Byron Buxton e Carlos Correa supportano Royce Lewis in seguito alla retrocessione “emotiva”.

OAKLAND, California – I gemelli hanno fatto quella che hanno determinato essere una buona mossa di baseball nella tarda notte di martedì, restituendo Royce Lewis ai minori per più ripetizioni. Il loro ragionamento è che con Carlos Correa di nuovo in formazione, Lewis non vedrebbe un tempo di gioco sufficiente allo shortstop dopo 2 anni e mezzo di pausa per giustificare la permanenza nelle major.

Ma le decisioni ponderate non vengono sempre ricevute come tali nella clubhouse. E l’atmosfera post-partita più tranquilla della stagione, come è avvenuto martedì, suggerirebbe che questo non è atterrato.

Non solo i giocatori hanno dovuto assorbire una dura sconfitta di tre run sul campo, ma sono anche rimasti scioccati nello scoprire che Lewis era tornato al Triple-A St. Paul nonostante un inizio eccezionale della sua carriera in major league. Che Lewis sia stato un abile riempimento durante il suo stint di 11 partite, battendo .308/.325/.564 in 40 presenze al piatto mentre giocava un agevole interbase difensivo, non è stato perso dai compagni di squadra.

“Royce ha giocato alla grande”, ha detto Correa mercoledì mattina. “E’ stato uno dei migliori giocatori in campo da quando è salito. Quindi sì, è stata una specie di sorpresa. È stato così elettrizzante, così bravo durante questo periodo con noi. …

“Ragazzi avete visto la clubhouse, avete visto l’atmosfera. Questo ti dirà quello che devi sapere.

Mercoledì mattina, i giocatori di Twins hanno espresso pubblicamente e privatamente delusione per la decisione di retrocedere Lewis. Questo non è un ammutinamento, è tutt’altro. I giocatori si sono abituati al concetto che il baseball è un business e le decisioni difficili sono all’ordine del giorno.

Ma non significa nemmeno che debba piacere a loro, anche se Lewis potrebbe tornare presto in squadra.

L’esterno centrale Byron Buxton non sembrava così sorpreso dalla decisione. Ma Buxton ha detto che ai Twins mancherà la presenza di Lewis nella clubhouse.

“E’ un grande giocatore”, ha detto Buxton. “Ha portato l’energia che vuoi da un giocatore ogni giorno. Ovviamente, non era di buon umore qui dentro. Ma capiamo tutti cosa sta succedendo e qual è il quadro più ampio. È più quella cosa del movimento d’affari”.

Dopo essersi seduto con Lewis e aver offerto parole di incoraggiamento martedì, Correa ha incontrato il manager dei Twins Rocco Baldelli. Voleva sentire le ragioni della squadra.

Baldelli e i gemelli sono fermi nella loro convinzione che Lewis debba semplicemente giocare ogni giorno. Dopo aver saltato il 2020 come il resto delle leghe minori del baseball, Lewis ha saltato tutta la stagione 2021 a causa di un legamento crociato anteriore strappato. Ha aumentato tutte le 147 presenze in targa da quando è stato nominato il giocatore più prezioso dell’Arizona Fall League.

Data la sua prima esibizione alla Triple A e nelle major, i Twins si rendono conto ora più che mai che Lewis è il loro interbase del futuro. Vogliono che sia pronto a subentrare nel 2023 se Correa rinuncia al suo contratto triennale da 105,3 milioni di dollari. Ma Baldelli è anche consapevole che i suoi giocatori potrebbero essere emotivi per la decisione.

“Ogni volta che un ragazzo sta giocando davvero bene come è stato Royce per noi, le persone vogliono tenerlo in giro”, ha detto Baldelli. “È piuttosto semplice. Non credo sia qualcosa di folle da sentire. Per Royce e per noi, deve continuare a giocare. Ha bisogno di giocare tutti i giorni. Deve continuare a giocare come interbase. Ha bisogno di mettersi in gioco e continuare a progredire. Ha fatto passi da gigante in un lasso di tempo davvero breve. È un giovane giocatore molto eccitante e sta già dimostrando di potercela fare a questo livello. Quindi dobbiamo solo farlo andare avanti”.

