick? Intrecciare? Non fallire per nessuno dei due. Ad ogni modo, ecco un messaggio Prog per entrambi i gruppi di fan durante i rispettivi dilemmi”.

Domanda: gli Amen Corner sono davvero prog?

Ian Sargeant: “Forse qualche giocatore in più e una formazione 90125?” Forse Anderson, Bruford, Wakeman e Howe?

Primo tempo: Chelsea-West Ham 0-0

Il tempo si chiude con Marcos Alonso che fa uscire il pallone senza un motivo particolare, emblematico del gioco nel suo insieme. Questa è stata una delle partite più strane della stagione. Le riserve del West Ham reggono il confronto nel Marie Celeste che è lo Stamford Bridge a metà sanzione. Il Chelsea è stato povero, ha offerto molto poco in una partita senza molto in termini di eccitazione, dove l’intrigo sta fuori dal campo. I copiosi appunti di Thomas Tuchel andranno in onda. La domanda è: i suoi giocatori risponderanno?

45+3 minuti: Aggiornamento del punteggio della Premier League: il Southampton è ora sotto di due gol in casa del Brighton, dopo un autogol di Salisu.

43 minuti: C’è una partita in corso ma non è molto buona. È molto strano, però, una stranezza in sé (niente prog, più glam).

41 minuti: John Peeler (!) si unisce al prog party: “Quindi, in modo indiretto, ho capito che Moyes è preoccupato che la sua squadra sia fragile?”

Il gioco è stato quindi un copione per la lacrima di un giullare e chiunque pensi che il Chelsea possa sfidare i primi due in questa prestazione vive nel passato.

39 minuti: Graeme Jamieson si mette in contatto: “Avete una teoria sul perché il grande Tam continua a essere mutilato a testa in giù? È il suo coraggio competitivo, sfortunata coincidenza, cattivo tempismo o scarso equilibrio? Non riesco a immaginare la signora Soucek è molto innamorato della tua vecchia Association Football.

Giocatori che cadono molto. Aggiungerei Kieran Trippier alla lista. Sembra essere permanentemente sulla schiena.

Leave a Comment