Biden avverte le aziende statunitensi di potenziali attacchi informatici russi

RICHMOND, Va. (AP) – Il presidente Joe Biden lunedì ha esortato le aziende statunitensi a assicurarsi che le loro porte digitali siano ben chiuse a causa dell'”intelligence in evoluzione” che la Russia sta considerando di lanciare attacchi informatici contro obiettivi infrastrutturali critici come la guerra in Ucraina Continua.

Rivolgendosi ai CEO aziendali durante la loro riunione trimestrale, Biden ha detto ai leader aziendali che hanno un “obbligo patriottico” di rafforzare i loro sistemi contro tali attacchi. Ha detto che l’assistenza federale è disponibile, se lo vogliono, ma che la decisione spetta solo a loro.

Biden ha affermato che l’amministrazione ha emesso “nuovi avvertimenti che, sulla base dell’evoluzione dell’intelligence, la Russia potrebbe pianificare un attacco informatico contro di noi. … L’entità della capacità informatica della Russia è abbastanza consequenziale e sta arrivando”.

Il presidente ha affermato che il governo federale sta “facendo la sua parte” per prepararsi a un attacco e ha avvertito gli amministratori delegati del settore privato che è anche nell’interesse nazionale che facciano lo stesso.

“Suggerirei rispettosamente che è un obbligo patriottico per te investire il più possibile” nella tecnologia per contrastare gli attacchi informatici, ha detto Biden ai membri della Business Roundtable. “Siamo pronti ad aiutarti, come ho detto, con tutti gli strumenti e le competenze che possediamo, se sei pronto a farlo. Ma è una tua decisione sui passi che farai e la tua responsabilità di prenderli, non la nostra”.

La principale aiutante della sicurezza informatica di Biden, Anne Neuberger, ha espresso frustrazione durante una conferenza stampa alla Casa Bianca lunedì per il fatto che alcune entità di infrastrutture critiche hanno ignorato gli avvisi delle agenzie federali per risolvere problemi noti nel software che potrebbero essere sfruttati dagli hacker russi.

Miniatura del video di Youtube

“Nonostante questi ripetuti avvertimenti, continuiamo a vedere avversari che compromettono sistemi che utilizzano vulnerabilità note per le quali esistono patch”, ha affermato Neuberger, vice consigliere per la sicurezza nazionale del presidente per le tecnologie informatiche e emergenti. “Questo rende molto più facile per gli attaccanti di quanto dovrebbe essere.”

Il governo federale ha avvertito le società statunitensi delle minacce poste dagli hacker statali russi da molto tempo prima che il paese invadesse l’Ucraina il mese scorso. La Cybersecurity and Infrastructure Security Agency ha lanciato una campagna “Shields Up” volta ad aiutare le aziende a rafforzare le proprie difese e ha esortato le aziende a eseguire il backup dei propri dati, attivare l’autenticazione a più fattori e adottare altre misure per migliorare l’igiene informatica.

Neuberger ha affermato che non ci sono informazioni che suggeriscano uno specifico attacco informatico russo contro obiettivi statunitensi, ma ha aggiunto che c’è stato un aumento delle “attività preparatorie”, come la scansione di siti Web e la ricerca di vulnerabilità, che è comune tra gli hacker degli stati-nazione.

In una dichiarazione scritta all’inizio di lunedì, Biden ha affermato che la Russia potrebbe lanciare un attacco informatico contro obiettivi statunitensi come rappresaglia per “i costi economici senza precedenti che abbiamo imposto” alla Russia attraverso le sanzioni.

“Fa parte del playbook della Russia”, ha detto Biden.

Gli Stati Uniti e i loro alleati hanno imposto una sfilza di sanzioni in atto mirato a paralizzare l’economia russa, e Biden ha recentemente annunciato gli Stati Uniti stanno inviando più armi antiaeree, anti-corazza e droni per aiutare l’Ucraina.

John Hultquist, vicepresidente dell’analisi dell’intelligence presso la società di sicurezza informatica Mandiant, ha affermato che gli attacchi informatici danno alla Russia la possibilità di reagire.

“Gli attacchi informatici sono un mezzo per calcolare i costi senza attraversare una linea rossa importante”, ha affermato.

La Russia è considerata una potenza di hacking, ma i suoi attacchi informatici offensivi da quando ha invaso l’Ucraina sono stati disattivati rispetto a quanto alcuni temevano. La Russia ha effettuato significativi attacchi informatici contro l’Ucraina negli anni passati, incluso il devastante attacco NotPetya nel 2017 che si è diffuso in lungo e in largo e ha causato danni per oltre 10 miliardi di dollari a livello globale.

Neuberger ha affermato che sono in corso attacchi informatici russi contro l’Ucraina, sebbene non abbia fornito dettagli. Ha affermato che l’amministrazione Biden ha chiarito che ci saranno conseguenze se la Russia si impegnerà con gli Stati Uniti nel cyberspazio.

“Non stiamo cercando un conflitto con la Russia. Se la Russia avvierà un attacco informatico contro gli Stati Uniti, risponderemo”, ha affermato.

L’ambasciata russa non ha risposto immediatamente a una richiesta di commento.

___

La scrittrice dell’Associated Press Darlene Superville a Washington ha contribuito a questo rapporto.

.

Leave a Comment