Celtics contro Bucks: Boston affronta il momento più significativo dell’era Jayson Tatum-Jaylen Brown dopo il crollo di Gara 5

I Boston Celtics potevano vedere il traguardo. Un vantaggio di 3-2 era proprio lì se potevano semplicemente mantenere il loro ingegno e rimanere in piedi. E poi un inciampo. Poi un altro, e un altro, e all’improvviso, improbabile, i Milwaukee Bucks li hanno stroncati al nastro per rubare il controllo della serie di semifinali East.

“L’abbiamo regalato”, ha detto Jaylen Brown. “Ecco come l’abbiamo perso”.

Ora, l’azione torna a Milwaukee per il gioco 6 e uno dei momenti più significativi dell’era di Jayson Tatum e Jaylen Brown.

Il duo, che è stato insieme da quando Tatum è arrivato nel draft 2017, ha già fatto una serie di profondi playoff insieme. C’è stata la trasferta a sorpresa alle finali della Eastern Conference nella stagione da rookie di Tatum nel 2018, dove alla fine hanno perso Gara 7 in casa contro LeBron James e i Cleveland Cavaliers. Sono tornati all’ECF nel 2020 nella bolla, ma non erano completamente sani e non potevano occuparsi degli affari contro i Miami Heat in uno strano ambiente.

Entrambe le sconfitte furono frustranti, ma all’epoca sembravano trampolini di lancio positivi per una squadra giovane. Le redini non erano state completamente consegnate a Tatum e Brown, e in nessuna delle due stagioni i Celtics avrebbero effettivamente vinto il titolo se fossero riusciti a raggiungere le finali, di certo non nel 2018 contro i Golden State Warriors all’apice delle loro forze , e probabilmente non contro i Lakers guidati da LeBron e Anthony Davis nel 2020.

Nessuno di questi avvertimenti si applica questa volta. Questa è davvero la squadra di Tatum e Brown, e sarebbe una grande delusione se si ritirassero al secondo turno, anche davanti ai campioni in carica. La corsa al titolo è aperta in questa stagione e c’è una reale opportunità per loro di vincere tutto. Tatum si è affermato come uno dei migliori giocatori del campionato, Brown è un All-Star, stanno ottenendo alcuni dei migliori basket della carriera di Al Horford e hanno una difesa d’élite che a volte è stata dominante nei playoff.

I Celtics sono stati favoriti per l’ingresso nella serie e sembravano essere la squadra migliore con Khris Middleton messo da parte. Per grandi pezzi della serie lo sono stati. Hanno guidato nell’ultimo minuto in quattro delle cinque partite e, nonostante fossero sotto 3-2, hanno superato i Bucks 522-508. Potrebbero, e dovrebbero davvero, dirigersi a Milwaukee con la possibilità di chiudere le cose e tornare alle finali della conferenza per la quarta volta in sei stagioni. Invece, stanno uscendo da una delle sconfitte più strazianti nella recente storia del franchise e dovranno affrontare l’eliminazione sulla strada.

Tutto ciò rende il gioco 6 affascinante.

Come rispondono Tatum, Brown e i Celtics? Come Tatum si è affrettato a ricordare a tutti durante la sua conferenza stampa post-partita, “la serie non è finita”. I Celtics hanno già vinto una volta a Milwaukee e sono più che capaci di farlo ancora. Ma questo gruppo non ha mai affrontato una prova come questa, e non ha mai dovuto riprendersi da una sconfitta come questa.

“La più grande sfida dell’anno”, ha detto Brown. “Mentalmente, fisicamente, emotivamente, mette alla prova ogni componente. Quindi, dobbiamo riorganizzarci e portare il nostro spirito al punto in cui possiamo entrare e ottenere una vittoria a Milwaukee”.

Saranno in grado di evocare la determinazione, la concentrazione, la forza mentale necessaria per forzare un gioco 7? O un’altra opportunità sfuggerà? Domande del genere sono ciò che riguarda i playoff, e ora tocca a Tatum e Brown fornire una risposta.

Leave a Comment