Caccia all’uomo in corso nella sparatoria nella metropolitana di Brooklyn; Frank R. James identificato come sospetto

SUNSET PARK, Brooklyn (WABC) — La caccia all’uomo continua mercoledì mattina per il sospetto dopo la sparatoria di massa di martedì nella metropolitana alla 36th Street Station di Brooklyn.

L’attacco ha lasciato almeno 29 persone uccise o ferite in altro modo, scuotendo una città già innervosita da un forte aumento della criminalità.

Un pistolero solitario “borbottando” con un giubbotto catarifrangente e una maschera antigas ha lanciato fumogeni in un vagone della metropolitana a Brooklyn e poi ha iniziato a sparare al culmine della corsa mattutina, con la caccia all’uomo che è proseguita fino a sera quando sono emersi nuovi dettagli nella sonda.

Nessuno dei feriti è stato considerato pericoloso per la vita. Le autorità hanno detto che una rivista si è inceppata nella pistola, cosa che forse ha salvato delle vite.

Martedì sera, le autorità hanno identificato Frank R. James, 62 anni, come una persona interessata alle indagini e hanno rilasciato una foto durante un briefing del NYPD guidato dal commissario Keechant Sewell.

Mercoledì mattina, il sindaco Eric Adams ha detto che James non era più solo una persona di interesse e sarebbe stato considerato il sospetto e un latitante ricercato in futuro.

La polizia ora ha una probabile causa per arrestare James per il tentato omicidio di dieci persone nella metropolitana, hanno detto a ABC News fonti delle forze dell’ordine.

Tale determinazione è stata presa durante la notte dopo oltre 18 ore di indagine che includevano video, dati del telefono cellulare e interviste ai testimoni.

Gli US Marshal si sono uniti alla ricerca insieme a NYPD, FBI, ATF e altre agenzie.

LEGGI ANCHE | Indagine: la polizia identifica Frank R. James come persona interessata alla sparatoria nella metropolitana di Brooklyn

Mentre le telecamere della stazione erano inutilizzabili, le forze dell’ordine sono state in grado di ottenere un’immagine del sospetto dal video del cellulare di un passante.

Il NYPD ha localizzato un furgone U-Haul sulla Kings Highway a Gravesend che si credeva fosse collegato alla sparatoria.

James ha noleggiato l’U-Haul a Filadelfia e le chiavi di quel furgone sono state trovate negli oggetti dell’assassino lasciati alla stazione della metropolitana, ha detto il capo degli investigatori del NYPD James Essig. Ha aggiunto, tuttavia, che gli investigatori non sanno se James ha qualche collegamento con la sparatoria in metropolitana. Da allora l’U-Haul è stato rimorchiato.

Sewell ha anche rivelato martedì sera che ulteriore sicurezza sarà aggiunta ai dettagli del sindaco Adams a causa dei post sui social media della persona di interesse che sembrano essere molto critici nei confronti del sindaco per la sua politica sui senzatetto.

C’è una ricompensa di $ 50.000 per l’arresto di James, che secondo la polizia aveva indirizzi a Filadelfia e nel Wisconsin.

Il sindaco Adams è apparso in Good Morning America Wednesday ed è stato interrogato sulla caccia all’uomo.

“È ancora attivo. Sono stato informato questa mattina, stiamo ancora perseguendo la nostra persona di interesse”, ha detto Adams a George Stephanopoulos di ABC News. “Chiediamo a tutti i newyorkesi, se vedono qualcosa dire qualcosa – o fare qualcosa – e questo è avvisare le autorità locali o chiamare la nostra hotline”.

Adams ha anche affermato che i funzionari stanno valutando l’uso di metal detector all’avanguardia nel sistema della metropolitana della città per il futuro.

“Non sono i tradizionali metal detector che si vedono negli aeroporti”, ha detto Adams. “La tecnologia è avanzata così tanto. Se ci pensi, non siamo avanzati con la tecnologia. Le città… quando si tratta di proteggere meglio i cittadini, sono aperto a tutta la tecnologia”.

