Biden approva 800 milioni di dollari in nuova assistenza militare per l’Ucraina

WASHINGTON (AP) – In previsione di una nuova offensiva russa nell’Ucraina orientale, il presidente Joe Biden ha approvato mercoledì un pacchetto di assistenza militare da 800 milioni di dollari, inclusi elicotteri aggiuntivi e la prima fornitura di artiglieria americana.

Gli ucraini riceveranno anche veicoli corazzati per il trasporto di personale, Humvee corazzati, navi droni navali utilizzate nella difesa costiera e attrezzi e attrezzature utilizzati per proteggere i soldati negli attacchi chimici, biologici, nucleari e radiologici.

“Questo nuovo pacchetto di assistenza conterrà molti dei sistemi d’arma altamente efficaci che abbiamo già fornito e nuove capacità su misura per l’assalto più ampio che ci aspettiamo che la Russia lancerà nell’Ucraina orientale”, ha affermato Biden in una nota.

“La fornitura costante di armi che gli Stati Uniti, i loro alleati e partner hanno fornito all’Ucraina è stata fondamentale per sostenere la sua lotta contro l’invasione russa”, ha aggiunto Biden. “Ha contribuito a garantire che (il presidente russo Vladimir) Putin abbia fallito nei suoi obiettivi iniziali di guerra per conquistare e controllare l’Ucraina. Non possiamo riposare ora”.

Biden ha annunciato l’aiuto dopo una telefonata con il presidente ucraino Volodymyr Zelenskyy. È l’ultimo di una serie di pacchetti di assistenza alla sicurezza degli Stati Uniti per un valore complessivo di 2,6 miliardi di dollari che sono stati impegnati in Ucraina da quando la Russia ha invaso il 22 febbraio. 24. Le armi e il materiale di supporto hanno svolto finora un ruolo importante nel successo della difesa dell’Ucraina.

Biden è sotto pressione da parte dei membri di entrambe le parti al Congresso per espandere e accelerare gli aiuti statunitensi.

Robert Gates, un ex direttore della CIA e segretario alla difesa, ha detto mercoledì che crede che l’amministrazione debba spingere duramente per le donazioni di armi da parte dei membri della NATO nell’Europa orientale, i cui arsenali includono carri armati dell’era sovietica e altre armi e attrezzature che potrebbero aiutare immediatamente l’Ucraina.

“Gli Stati Uniti dovrebbero agire, 24 ore su 24, 7 giorni su 7, come mobilitiamo le attrezzature e come le portiamo in Ucraina e nelle mani degli ucraini”, ha affermato Gates in un forum online sponsorizzato dal Carnegie Endowment for International Peace .

“È di fondamentale importanza e di fondamentale urgenza, e dovremmo in qualche modo saccheggiare gli arsenali di quegli stati, e penso che sarebbero cooperativi, in particolare” se venissero loro assicurate che il Pentagono fornirà sostituti americani per le armi donate.

Il Pentagono ha affermato che il pacchetto da 800 milioni di dollari annunciato da Biden include armi e attrezzature che richiederanno un po’ di addestramento per un esercito ucraino non completamente abituato alla tecnologia militare americana. Gli Stati Uniti e le forze alleate erano presenti all’interno dell’Ucraina per fornire addestramento per otto anni prima di ritirarsi prima dell’ultima invasione russa.

Il nuovo pacchetto di armi include 18 obici da 155 mm dell’esercito americano e 40.000 colpi di artiglieria, due radar di sorveglianza aerea, 300 droni armati “kamikaze” Switchblade e 500 missili Javelin progettati per mettere fuori combattimento carri armati e altre armature. Sono inclusi anche 10 radar di contro-artiglieria utilizzati per tracciare l’artiglieria in arrivo e altri proiettili per determinare il loro punto di origine per i contrattacchi.

Il segretario stampa del Pentagono John Kirby ha detto che la consegna del materiale sarà accelerata, ma non ha offerto un calendario specifico.

“Questa lista è uscita direttamente da molteplici conversazioni con gli ucraini negli ultimi giorni quando abbiamo iniziato a vedere che i russi ora iniziano a ridefinire le priorità della lotta del Donbas”, ha detto, riferendosi al passaggio della Russia da un’offensiva fallita nel nord dell’Ucraina mirata a Kiev, la capitale, a un accumulo di forze nella regione orientale del Paese del Donbas, dove i separatisti sostenuti dalla Russia combattono dal 2014.

Il personale militare ucraino avrà bisogno di addestramento sui radar, sugli obici e sui droni Switchblade, ha detto Kirby. Ha detto che l’addestramento potrebbe essere svolto da soldati statunitensi in Europa e che gli accordi sono in fase di elaborazione.

“Questi non sono sistemi molto complessi”, ha detto Kirby, e quindi probabilmente non sarà necessaria una formazione approfondita.

Tra gli altri elementi del pacchetto ci sono 11 elicotteri Mi-17 dell’era sovietica che gli Stati Uniti avevano pianificato di fornire all’Afghanistan prima che Biden l’anno scorso decidesse di ritirarsi completamente dal paese. Sono elicotteri da trasporto che possono anche svolgere un ruolo di attacco. Il Pentagono aveva precedentemente inviato cinque Mi-17 in Ucraina, ha detto Kirby.

.

Leave a Comment