Mercoledì, Baldelli ha minimizzato il tempo di gioco che Lewis avrebbe visto in altre posizioni, suggerendo che i Twins volessero che aumentasse il maggior numero possibile di inning allo shortstop per ripulire il suo gioco di gambe.

Sono anche consapevoli di quanto sia stato aggressivo Lewis al piatto. Ha camminato solo una volta in 40 apparizioni di targa di big league. Anche così, Lewis non ha ampliato la sua zona e ha colpito solo quattro volte.

Con Correa tornato, i Twins sono irremovibili, sarebbe difficile trovare tempo per Lewis allo shortstop. Potrebbero trovare tempo per giocare contro il rookie in crisi José Miranda o facendo in modo che Lewis fornisca a Correa, la seconda base Jorge Polanco, la terza base Gio Urshela o gli esterni della squadra con giorni di riposo. Occasionalmente poteva anche iniziare dal battitore designato.

Ma un team che ama la versatilità dice che non è qualcosa che gli interessa fare con Lewis, almeno per ora. L’organizzazione sposterà occasionalmente Lewis alla Triple A, ma i Twins preferirebbero che lo facesse in un ambiente a bassa pressione.

“Non l’ha fatto davvero in più posizioni”, ha detto il presidente delle operazioni di baseball di Twins Derek Falvey. “Siamo entusiasti di ciò che ha già mostrato. Si è comportato eccezionalmente bene per essere un ragazzino che non gioca a baseball da un po’. Questo è un enorme passo avanti nella giusta direzione. Vogliamo ancora che sia un interbase. Vogliamo ancora che questa abilità continui a essere sviluppata. Ma riconosciamo anche: mettiamolo in Tripla A per un periodo di tempo per dargli un po’ di visibilità in altri posti, spostarlo in giro, così può essere pronto a contribuire in più posti quest’anno per noi, forse nel breve a medio termine”.

Ancora una volta, è un argomento ben motivato. I Twins hanno ragione a voler sviluppare la loro migliore prospettiva e averlo completamente preparato per il suo prossimo tour nelle major. Ma la decisione ha anche lasciato alcuni giocatori a chiedersi se sono una squadra così brava come sarebbero stati con Correa di nuovo in formazione e Lewis ancora nel mix.

Quando Lewis è stato nominato MVP dell’AFL nel 2019, ha giocato 12 partite in terza base ed è apparso cinque volte al centro del campo, mai all’interbase.

I compagni di squadra credono che Lewis sia un talento speciale che potrebbe avere successo nell’ambiente vincente che hanno creato all’interno della clubhouse. Sebbene all’epoca fosse molto più esperto, Correa ha notato il suo passaggio alla terza base da interbase per farsi strada nella formazione di Porto Rico nel World Baseball Classic 2017 e come l’ha gestita bene.

Correa non ha dubbi che Lewis potrebbe fare lo stesso. Ma pensava anche che Lewis fosse mentalmente nel posto giusto per gestire la retrocessione.

“L’ha preso subito”, ha detto Correa. “Sa che appartiene qui e che ad un certo punto tornerà qui.

“Ho avuto conversazioni con Rocco (martedì) notte. Abbiamo parlato del suo piano e di tutto. Quello che stanno pensando ha un senso. Sono loro che guidano la squadra e sanno quali mosse devono fare.

“È emozionante. Fa parte della nostra famiglia. Ha giocato benissimo quando era qui. I compagni di squadra hanno mostrato supporto e che gli abbiamo dato le spalle. È sempre difficile vedere un grande giocatore come lui essere retrocesso. Ma ora dobbiamo concentrarci sulla vittoria delle partite”.

Twins Road Oakland

Sonny Gray era pronto a entrare nel vivo del gioco, se necessario. La sua offesa ha fatto sì che fosse un punto controverso.

Il veterano della curva a destra ha fatto il suo inizio di stagione più lungo con sei inning mercoledì pomeriggio. L’attacco dei Twins lo ha premiato con uno sfogo di 14 run.

