CDC: le visite del pronto soccorso pediatrico salgono alle stelle per lesioni e disturbi alimentari durante la pandemia

NUOVOOra puoi ascoltare gli articoli di Fox News!

La pandemia di COVID potrebbe essere stata la più dura per i più piccoli tra noi, nonostante il fatto che i bambini abbiano statisticamente meno probabilità di contrarre e trasmettere il virus. Sebbene le visite complessive al pronto soccorso pediatrico (ER) siano diminuite durante la pandemia, il numero di visite è aumentato in modo significativo per lesioni da arma da fuoco, autolesionismo e avvelenamento da droghe rispetto ai livelli pre-pandemia, incluso il raddoppio delle visite per disturbi alimentari tra gli adolescenti, secondo un recente rapporto dei Centers for Disease Control and Prevention (CDC).

“Anche la perdita dei genitori o di altri operatori sanitari da parte di bambini e adolescenti, l’aumento di altre avversità e le interruzioni nella routine quotidiana a causa della pandemia di COVID-19 potrebbero aumentare [their] problemi di salute comportamentale e comportamenti di coping malsani”, hanno scritto i ricercatori del CDC.

L’agenzia ha analizzato i dati del Programma nazionale di sorveglianza sindromica per tre periodi di tempo: da marzo 2020 a circa la fine del 2020, l’anno 2021 e circa il primo mese di gennaio 2022.

Un bambino che indossa una maschera facciale arriva a scuola, durante la pandemia di coronavirus (COVID-19), nel quartiere Manhattan di New York City, New York, USA, 5 gennaio 2022.
(REUTERS/Carlo Allegri)

DISCUSSIONE SULL’USO OFF LABEL DEI VACCINI COVID PER I BAMBINI SOTTO I 5 ANNI

Hanno confrontato questi periodi di sorveglianza con le settimane corrispondenti nel 2019 e hanno valutato i dati in base alle visite e alle diagnosi totali tra tre diversi gruppi di età (0–4, 5–11 e 12–17 anni).

Le visite al pronto soccorso tra i bambini di età compresa tra i 12 e i 17 anni secondari a lesioni “autolesionistiche” sono aumentate di almeno il 50%, le visite per disturbi di salute mentale sono aumentate fino al 60% mentre le visite per avvelenamento da droghe o per overdose sono aumentate del 70%, in tutti e tre gli anni colpiti dal pandemia, osserva il rapporto.

Ciò nonostante le visite al pronto soccorso pediatrico complessive siano diminuite di oltre il 50% nel 2020 e del 22% nel 2021 rispetto alle visite nel 2019.

“I fattori che influenzano i caregiver, inclusi l’assistenza all’infanzia non disponibile o imprevedibile, le malattie, le difficoltà finanziarie e i problemi di salute mentale, potrebbero aumentare le vulnerabilità dei bambini e degli adolescenti”, hanno affermato gli autori.

FILE - Graham Roark, 8 anni, riceve il vaccino Pfizer COVID-19 per bambini dai 5 agli 11 anni dall'infermiera registrata dell'ospedale pediatrico Lurie Virginia Scheffler all'ospedale il 5 novembre 2021 a Chicago.  (Foto AP/Nam Y. Huh, File)

FILE – Graham Roark, 8 anni, riceve il vaccino Pfizer COVID-19 per bambini dai 5 agli 11 anni dall’infermiera registrata dell’ospedale pediatrico Lurie Virginia Scheffler all’ospedale il 5 novembre 2021 a Chicago. (Foto AP/Nam Y. Huh, File)
(Foto AP/Nam Y. Huh, File)

L’INFEZIONE DA COVID-19 PROVOCA DISORDINI ALIMENTARI, PROBLEMI DI SALUTE MENTALE: STUDI

Le visite legate alla cannabis tra i bambini di età pari o inferiore a 4 anni, correlate all’ingestione accidentale o altro, sono più che triplicate mentre le lesioni da arma da fuoco tra i bambini dello stesso gruppo sono quadruplicate tra marzo 2020 e gennaio 2022 rispetto alle visite nel 2019, secondo l’agenzia .

Il rapporto ha rilevato che le visite relative alla marijuana sono triplicate mentre le visite al pronto soccorso con armi da fuoco sono raddoppiate per i bambini di età compresa tra 5 e 11 anni durante la pandemia.

I risultati presentavano diversi limiti, tra cui i dati analizzati potrebbero non rappresentare la popolazione pediatrica a livello nazionale, la reale prevalenza delle condizioni studiate è probabilmente sconosciuta perché lo studio includeva solo dati relativi alle visite al pronto soccorso e perché le tendenze sono state valutate attraverso la codifica del pronto soccorso diagnosi, più visite dello stesso paziente possono essere state contate più di una volta.

FILE - Uno studente indossa una maschera e una visiera in una classe di 4a elementare in mezzo alla pandemia di COVID-19 alla Washington Elementary School il 1 gennaio  12, 2022, a Lynwood, California.  governo  Gavin Newsom ha ritardato una decisione attentamente osservata sulla revoca del mandato della maschera scolastica della California lunedì, febbraio.  14 anche se altri governatori democratici in tutto il paese li hanno abbandonati nelle ultime settimane.  (Foto AP/Marcio Jose Sanchez, File)

FILE – Uno studente indossa una maschera e una visiera in una classe di 4a elementare in mezzo alla pandemia di COVID-19 alla Washington Elementary School il 1 gennaio 12, 2022, a Lynwood, California. governo Gavin Newsom ha ritardato una decisione attentamente osservata sulla revoca del mandato della maschera scolastica della California lunedì, febbraio. 14 anche se altri governatori democratici in tutto il paese li hanno abbandonati nelle ultime settimane. (Foto AP/Marcio Jose Sanchez, File)
(AP)

CLICCA QUI PER OTTENERE L’APP FOX NEWS

“Strategie di prevenzione complete, compreso il rafforzamento dei supporti per ridurre lo stress familiare, il miglioramento dell’accesso a servizi e risorse, la conservazione sicura di armi da fuoco e altri mezzi letali e la limitazione dell’accessibilità a droghe come la cannabis (per ridurre l’uso tra bambini e adolescenti), possono aiutare ad affrontare questi fattori”, ha detto l’agenzia.

Leave a Comment