La polizia afferma che la sparatoria è avvenuta su un treno N diretto a Manhattan che effettuava fermate rapide poco prima delle 8:30 e che il sospetto è stato visto borbottare tra sé e sé prima di dare la maschera antigas e rimuovere una bomboletta da una borsa prima che l’auto iniziasse a riempirsi. Fumo.

Essig ha aggiunto che tra le stazioni della 59a e 36a strada, il sospetto ha aperto e lanciato a terra due granate fumogene e ha iniziato a sparare con la sua arma semiautomatica. L’uomo armato ha quindi scaricato la Glock 33 volte.

Recuperata sulla scena anche una pistola semiautomatica Glock da 9 mm, tre caricatori estesi, un’accetta, benzina, quattro granate fumogene (due esplose e due non esplose) e una borsa di fuochi d’artificio di livello consumer, oltre a una carta di credito secondo le autorità affittava l’U-Haul. Dicono che la pistola non sia stata rubata.

“In questo momento non conosciamo ancora la motivazione del sospetto. Chiaramente questo individuo è salito a bordo del treno ed era intento alla violenza”, ha detto il commissario del NYPD Keechant Sewell in una conferenza stampa serale.

CORRELATI | Ampia ricerca di un uomo armato nelle sparatorie nella metropolitana di Brooklyn, quello che sappiamo finora

Dopo che i passeggeri si sono rovesciati sul binario, a tutti coloro che non sono rimasti feriti è stato detto di risalire sul treno, che poi ha proseguito fino alla stazione della 25a strada a Greenwood Heights.

“Questo perpetratore ha fatto cadere quei fumogeni, se è quello che sono, e ha sparato in giro, e poi è uscito da quel punto”, ha detto il capo degli investigatori in pensione di New York Robert Boyce. “Non starà lì se c’è del fumo, anche se ha la maschera con filtro”.

I bossoli sono stati recuperati sul treno e sulla piattaforma insieme a una pistola che aveva tre caricatori rotondi estesi. Una di quelle riviste si è inceppata, che si crede abbia salvato delle vite.

Non sono stati effettuati arresti e le scuole della zona sono andate in un rifugio sul posto mentre la ricerca continuava. Ci sono stati incontri pieni di lacrime una volta che le scuole sono state licenziate.

Kristin Thorne ha di più su quell’angolazione:

Il sindaco Adams ha partecipato a un briefing della polizia praticamente martedì sera e ha anche parlato con Eyewitness News martedì sera.

Adams, che rimane in quarantena a causa della sua diagnosi di COVID, ha rilasciato una dichiarazione video sui suoi vari account sui social media.

“Preghiamo per tutti i newyorkesi che sono stati feriti o colpiti dall’attacco di oggi”, ha detto. “Finora, sappiamo che abbiamo un numero multiplo di feriti, comprese le vittime di ferite da arma da fuoco… Non permetteremo ai newyorkesi di essere terrorizzati nemmeno da un singolo individuo. Il NYPD sta cercando il sospetto in generale e noi lo troverà”.

I funzionari hanno confermato che 10 delle vittime, di età compresa tra i 17 ei 50 anni, sono state uccise e cinque sono elencate in condizioni critiche ma stabili. Nessuno dei feriti è considerato pericoloso per la vita.

Non è chiaro se l’uomo armato sia fuggito fuori da una stazione o nel tunnel della metropolitana.

LEGGI ANCHE | I testimoni descrivono la scena caotica dopo le sparatorie nella metropolitana di New York

Il governatore Kathy Hochul ha definito il sospetto “freddo e depravato” e ha avvertito che rimane a piede libero e pericoloso.