Gary Sánchez ha raddoppiato, singolo e guidato in tre punti, e Luis Arraez ha ottenuto tre colpi e segnato quattro punti quando i Twins hanno battuto il 14-4 dell’Oakland A all’Oakland Coliseum. Dopo un inizio lento, Gray lo raccolse ed è stato acuto al sesto inning, limitando gli A a due punti e cinque colpi mentre ne batteva cinque e non ne camminava nessuno.

“Voglio (approfondire i giochi)”, ha detto Gray. “Ero pronto a lottare per rimanere in quella partita se il punteggio fosse stato più vicino perché mi sentivo davvero bene. Ero pronto a restare là fuori, il che è un buon segno. … Sentire di poter andare di più, solo perché non è successo, va bene. Ma solo sentire come ‘Sto bene, rimarrò rinchiuso e sono a posto per tornare là fuori’, è una buona cosa. Con il punteggio probabilmente non aveva senso oggi, ma sono stato bravo”.

Sánchez ha aiutato a fornire a Gray un bel cuscino all’inizio quando ha scaricato un singolo a due out, carico di basi e rotto a sinistra per portare i Twins sul 2-0. Il doppio di Gio Urshela ha dato ai Twins un vantaggio di tre run e non si sono mai guardati indietro.

Sebbene Gray abbia combattuto nel traffico nei primi due inning, ha ritirato gli ultimi 10 battitori che ha affrontato. Ha lanciato strike su 55 di 84 tiri ed era pronto a lanciare più a lungo se necessario. Il reato dei gemelli ha assicurato che non sarebbe stato necessario.

Sánchez ha raddoppiato in una corsa nel terzo inning, mentre Arraez ha raddoppiato in una corsa nel quarto e Correa ha seguito con un singolo RBI. Giocando alla sua prima partita da quando ha subito un livido al dito medio il 6 maggio, Correa è andato 2 su 4 con due corse e una passeggiata.

Nelle ultime sei partite, Sánchez ha segnato 8 su 23 con quattro doppi, tre homer e otto RBI.

“Ha avuto delle buone battute, come abbiamo detto, in cui le cose forse non si sono rotte, o ha colpito alcune palle in pista a un miglio in aria”, ha detto Baldelli di Sánchez. “E’ stato su molti campi. Ha avuto molti buoni swing. Non ti è dovuto nulla in questo gioco, ma è bello vedere un ragazzo che ha oscillato bene la mazza e probabilmente non ha ottenuto tutta la produzione che ha inserito con un grande successo come quello in un posto importante all’inizio della partita”.

cris paddack ha un intervento chirurgico a Tommy John

Il lanciatore titolare dei gemelli Chris Paddack ha subito un intervento chirurgico al gomito di fine stagione a Dallas mercoledì mattina, ha annunciato Baldelli. I gemelli hanno indicato che l’intervento ha avuto successo. Maggiori informazioni sul programma di riabilitazione di Paddack verranno fornite in un secondo momento.

Paddack, che è stato acquisito insieme al soccorritore Emilio Pagán dai San Diego Padres in cambio del soccorritore Taylor Rogers il 7 aprile, era 1-2 con un’ERA di 4,03 e 20 strikeout in 22 inning e 1/3 lanciati. In precedenza aveva subito un intervento chirurgico a Tommy John nel 2016.

“Chris ha combattuto in alcune cose nella sua carriera e nella sua salute, ma deve diventare forte e giusto”, ha detto Baldelli. “Abbiamo bisogno di una buona versione di lui per andare avanti. Abbiamo bisogno della migliore versione possibile di lui, e la migliore versione possibile di Chris Paddack è rimettersi in salute e sottoporsi a questa procedura, riabilitarsi e tornare in piena forza. È un ragazzo ultra talentuoso con una grande etica del lavoro e penso che abbia un futuro incredibilmente luminoso con noi. Ma l’unico modo per arrivarci è che lui si occupi degli affari in questo momento e lo faccia”.

L’AtleticoKen Rosenthal ha contribuito a questo rapporto.

(Foto: Brace Hemmelgarn/Minnesota Twins/Getty Images)

.

Leave a Comment