Celtics contro Reti: Jayson Tatum, la difesa di tutto il mondo ha separato Boston come la squadra da battere a est

I Boston Celtics hanno quasi concluso la stagione dei Brooklyn Nets sabato con una vittoria per 109-103 in gara 3 della loro serie al primo turno. Nessuna squadra nella storia della NBA si è mai ripresa da uno svantaggio di 3-0 per vincere una serie, ed è questa la situazione in cui si trovano ora i Nets. Questo è finito e, a questo punto, non sono sicuro di aver mai visto una performance al primo round più impressionante.

I Nets sono una squadra imperfetta, senza dubbio. Ma questo è ancora un incontro al primo round difficile come mai vedrà un seme 2. Stiamo parlando di Kevin Durant e Kyrie Irving in piena salute, e non riescono a ottenere un centimetro di spazio contro questa difesa dei Celtics.

Durant ha potuto raccogliere solo 11 tiri sabato e sta tirando il 36 percento nella serie con 17 palle perse. In isolamento, Jayson Tatum sta soffocando il suo spazio, e se Durant prova a mettere la palla a terra c’è un secondo difensore, se non due, che gli crolla addosso per deviare i passaggi o costringerlo a fermarsi, facendo perno e cerca un salvataggio. Francamente, è tutto ciò che Durant può fare per ricevere un passaggio pulito all’inizio del possesso in primo luogo.

I Nets ora sono finiti, ma forse Steve Nash sarebbe stato intelligente lasciare che Durant portasse la palla in campo, o almeno venire per un DHO in anticipo, e iniziare il pick-and-roll quando era chiaro che non poteva ottenere andando in isolamento Gioco 3; almeno questo eliminerebbe la lotta per ricevere il passaggio e otterrebbe un po’ di slancio in discesa per entrare nel suo saltatore invece di prendere semplicemente l’ala o il gomito con Tatum/Brown drappeggiato dappertutto, a quel punto deve attaccare da fermo con i difensori secondari che aspettano solo di balzare.

Ma ascolta, non è così semplice. Non ci sono risposte facili contro questa difesa di Boston. Durant ha tirato fuori la palla in questa serie ed è stato molestato a morte non appena ha attraversato metà campo. Non sarei sorpreso se fosse più Durant a non voler dribblare contro questa pressione di quanto non lo sia Nash a non volerlo iniziare. Stai tranquillo, qualunque cosa facciano i Nets, Boston si adatterà. Ad ogni modo, non sarebbe un’esagerazione dire che questo è imbottigliato come Durant non è mai stato in una serie di playoff.

Irving, nel frattempo, era 0 su 7 da 3 sabato ed è 10 su 30 in totale nelle ultime due partite di questa serie. I Celtics hanno deciso di non lasciare che Durant li batta, ma non è che tutti gli altri, Irving o meno, stiano ottenendo sguardi spalancati a causa di quell’attenzione.

La difesa di Boston colpisce la tripletta: viene letta con i difensori individuali d’élite come Tatum, Jaylen Brown e Marcus Smart che possono, uno contro uno, legittimamente frustrare forse il miglior marcatore di isolamento della storia, ha la versatilità e la lunghezza per cambiare qualsiasi azione, e ha la disciplina e la voglia di ruotare dappertutto per coprire i tiratori che teoricamente dovrebbero essere lasciati aperti a causa di tutte le doppie squadre.

I Celtics lo sono ovunque.

Questa difesa di Boston è da molto tempo uno dei principali punti di discussione della lega, eppure è ancora meglio di quanto pubblicizzato. Inoltre, Tatum sta facendo un altro salto. Puoi parlare dell’attenzione che Durant sta ricevendo, ma non è che Tatum venga ignorato, ma sabato ha messo a segno 39 punti e ha una media di 29,6 per la serie.

I Nets hanno costretto Tatum a segnare il volume (sabato aveva bisogno di 29 tiri), ma il punto è che è in grado di ottenere quei tiri alle sue condizioni. È quello che ci si aspetta da Durant, che non dovrebbe essere un ragazzo che può essere costretto a essere un passante nel corso di un intero gioco, per non parlare della maggior parte di una serie.

In conclusione: Tatum e Brown hanno superato Durant e Irving 62-32 sabato. Naturalmente, la difesa di Boston è un animale diverso dalla difesa di Brooklyn che Tatum e Brown stanno affrontando; non sono mele alle mele qui.

Ma questo è il punto: i Celtics, sia individualmente che collettivamente, sono un problema a doppio senso, ed è per questo che penso che dobbiamo iniziare a chiamarli i favoriti per uscire dall’est. So che Bucks, Heat e Sixers avranno qualcosa da dire al riguardo, ma questa squadra di Boston è qualcos’altro in questo momento. Con il ritorno di Robert Williams, sono attrezzati per difendere Giannis Antetokounmpo a qualunque livello sia possibile in un probabile incontro del secondo turno, e Khris Middleton potrebbe benissimo non giocare in quella serie.

Semplicemente non c’è un punto debole da trovare sui Celtics in questo momento. L’invio dei Nets è ora una formalità e Boston è chiaramente diretta verso fasi più grandi e luminose mentre questi playoff continuano.

Leave a Comment