“Non diciamo altro”, ha detto. “Niente più sparatorie di massa. Niente più vite sconvolgenti. Niente più crepacuore per le persone che cercano solo di vivere le loro vite come normali newyorkesi. Deve finire e finisce ora… Tutti coloro che sono coinvolti in questo hanno uno scopo, ed è fermare la follia di questi crimini”.

Dopo che il caos si è calmato, gli ospedali hanno riferito che un totale di 29 pazienti sono stati curati per le ferite riportate dalla sparatoria.

La stragrande maggioranza, 21 anni, è stata portata alla NYU Langone-Brooklyn e nessuna delle vittime ha riportato ferite mortali.

Finora 16 pazienti sono stati dimessi dalla New York University. I restanti cinque pazienti continuano a essere in condizioni stabili.

Altre cinque vittime sono state portate a Maimonides, due delle quali sono state trattenute durante la notte per ferite da arma da fuoco. Le altre tre vittime sono già state rilasciate.

Il governatore Hochul ha parlato fuori Maimonides martedì sera, ringraziando le forze dell’ordine per aver identificato una persona di interesse e poi ha parlato dell’incontro con una vittima di 18 anni, uno studente che stava andando a scuola e ora è in attesa di un intervento chirurgico.

“Sembra che stia bene ed è di ottimo umore, così come sua madre e sua nonna che sono lì”, ha detto Hochul.

Anthony Johnson ha di più su quell’angolazione:

La polizia stava esaminando fino a quattro pacchi inizialmente ritenuti sospetti, ma in seguito sono stati ritenuti infondati.

“Questa mattina, i pendolari di Sunset Park sono stati aggrediti da un atto di violenza insensato”, ha detto il presidente del distretto di Brooklyn Antonio Reynoso. “Come sempre in un momento di crisi, i cittadini di Brooklyn hanno sperimentato la rapida reazione dei primi soccorritori della nostra città, inclusi MTA, NYPD e FDNY. Sono profondamente rincuorato nel vedere la comunità di Sunset Park riunirsi durante questo periodo di tragedia – Brooklyn è con voi. Continuerò a lavorare con le autorità locali e i funzionari eletti poiché verranno confermati maggiori dettagli sull’attacco e verrà trovato l’autore”.

Ci sono state anche interruzioni della metropolitana in tutta l’area su più linee.

I treni D, N e R hanno tutti riassunto le fermate locali, ma continuano a saltare la stazione della 36a strada. Il servizio in bianco e nero rimane sospeso in entrambe le direzioni. CLICCA QUI per gli ultimi aggiornamenti del servizio MTA.

Lucy Yang ha altre informazioni sulle interruzioni del trasporto:

Un funzionario dell’FBI afferma che stanno assistendo il NYPD e che al momento non sembra correlato al terrorismo, ma il quartier generale dell’FBI sta monitorando.

Questo ultimo incidente arriva quando New York City ha dovuto affrontare una serie di sparatorie e incidenti di alto profilo negli ultimi mesi, anche nelle metropolitane della città. Uno dei più scioccanti è stato a gennaio, quando una donna è stata spinta a morte davanti a un treno da uno sconosciuto.

Adams ha reso la repressione della criminalità, in particolare nelle metropolitane, un fulcro della sua prima amministrazione, impegnandosi a inviare più agenti di polizia nelle stazioni e nei binari per pattugliamenti regolari.

Notify NYC esorta chiunque non sia in grado di raggiungere qualcuno che potrebbe essere stato colpito da un impatto a chiamare il 311. Se fuori da New York City, chiama il 212-639-9675.

CORRELATI | I testimoni descrivono la scena caotica dopo le sparatorie nella metropolitana di New York

———-
* Altre notizie su Brooklyn
* Inviaci un suggerimento sulle notizie
* Scarica l’app abc7NY per gli avvisi sulle ultime notizie
* Seguici su YouTube
Invia un suggerimento per le notizie

Copyright © 2022 WABC-TV. Tutti i diritti riservati.

.

Leave a Comment